30112022Headline:

Bagnaia riscopre la Madonna della Porta

bagnaia madonna della portaEra il 23 ottobre 1616 quando la sorte della chiesetta fuori le mura di Bagnaia fu decisa dai Priori del Comune: segare il muro con l’affresco del XV secolo trasportandolo nella chiesa dell’ Assunta all’interno del Borgo ed abbattere l’edicola che ostacolava il passaggio dei carri nella nuova porta carraia. L’affresco con la rappresentazione della Madonna assisa con Bambino benedicente è stata sempre oggetto di grande venerazione da parte della popolazione bagnaiola ed in particolare delle partorienti. Il tempo e l’incuria umana avevano però minato la bellezza dell’edificio e dell’affresco.

Nel 2012 con un intervento finanziario dell’amministrazione provinciale, grazie all’interessamento del consigliere Antonio Fracassini, furono messi a disposizione dell’associazione Amici di Bagnaia i fondi necessari per un intervento di restauro che si sono conclusi nel dicembre 2013 riportando all’antica bellezza l’affresco. L’interno della chiesa presentava ancora un aspetto rovinato, sporco e inadatto per ospitare una siffatta opera d’arte.

L’associazione Amici di Bagnaia ha iniziato quindi una colletta tra la popolazione e le varie associazioni presenti sul territorio ed ha ottenuto un contributo dalla Fondazione Carivit per il ripristino delle parti murarie. A seguito dei lavori è stato scoperto l’antico pavimento in cotto, che si credeva perduto, sul quale sono inseriti 6 coperchi in peperino che racchiudono altrettante camere funerarie. Inoltre è venuto alla luce un grosso finestrone che si apre nella via di accesso al Borgo, del quale si era sempre parlato fin dalle cronache del 1600, senza mai trovarlo, la cui funzione era quella di dare la possibilità ai popolani che entravano o uscivano dal paese di salutare la Madonna.

Domani pomeriggio alle ore 16,30 la chiesa della Madonna della Porta verrà riconsegnata al culto della popolazione di Bagnaia con la celebrazione della Messa al cospetto delle autorità religiose e civili e, successivamente, nella sala convegno del ristorante “Il Borgo”, si terrà una conferenza sui lavori che hanno portato alla riscoperta e alla conservazione di questa bellezza pittorica e architettonica.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da