20092021Headline:

La gioiosa macchina da guerra di Michelini

merloDa quello che è capito è in procinto di deflagrare l’ennesima grana nella gioiosa macchina da guerra (copyright Achille Occhetto) guidata dal sindaco Leonardo Michelini.

Da quello che si capito la vicenda dei risarcimenti per danno erariale, legato al crack della partecipata Cev, inflitti dalla Corte dei Conti ai componenti dell’ex giunta di Giancarlo Gabbianelli per circa 800 mila euro (mica bruscolini), sul piano finanziario sono una boccata d’ossigeno per le esangui casse di palazzo dei Priori, sul piano politico sono un bomba capace di mandare in frantumi la coalizione di centro sinistra.

Da quello che si è capito nella suddetta coalizione sono intruppati Maurizio Tofani e Francesco Moltoni, già membri della citata giunta Gabbianelli, dal 2013 eletti in consiglio comunale con la lista “Oltre le mura”, creata da Michelini per ascendere sulla poltrona più alta del Comune capoluogo.

Da quello che si è capito la coppia Tofani&Moltoni deve sganciare circa 160mila euro, ottanta a testa.

Da quello che si è capito i suddetti hanno proposto ricorso, insieme ai sodali incappati nelle ire dei magistrati contabili, alla Cassazione e attendono con ansia un verdetto che dovrebbe essere pronunciata la metà di dicembre.

Da quelli che si è capito, la commissione che ha esaminato la delibera di assestamento di bilancio, ha scoperto che l’assessore al ramo Lisetta Ciambella ha già iscritto nei capitoli dell’entrata quei 800mila euro (mica bruscolini), senza attendere l’esito del ricorso poc’anzi citato.

Da quelli che si è capito “è un atto dovuto” e che nella circostanza “abbiamo seguito l’iter obbligatorio per legge, nominando un dirigente responsabile della procedura per il recupero somme”.

Da quello che si è capito, insomma, “non è una questione politica”, anche se talune espressioni del segretario cittadino Stefano Calcagnini (“Ci sentiamo in disagio politico per alcune situazioni che pesano su alcuni consiglieri di maggioranza”) hanno incarognito il clima ma….

Ma, sempre da quello che si è capito, vuoi vedere che per togliere dal disagio l’ottimo Calcagnini (anch’egli, come Tofani e Moltoni, ai suoi tempi transitato dal centro destra al centro sinistra, forse perché, come avrebbe detto Luigi Tenco, non aveva niente da fare…) Michelini&C. hanno trovato la soluzione migliore?

La quale soluzione consente all’assessore al Bilancio di prendere i soldi e non scappare (come avrebbe detto Woody Allen), piuttosto far scappare Moltoni e Tofani (considerando che rischiano pure la decadenza per incompatibilità).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da