13042021Headline:

E FondAzione dedica una tombolata ad hoc

Una tombolata per la Fondazione oltre noi. Il terzo appuntamento del Natale di FondAzione metterà l’accento sulla solidarietà: domenica 4 gennaio alle 16,30 nella chiesa di Sant’Egidio in corso Italia, andrà in scena una tombola della solidarietà, il cui ricavato sarà interamente devoluto al Comitato promotore della fondazione Oltre noi.

Il comitato promotore della Fondazione Oltre noi è una importante realtà nata da 13 associazioni del territorio insieme alla consulta provinciale della disabilità, con l’obiettivo di garantire alle famiglie e ai loro congiunti disabili un futuro sereno per sempre. Quindi si propone di intervenire in un momento delicato della vita di una persona disabile. Quello in cui non può più ricevere il sostegno della propria famiglia che fino a quel momento lo ha aiutato ad affrontare ogni tipo di difficoltà.

“Sono tanti i pensieri che attraversano la mente di un genitore di un disabile – spiega il presidente Maurizio Casciani – che sa di non avere parenti che potranno sostituirlo quando non ci sarà più; o di un genitore ormai anziano che sente di non avere più energie per occuparsi del proprio figlio; o dei fratelli e delle sorelle che, seppur presenti, per scelte personali o lavorative, non sono in grado di farsi carico di un tale impegno. Si tratta di pensieri comuni che generano una serie di interrogativi, spesso angosciosi, ai quali noi vogliamo dare una risposta”.

Proprio per questo FondAzione insieme alla Consulta comunale del volontariato hanno voluto sostenere questo importante progetto devolvendo l’intero ricavato della tombolata: “In questo momento – prosegue Casciani – la nascita della fondazione Oltre noi è allo stato embrionale e per avere il riconoscimento giuridico ci serve un patrimonio di liquidità che stiamo allestendo proprio grazie e questo tipo di iniziative, che ricoprono per noi una importanza vitale”. Al termine della tombolata è previsto un brindisi augurale.

Intanto, sempre nella chiesa di Sant’Egidio, prosegue la mostra dei presepi – realizzata da Fondazione e associazione Mille giovani per la pace, con il prezioso contributi di Fondazione Carivit, Unindustria Viterbo e Consulta comunale del volontariato – che rimarrà aperta fino al 6 gennaio tutti i pomeriggi dalle 16 alle 19. In mostra ci sono una decina di presepi realizzati dagli artisti Alessandro Cannao e Giulio Bernabucci, ambientati in alcuni dei luoghi più caratteristici della città.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da