13042021Headline:

A Tarquinia una mostra per Charlie Hebdo

Venerdì manifestazione e inaugurazione di una mostra su Wolinski e Cabu

Jean Cabut, "Cabu"

Jean Cabut, “Cabu”

Tarquinia rende omaggio alla rivista francese Charlie Hebdo. Lo farà con una manifestazione che si svolgerà venerdì 16 gennaio tra la biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli” e la sala D. H. Lawrence. L’evento si aprirà alle ore 16 nella sala delle Arti della biblioteca (via Umberto I n. 34), con un ricordo sulla figura dei disegnatori Georges Wolinski e Jean Cabut (in arte Cabu). A seguire, nella sala D. H. Lawrence (via Umberto I n. 49), sarà inaugurata la mostra “Ricordo della presenza a Tarquinia di Wolinski e Cabu”. Wolinski fu nel 1970 a Tarquinia, in occasione della Mostra Internazionale dell’Umorismo, ideata dal grande pittore Sebastian Matta e patrocinata dal Comune di Tarquinia, che si tenne nella chiesa di San Pancrazio.

Georges Wolinski

Georges Wolinski

“Vogliamo dare un ultimo saluto a Wolinski e Cabu. – afferma il presidente della commissione cultura Angelo Centini – 44 anni fa Tarquinia ospitò un evento di grande rilevanza culturale, con la partecipazione dei maggiori disegnatori satirici europei e statunitensi, tra cui Wolinski e Cabu, che ebbe un grande riscontro di pubblico e di stampa, anche per le roventi polemiche suscitate da non poche vignette. Alcuni disegni furono infatti sequestrati dall’autorità giudiziaria e gli organizzatori dell’iniziativa furono incriminati, anche se ben presto prosciolti”. La mostra Ricordo della presenza a Tarquinia di Wolinski e Cabu rimarrà aperta al pubblico dal 16 al 25 gennaio, tutti i giorni, dalle ore 16 alle ore 18.30.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da