25022020Headline:

Francigena, il Comune apre ai sindacati

Palazzo dei priori

Palazzo dei priori

La cessione del ramo tecnologico della Francigena e il destino dei cinque lavoratori che si occupano del riscaldamento approda in consiglio comunale, quello previsto per oggi pomeriggio (dalle ore 15.30), il primo del nuovo anno. Già in terza commissione la questione aveva visto all’opera sia la maggioranza sia l’opposizione per la ricerca di una soluzione per tutelare i dipendenti e adesso toccherà al parlamentino di Palazzo dei priori trovare una via d’uscita.

Intanto però sull’atteggiamento del Comune in merito alla faccenda prende posizione – e duramente – la Uil. Con un comunicato pesantissimo che accusa l’amministrazione Michelini e che, in serata, sortisce effetto visto che da via Ascenzi arriva la volontà di incontrare i sindacati per discutere del futuro dei lavoratori. Ma andiamo con ordine.

Prime le accuse di Turchetti.”Su questa operazione delicata il Comune di Viterbo non convoca i Sindacati per un confronto evidenziando ancora una volta lo scarso interesse dell’amministrazione comunale verso la sorte dei lavoratori che invece rischiano di perdere il posto – aveva detto il segretario generale del sindacato – E’ una situazione decisamente imbarazzante non solo perché si tratta di una giunta di centrosinistra che dovrebbe avere nel suo Dna politico certi valori e dovrebbe fare del confronto sindacale un suo punto di riferimento, ma anche perché c’è in ballo la sorte di cinque lavoratori e la vita di altrettante famiglie. Sorte, vita e speranze che dovrebbero stare a cuore a tutte le amministrazioni. Ma a quanto pare il sindaco Leonardo Michelini non è di questo avviso”.

Poi, in serata, l’annuncio di un contatto con Palazzo dei priori: “Il Comune di Viterbo convocherà i Sindacati e si è impegnato ad inserire in tutti i lotti della gara d’appalto, compresi Tribunale e verifica caldaie abitazioni, clausole di salvaguardia per i lavoratori – dice Turchetti – E’ un risultato importante di cui siamo pienamente soddisfatti, apprezzando la scelta e l’atto di responsabilità fatti dall’amministrazione comunale e dal sindaco. Si apre ora il confronto tra Sindacati e Comune a tutela dei lavoratori che vedrà la Uil svolgere il suo ruolo fino in fondo per garantire i diritti di chi ha sempre svolto il proprio lavoro al servizio del territorio.”

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da