01122020Headline:

Al liceo di Bassano sono arrivati gli olandesi

Gemellaggio con gli studenti di Meppel. Che ad aprile ricambieranno

Gli studenti di Meppel, Olanda, ospiti del licelo Buratti di Bassano Romano

Gli studenti di Meppel, Olanda, ospiti del licelo Buratti di Bassano Romano

Dal 4 febbraio il Liceo delle Scienze Umane e Linguistico “ Mariano Buratti” ospita un gruppo di studenti e studentesse provenienti dalla scuola secondaria “Stad en Esch” di Meppel in Olanda, nell’ambito di uno scambio culturale finalizzato ad un progetto europeo Erasmus plus intitolato ”In and Out”.
Un’esperienza entusiasmante che dal 4 febbraio all’ 11 febbraio verrà vissuta da 16 studenti olandesi e 2 docenti nel piccolo comune della Tuscia viterbese.
L’8 aprile spetterà al Liceo delle Scienze Umane e al Comune di Meppel ricambiare l’ospitalità.
I ragazzi e le ragazze olandesi rimarranno, infatti, ospiti del Liceo delle Scienze Umane fino all’11 febbraio e saranno ospitati dalle famiglie degli studenti coinvolti nello scambio.
Sono molte le attività pensate per rendere indimenticabile il loro soggiorno. D’obbligo l’accoglienza dell’amministrazione comunale che ha organizzato per loro alcune giornate da dedicare alla conoscenza del paese. Questo giovedì, dopo essere stati accolti dal Sindaco Angela Bettucci e dal vice sindaco Ugo Pierallini presso la Sala Consiliare del Comune e il benvenuto speciale offerto dagli alunni della scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, agli amici europei sono stati mostrati i bellissimi affreschi del Palazzo Giustiniani e il borgo grazie alla cortesia della Soprintendenza nella persona dell’Architetto Anna De Luca.
Gli altri giorni saranno dedicati alle visite di Roma e del Palazzo Farnese a Caprarola, e ad una serie di incontri organizzati dalle due scuole coinvolte su diversi temi importanti: il sistema scolastico, l’emigrazione e l’immigrazione da e per l’Italia e le iniziative promosse dall’Unione Europea. Interverranno i rappresentanti della Marina Italiana con il progetto “Mare Nostrum” con filmati e immagini delle loro missioni nel Mediterraneo in soccorso degli immigrati in fuga da guerre e miseria.
“Tutto questo è stato possibile grazie all’impegno e alla dedizione dei professori del Liceo, in particolare la professoressa Cossu e il professore Stridi, responsabili del progetto, e della preside Ripepi e alla collaborazione tra istituzioni, in questo caso rappresentate dal Comune di Bassano Romano e dal Liceo “Buratti” di Bassano Romano. “

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da