01122020Headline:

Il reggimento Antares torna in Afghanistan

Lo stendardo di combattimento ha già raggiunto la base operativa di Herat

Lo stendardo di Antares lascia Viterbo e parte per Herat (Afghanistan)

Lo stendardo di Antares lascia Viterbo e parte per la base operativa di Herat (Afghanistan)

Lo stendardo da combattimento del 1° reggimento Aves  Antares  lascia la sede di Viterbo e raggiunge la base operativa di Herat, in Afghanistan, per un intenso periodo operativo. Con esso, simbolo del reparto, è partito il comandante di reggimento,  colonnello Stefano Silvestrini, alla testa di una forza di circa 100 militari, tra uomini e donne. Nella caserma viterbese, si vivono momenti di gran fermento, dato che le prime partenze sono ormai imminenti, i container dei materiali sono pieni, il personale è motivato e pronto all’impiego. Il reggimento viterbese andrà a costituire l’Aviation Battalion nell’ambito della missione “Resolute Support”. Quest’ultima, conseguente alla missione Isaf (International security assistance force), terminata il 31 dicembre 2014, sarà ridotta in termini di consistenza organica e verterà esclusivamente su compiti di addestramento e consulenza alle forze afgane, che ancora necessitano di supporto sia in alcuni settori tecnico-specialistici sia in quello logistico. Le partenze giungono dopo un intenso periodo di addestramento, durante il quale il personale ha svolto molteplici attività di approntamento mirate a raggiungere gli obiettivi di preparazione professionale richiesti dalla missione.

Gli onori alla bandiera del reggimento Antares

Gli onori al comandante del reggimento Antares

Il reggimento Antares, al quale è stata concessa l’alta onorificenza della cittadinanza onoraria della città di Viterbo nel 2006, torna in Afghanistan con lo stesso spirito di servizio, con la dedizione e la professionalità che in passato hanno dato lustro, sia in Patria sia all’estero, al reggimento stesso, alla città cui esso è indissolubilmente legato e all’Italia.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da