05122021Headline:

“Centrodestra unito? Obiettivo raggiunto”

Caci, sindaco di Montalto: "Spero che tutti i moderati votino per Bartolacci"

Sergio Caci, sindaco di Montalto di Castro

Sergio Caci, sindaco di Montalto di Castro

“L’unità del centrodestra? A me sembre che l’obiettivo, nella sostanza, sia stato raggiunto”. Sergio Caci, sindaco di Montalto di Castro, è uno dei promotori della lista che appoggia e sostiene la candidatura di Fabio Bartolacci alla presidenza della futura Provincia. Dal suo punto di vista, nonostante la presenza di un’altra componente (pure, almeno in teoria, aderente alla stessa area) non comporta problema e non crea disturbo. “Nella nostra lista sono presenti 8 sindaci su 12 – sottolinea con vigore – e mi pare che nessun altro possa far registrare un’adesione così massiccia di primi cittadini. Che poi sono quelli che maggiormente rappresentano il territorio. Questa, però, è un’elezione strana: si era anche tentato in passato la strada del candidato unico e poi due liste, una di centrodestra e l’altra di centrosinistra. Alla fine, comunque, a contendersi la presidenza saranno in due e si vedrà chi avrà la capacità di aggregare maggiori consensi”.

Che ci sia una speranziella di ribaltone? “Mah, non so… Sento dire che esponenti del centrosinistra voteranno per Bartolacci. Vedremo…”. Ma ci sono anche esponenti di centrodestra che si sono candidati in liste di appoggio a Mazzola…” Almeno hanno avuto il coraggio di metterci la faccia e di farlo apertamente apertamente”. Eppure non tutta l’area moderata ha aderito: l’Udc va in ordine sparso, la Lega si è tirata fuori e c’è l’altra lista che rappresneta un po’ la spina nel fianco… “Il tema è sempre quello: l’altra lista. Innanzitutto si tratta comunque di persone e di amici che si rifanno all’esperienza politica del centrodestra, anche se onestamente ci si capisce poco. Penso a Camilli: candidato al Senato con Fratelli d’Italia, poi tornato a Forza Italia, pare… Non capisco l’Udc, in tutta sincerità: se si deve votare, si vota e basta. Comunque mi auguro e spero che, alla fine, tutte queste persone si esprimano a favore di Bartolacci”.

Fabio Bartolacci, sindaco di Tuscania e candidato del centrodestra alla presidenza della Provincia

Fabio Bartolacci, sindaco di Tuscania e candidato del centrodestra alla presidenza della Provincia

Senza girare intorno alle parole, la certezza è che quella famosa lista è stata voluta  da un esponente non secondario di Forza Italia: Francesco Battistoni è uno dei vice coordinatori regionali. “Ce ne sono così tanti che si fa fatica anche a contarli… Per me quello che conta è che il coordinatore regionale è stato sempre a diretto contatto con i commissari provinciali e che tutte le decisioni sono state condivise dalle segreterie. Se qualcuno ha fatto scelte diverse, bisognerebbe vedere a chi è vicino… Scelte diverse dal voto a Bartolacci, ricadrebbero non solo nell’ambito di posizioni personali, ma andrebbero anche anche incontro a sanzioni disciplinari. Personalmente mi sono candidato solo per spirito di servizio: non mi voterò neppure. Come credo che faranno gli altri colleghi sindaci. A noi interessava cominciare a ricostruire il centrodestra. E mi sembra che l’obiettivo sia stato raggiunto”.

Un’ultima curiosità: Sergio Caci potrà esprimere il suo voto come sindaco e non come consigliere provinciale uscente. A questi ultimi, infatti, viene riconosciuto solo l’elettorato passivo: possono essere candidati, ma non possono votare.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da