05072022Headline:

Tutto molto bello, tranne che a Villa Lante

Ponte del Primo maggio: Viterbo, Tarquinia e Civita funzionano, Bagnaia no

San Pellegrino in fiore, piazza San Carluccio

San Pellegrino in fiore, piazza San Carluccio

Ponte del primo maggio: la Tuscia non gode del tanto agognato caldo primaverile, ma può comunque ritenersi soddisfatta. Nonostante infatti il clima ballerino, quello che poi poco invoglia il visitatore a mettersi in marcia, la provincia ha registrato (e su gran parte del territorio) una discreta affluenza di turisti. Presto, forse, per tracciare un bilancio. Giacché ci sta da chiudere la giornata odierna. Ma confortanti, allo stesso tempo, sono i dati estrapolati a naso.
Segue pertanto una breve panoramica. Che parte, giocoforza, dalle note negative. In un momento storico nel quale le istituzioni continuano a puntare sull’accoglienza e sull’incoming, pare assurdo che una meraviglia come Villa Lante, a Bagnaia, serri i cancelli alle ore 13. A nulla è servito (stando ai fatti) l’intervento del ministro Dario Franceschini. A nulla è valsa, oltretutto, la collaborazione con la locale pro loco. Il giardino più bello d’Italia (e a dirlo non siamo noi, ma un ente preposto) resta ancora ingarbugliato tra burocrazia dei piani alti e folli dinamiche interne. In ogni caso, chi voleva visitarlo l’ha trovato incatenato. Per la rabbia del consigliere comunale di casa, Arduino Troili, che indignato si è detto pronto ad occupare se non si cambiano vedute e sistemi.
Meglio è andata invece a Viterbo, ossia, a San Pellegrino in fiore. I trent’anni di continuità si sentono. E la zona medievale è stata letteralmente presa d’assalto.

Tarquinia, fiera dell'agricoltura

Tarquinia, fiera dell’agricoltura

Ora, sfrugacchiando tra i social, si legge di “solita cosa”, “poche idee e tanto mercato”, “nulla di straordinario”, “le promesse erano altre”. Resta però il fatto che di gente ne è passata a secchiate (parecchi stranieri). Il che fa bene di sicuro a ristoratori, barman, aziende specializzate nella floricoltura e bottegai (magari meno agli albergatori).
Stesso discorso si può fare per Tarquinia. Tante capocce tra paese e lido, una marea (per rimanere in tema). Poi quanto abbiano comprato non è chiaro, e forse manco importa. La fiera tira sempre. Ancor più se nel settore non agricolo le cosiddette “cineserie” vengono eliminate in favore di qualcosa di più utile. “Ci tengo molto a essere qui all’inaugurazione di questa importante e storica manifestazione che è la fiera delle macchine agricole di Tarquinia – ha detto Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – per testimoniare la rilevanza che riveste questo evento per tutte le imprese locali che espongono e offrono servizi. Così come ritengo che questa sia un’occasione particolarmente apprezzata dai nostri imprenditori agricoli per conoscere le più recenti proposte che possono contribuire con l’innovazione e la qualità a essere più competitivi”.

Il Twit del sindaco Bigiotti sui paganti di Civita

Il tweet del sindaco Bigiotti sui paganti di Civita

Chiude Civita di Bagnoregio. E non perché conti meno, anzi, ma perché quasi non fa più notizia. La corsa in solitaria del borghetto sospeso è inarrestabile. E, in primis, non va paragonatta a quella di nessun’altra città. Poiché Civita è unica nel suo genere. Punto.
Tramite Twitter comunque il sindaco Francesco Bigiotti annuncia 6570 paganti il solo 1 di maggio. Duemila in più rispetto al 2014. Se ci si aggiungono i non paganti, si arriva grossomodo a 10mila anime.
Che dire: per una città che muore c’è una provincia che resiste. Come se poi fosse poco.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da