09042020Headline:

“Consigliere, perché non firmi la sfiducia?”

Il Movimento 5 Stelle sfida le altre opposizioni. Marini: "Stiamo valutando"

Il manifesto approntato dal Movimento 5 Stelle per la mozione di sfiducia contro il sindaco Michelini

Il manifesto approntato dal Movimento 5 Stelle per la mozione di sfiducia contro il sindaco Michelini

“Caro consigliere, perché non firmi?”. La domanda – provocazione è del Movimento 5Stelle viterbese ed è riferita alla mozione di sfiducia presentata contro il sindaco Michelini e siglata, al momento da soli 7 consiglieri: il pentastellato Gianluca De Dominicis, Chiara Frontini (Viterbo 2020), Gian Maria Santucci (FondAzione), Elpidio Micci e Vittorio Galati (Gruppo misto) e i fratelli italiani Luigi Maria Buzzi e Gianluca Grancini. All’appello delle minoranze mancherebbero i tre forzitalioti (Giulio Marini, Claudio Ubertini e Antonella Sberna) e il neo oppositore Goffredo Taborri che comunque per il tipo di atteggiamento preannunciato sulle colonne di Viterbopost e ribadito ufficialmente in Consiglio comunale (“Opposizione sui fatti e e moderata, con valutazione sui singoli provvedimenti”) sarà difficile che possa aderire.

Resta da capire la posizione di Forza Italia. “Stiamo valutando l’opportunità di firmare – confessa Giulio Marini -. La nostra valutazione sull’operato della Giunta e del sindaco è nota ed è fortemente negativa, come dimostra la raccolta di firme che stiamo portando avanti. Va anche aggiunto per dovere di correttezza che le distanze tra Forza Italia e il Movimento 5 Stelle è piuttosto ampia, per cui prima di apporre anche la nostra firma, preferiamo ascoltare che cosa ne pensano i nostri elettori. C’è stata anche una lettera di sostenitori del centrodestra di sollecitazione al commissario provinciale Ubertini a riunirsi e a parlarne. Ecco, sarà quella l’occasione per sondare gli umori della base, come si diceva una volta”. In sintesi? “Al momento più sì che no, ma aspettiamo e soprattutto confermiamo il nostro giudizio su Michelini e  la sua maggioranza”.

Come che sia, sabato prossimo i pentastellati saranno in piazza Verdi dalle 15 alle 20 per “incontrare i nostri concittadini e per spiegare, carte alla mano, tutti i pasticci di questa amministrazione dopo il terzo rimpasto di giunta, la priorità della continua corsa alle poltrone, e la raccolta firme (inutile) promossa dal centrodestra. Al nostro banchetto saranno visionabili tutti i documenti, compresa la mozione di sfiducia che abbiamo proposto e che ad oggi è stata firmata da 7 consiglieri”.

“Sarà inoltre possibile – conclude la nota – iscriversi all’iniziativa Una finestra per S. Rosa con la quale estrarremo a sorte due posti da regalare ai viterbesi per assistere dagli uffici consiliari al trasporto della macchina il 3 settembre prossimo”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da