06072022Headline:

Quelli che salutano Sgarbi dicendogli “capra”

Il critico d'arte (ma non solo lui) tra i protagonisti della seconda serata di Caffeina

Vittorio Sgarbi sul palco di piazza del Plebiscito

Vittorio Sgarbi sul palco di piazza del Plebiscito

Tanti ospiti da ascoltare e vedere in questa seconda serata di Caffeina Festival. Da Nicolò Fabi ad Alberto Angela per arrivare a Vittorio Sgarbi. L’imbarazzo della scelta ci assale a tradimento ma non possedendo, per ora, il dono dell’obiquità scegliamo di vedere e ascoltare lo Sgarbi nazionale.

Vi confesso che passando davanti al palco dove I Giorni Anomali stavano provando gli strumenti, ed essendo un loro accanito fan, stavo abbandonando l’idea Sgarbi. Poi la ragione  ha vinto sul cuore e mi sono messo in attesa del Professore.  Ero curioso di vedere come sarebbe stato accolto dai viterbesi.

Be’ non ci crederete, ma sembrava una rock star. Foto, selfie, strette di mano, c’era chi gli gridava il celeberrimo “capra, capra” e lui li a rispondere a tutti. Potenza della televisione, certo. A Piazza San Lorenzo Sgarbi  inizia al suo monologo d’arte e  ipnotizza tutti. Quando non fa Sgarbi, ma il Professore d’Arte, è un vero piacere sentirlo. Ogni tanto esce fuori il personaggio della tv e ci scappa pure la risata. Ma Sgarbi è così, o lo ami o lo odi.

Il ristoro dei Pellegrini - menù dei papi sul ponte del Duomo

Il ristoro dei Pellegrini – menù dei papi sul ponte del Duomo

Anche stasera la piazza era piena di gente, prima di Sgarbi ha fatto la sua performance, Alberto Angela, anche a lui tanti applausi. Per le strade un fiume di gente, di ogni età e misura. Il Vostro Dantes più volte si e’ distratto dalle bellezze autoctone, sculettavano cultura e sapere, “impressionismo” ambulante. Una bella serata di cultura e per rimanere in tema Caffeina. E Calcinculo all’ignoranza…

Ciao amici caffeinomani

Il vostro

M. Dantes

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da