16082022Headline:

Tempo di vendemmia, tempo di ripresa

Il raccolto di uve nel 2015 si preannuncia buono e sulla raccolta si gioca d'anticipo

Vendemmia, raccolta manuale

Vendemmia, raccolta manuale

Fonti certe di Viterbopost assicurerebbero (anzi, assicurano) che quest’anno in Sardegna si raccoglierà e si pigerà una Vernaccia da paura. Venti percento in più di uve, ed una qualità nettamente superiore rispetto al 2014. Good save Vernaccia, verrebbe da dire, ora e sempre. E andiamo avanti.
La scorsa sciagurata stagione agricola pare finalmente essere un lontano ricordo (ogni scongiuro è concesso). Un inverno inverno ed un’estate estate han fatto sì che la maggior parte delle produzioni siano redditizie. O quantomeno nella norma. Piccole eccezioni, che confermano la regola e innervosiscono gli agricoltori, sono i cereali (non tutti, logico) e alcuni prodotti da orto. Che han sofferto oltremodo l’afa, chiudendo con un segno meno.
Così, se anche le prospettive olivicole son buone (altri scongiuri doverosi) e la mosca al momento non s’è manco affacciata, per non parlare poi della xylella meno “fastidiosa” del raffreddore, uno dei comparti che potrebbe veramente ripartire è proprio quello del vino.
Nel Viterbese, che pur sui calici punta una discreta parte della propria economia frazionata, non si hanno dati certi sul tema. Qua, si rimanda da prassi al dopo-Santa-Rosa. Il rischio però è che a Santa Rosa manco ci si arrivi. Il sole infatti, eccessivo per noi comuni mortali ma benefico per il verde che ci circonda, ha accelerato i tempi. E c’è già chi diversi grappoli li sta strappando via. Sulla scia dei “signori” Franciacorta, provincia di Brescia, dove forbici e barili sono in opera da quasi un mese sui primissimi Chardonnay. Che, stando al parere degli esperti, sarebbe buono come non accadeva da tanto (troppo) tempo.

Vendemmia, raccolta meccanizzata

Vendemmia, raccolta meccanizzata

Il centro studi di Confagricoltura comunque, sulla base di una rilevazione condotta su diverse centinaia di aziende, prevede un aumento medio produttivo che dovrebbe attestarsi intorno ai 7 milioni di tonnellate di uve raccolte, contro le 5.9 del 2014 e le 6.9 dell’anno precedente.
Per logica tale crescita non sarà distribuita in modo equo lungo lo Stivale. Poiché le bizzarre grandinate di giugno e queste ultime, qualche danno lo han fatto. E in produzione, e in ritardo di crescita.
Globalmente comunque il trend e gli umori son positivi. E l’idea di poter brindare ad un’annata ricca e di qualità si sta via via materializzando.
Agosto, ci matura grano e mosto“, si diceva una volta. Forse è tempo di risistemare pure i proverbi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da