20022020Headline:

La Defensor ancora a caccia di un pivot

Sabato amichevole in Toscana. La baby Asia Bassani: "Ambiente ideale per crescere"

La giovanissima Asia Bassani, nuovo arrivo nella Defensor

La giovanissima Asia Bassani, nuovo arrivo nella Defensor

La prima settimana di allenamenti è andata in archivio per la Defensor, che si allineerà anche quest’anno ai nastri di partenza del campionato di serie A2 femminile di basket. In questi giorni definito anche un precampionato adeguato in vista della stagione che attende la società viterbese. L’esordio stagionale avverrà sabato prossimo, alle 17,30 a San Giovanni Valdarno contro la locale formazione che milita in serie B. Una settimana dopo, il 12 settembre, le due squadre si affronteranno nuovamente, questa volta al PalaMalè di Viterbo, e il test amichevole contro le toscane sarà quindi la prima uscita delle gialloblù nell’impianto di casa a poco meno di un mese dal debutto ufficiale (il 10 ottobre a Salerno). Confermata anche la partecipazione della settimana successiva ad un quadrangolare che si svolgerà a Santa Marinella.

“La prima settimana di allenamenti è andata abbastanza bene – commenta coach Carlo Scaramuccia – tranne i normali acciacchi che caratterizzano la ripresa della preparazione e i carichi di lavoro dei primi giorni. Le ragazze si stanno impegnando a fondo per raggiungere un buon livello fisico e le amichevoli potranno aiutarci a ritrovare il tono agonistico della partita. Stiamo ancora lavorando per aggiungere altri test sulla strada verso l’esordio in campionato, non è semplice perché molti tornei hanno già definito le squadre partecipanti e impegnano la maggior parte dei fine settimana prima del via ufficiale ai campionati”.

Oltre alla definizioni di nuove amichevoli, il lavoro della società viterbese si sta concentrando anche sul mercato. Le attenzioni dei dirigenti gialloblù sono rivolte alla ricerca di una lunga italiana che possa occupare il posto di “numero 5” nel quintetto, un profilo difficile da trovare ma che la società continuerà a cercare con determinazione ed impegno.

Tra le atlete che si sono maggiormente impegnate ci sono senza dubbio i nuovi arrivi di quest’estate, compresa la giovanissima Asia Bassani. Nata il 28 gennaio 1998 ad Acqui Terme, provincia di Alessandria, è arrivata ad indossare la casacca gialloblù dopo un lungo corteggiamento che ci racconta lei stessa: “Due estati fa sono venuta a Viterbo per disputare le finali nazionali under 15 e mi è arrivata la proposta per un provino. Mi sono allenata con i tecnici della Defensor ma ho preferito rimanere un altro anno a casa, quest’anno invece ho deciso di accettare e vivere questa esperienza”.

Giulia Ciavarella, un altro dei volti nuovi

Giulia Ciavarella, un altro dei volti nuovi

Per una ragazza così giovane è anche un momento importante a livello personale: “Ho iniziato a giocare a cinque anni e mezzo ad Acqui Terme seguendo in palestra un amico di famiglia che è allenatore di basket, poi sono stata diversi anni a Casale Monferrato ma questa è la mia prima esperienza lontano da casa; mi aspetto di crescere molto, sia sotto il profilo personale che tecnico”. La parola d’ordine su cui lavorare è principalmente una, egoismo: “Ritengo di essere una giocatrice molto altruista – conferma Bassani – e penso per prima cosa alla squadra e ad aiutare le compagne. Dovrò lavorare per essere più aggressiva verso il canestro in certe occasioni e per migliorare molti aspetti tecnici del gioco”.

Idee chiare anche su chi sia il suo modello in campo (Cèline Dumerc, play della nazionale francese) e cosa si aspetta da questa stagione: “La priorità è sicuramente arrivare alle finali nazionali con i gruppi giovanili dell’under 18 e dell’under 20, traguardi che rappresenterebbero una grossa soddisfazione per tutto il nostro gruppo. Spero poi di ritagliarmi qualche minuto anche con la prima squadra in serie A2, ma per questo dovrò lavorare bene in allenamento e convincere il tecnico a concedermi spazio perché ci sono tante ragazze che hanno lo stesso obiettivo”. Il primo bilancio della giovanissima atleta piemontese è quindi positivo: “Sapevo che l’ambiente di Viterbo è ideale per lavorare e crescere senza eccessive pressioni, molto diverso da altre situazioni in cui ho giocato finora. Questi giorni hanno confermato ciò che tutti mi dicevano e sono molto contenta della scelta fatta”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da