30062022Headline:

Trenta butteri in cammino da Vulci a Siena

Parte oggi Transumando: viaggio dal Lazio alla Toscana alla ricerca delle tradizioni

Vulci, luogo di partenza della transumanza

Vulci, luogo di partenza della transumanza

Parte oggi la transumanza. Anzi, parte oggi Transumando. E sarà un viaggio coi controfiocchi (per rimanere educati).
Attori protagonisti: trenta butteri, un branco di puledri e una ventina di vacche maremmane, venti fattrici camarghesi, un nutrito gruppo di “Gardians della Camargue” (altri butteri, ma dal nome e dalla provenienza esotica), un centinaio di pecore.
E via, in marcia, da stamani e fino al 20 di settembre.
Il via è previsto dal parco naturalistico e archeologico di Vulci. Dove per due giorni si terranno una serie di iniziative che rievocaranno la tradizione del lavoro del buttero, con i cavalli e il bestiame. Si arriverà, attraversando Lazio e Toscana, a Siena, sulle rotte della lentezza e della tradizione.
L’evento si sposta in Maremma dopo l’enorme successo ottenuto a Marsiglia. “Ed è per noi un vero onore ospitarlo – attacca il sindaco di Montalto, Sergio Caci – Quando si trova tanto entusiasmo e passione, il compito delle amministrazioni pubbliche è quello di affiancare, sostenere e incoraggiare un tale lavoro. Transumando ci insegna che ogni barriera è abbattuta. I cavalieri e gli animali vengono salutati dalle comunità che lasciano per essere accolti, dopo un lento cammino, da quella successiva. Cade ogni muro, si prende consapevolezza del paesaggio troppe volte percorso con distrazione. Mi auguro che i nostri territori rispondano con lo stessa forza con cui hanno risposto i nostri vicini francesi”.

La locandina di Transumando

La locandina di Transumando

La carovana attraverserà le vie di Montalto fino ad arrivare ad Arezzo, facendo sosta ad Albarese (Grosseto), San Galgano-Chiusdino (Siena) e Siena stessa, dove sfilerà nelle strade della città. Nei luoghi di sosta saranno ricostruiti gli accampamenti, veri e propri villaggi di tende, per ritornare alla memoria degli improvvisati ricoveri d’un tempo.
Negli stessi villaggi sarà previsto l’accesso al pubblico e verranno organizzati mattina e sera animazioni e spettacoli equestri con artigiani, musicisti, cantanti in prosa e sbandieratori. Sarà possibile infine degustare la tipica cucina della transumanza. Antichi sapori che univano sapientemente terra e mare.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da