02032021Headline:

Bomarzo Esoterica, è l’ora delle polemiche

La minoranza attacca il sindaco, gli organizzatori ringraziano la giunta

La locandina di Bomarzo Esoterica

La locandina di Bomarzo Esoterica

Sulla vicenda di Bomarzo Esoterica, da registrare due prese di posizione. La prima è degli organizzatori che scrivono: “Il nostro ultimo intervento non voleva essere assolutamente un atto d’accusa contro l’attuale amministrazione che invece ringraziamo per aver supportato la nostra rassegna. Del resto, infatti, il problema degli ascensori che non funzionano, così come altre criticità sul territorio, non sono imputabili all’attuale giunta, che si è insediata solo a maggio 2015 ed anzi sta facendo del tutto per cercare di migliorare la situazione. A questo riguardo, cogliamo l’occasione per ringraziare sia il sindaco sia l’assessore alla cultura per essere stati sempre presenti agli eventi da noi organizzati. La nostra intenzione, in realtà, era quella di evidenziare il poco interesse, diffuso in tutta la Tuscia, per gli appuntamenti a carattere culturale. Non sta  a noi capire o analizzare questo fenomeno, tuttavia abbiamo semplicemente deciso di stoppare Bomarzo Esoterica in quanto rischiava di diventare un ‘evento per pochi intimi’. Essendo noi una rete di associazioni che opera in tutto il Centro Italia, abbiamo quindi deciso, a malincuore, di ‘emigrare culturalmente’ nella vicina Umbria, dove la cultura ed il turismo da sempre fanno sistema. Per quanto concerne il professor Osmanagich che sarà presto in Italia, abbiamo deciso di coinvolgerlo nella realizzazione di un documentario presso la Piramide di Bomarzo che sarà tuttavia girato in forma privata con i soci delle varie associazioni, per rispettare il territorio, i suoi equilibri millenari e la sua biodiversità. Ringraziamo infine tutti coloro che sono intervenuti a Bomarzo Esoterica: il Comune di Bomarzo nella persona del sindaco, del vice sindaco, degli assessori e dei consiglieri per l’onesto e franco supporto fornitoci. Presto saranno pubblicati i filmati in alta definizione degli eventi fin qui svolti, che hanno visto protagonisti prestigiosi ospiti ed artisti. Il nostro intento era quello di promuovere questo territorio facendolo conoscere in maniera più capillare attraverso le immagini, nella speranza di esserci riusciti, non possiamo certo dire di non averci provato”.

Ivo Cialdea, sindaco di Bomarzo

Ivo Cialdea, sindaco di Bomarzo

L’altro intervento, di natura più strettamente politica, è dei consiglieri di opposizione che fanno capo alla lista Uguglianza: “Assistiamo ancora una volta attoniti all’ennesimo fallimento di questa Amministrazione nella promozione della cultura e del territorio quando in campagna elettorale promettevano su tutti i fronti di fare di Bomarzo la ‘culla della cultura’. Bomarzo Esoterica annuncia di abbandonare la location di Palazzo Orsini dopo aver mobilitato in accordo con l’amministrazione comunale tutte le attività commerciali in loco per il richiamo che avrebbe avuto la kermesse culturale. Problemi logistici, ascensori non funzionanti da anni… In realtà, da tre mesi ovvero da quando questa amministrazione si è insediata. Non solo, la cosa più grave è che Bomarzo Esoterica si congeda lasciando un giudizio fortemente negativo su Bomarzo e sui bomarzesi: un popolo di livello troppo basso tanto da non amare la propria storia né la cultura… E il signor sindaco che fa? E l’assessore alla Cultura che fa? Non si preoccupano di prendere le distanze dal comunicato fatto dagli organizzatori con i quali hanno preso accordi dando il patrocinio del Comune di Bomarzo in difesa dei propri concittadini trattati come una specie di trogloditi in via di estinzione. Addirittura il signor sindaco cade dalle nuvole! Lui non ne sapeva niente… Signor sindaco a 4 mesi dalla sua elezione non crede che troppo spesso, prima con Fermiamo i gender adesso con Bomarzo Esoterica, abbia messo questo paese alla gogna con le iniziative promosse in campo culturale? Noi aspettiamo fiduciosi qualche bella notizia”.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da