28022021Headline:

Dafne, un’eccellenza in campo agrario

Il Dipartimento di Scienze agrarie e forestali dell'Unitus offre ampi percorsi formativi

Il logo del Dafne dell'Università della Tuscia

Il logo del Dafne dell’Università della Tuscia

Il Dipartimento di Scienze agrarie e forestali (Dafne) è una derivazione di quella che era la Facoltà di Agraria dell’Università della Tuscia e si caratterizza come unico Dipartimento universitario del Lazio contenente la completa filiera formativa per le Scienze agrarie e forestali. In effetti, nessuna altra realtà universitaria della Regione Lazio può vantare una offerta formativa completa in ambito agrario e forestale quale quella presente nel Dafne. Lo studente che voglia formarsi in ambito agrario, trova quindi la possibilità di iscriversi alle lauree di primo e secondo livello: in Scienze agrarie e ambientali (Classe L-25) e laurea magistrale in Scienze agrarie e ambientali (Classe LM-69), così come, se voglia seguire un percorso formativo in ambito forestale con la laurea in Scienze e tecnologie per la conservazione delle foreste e della natura e dell’ambiente (Classe L-25) e laurea magistrale in Conservazione e restauro dell’ambiente forestale e difesa del suolo (Classe LM-73).
La profonda conoscenza di questi ambiti didattici e di ricerca ha indotto il Dipartimento, con il pieno sostegno dell’Ateneo, ad impegnarsi su un canale formativo di elevata specializzazione ed attualità, quale quello delle biotecnologie applicate all’agricoltura, fornendo i primi rudimenti nell’ambito della laurea in Scienze agrarie, ed approfondendone la formazione nella Laurea magistrale in Biotecnologie per l’agricoltura, l’ambiente e la salute (Classe LM-7). Per le stesse ragioni ed analoghe finalità, il Dafne, a partire da questo anno accademico, ha aperto un nuovo corso di laurea in ambito agro-forestale denominato Scienze della montagna (Classe L-25) che, con le parole di Salvatore Lucente sul giornale la Repubblica, vuole “creare un’alternativa di formazione e sviluppo, riscoprire e valorizzare territori montani, con le loro aree rurali, percorsi vecchi di millenni ma ormai quasi dimenticati. Con le annesse ricchezze naturali, turistiche, gastronomiche. […..] Uno schiaffo alla crisi che passa attraverso la conoscenza e difesa del territorio e delle sue risorse”.

Questo corso di laurea, che si svolgerà nella sede distaccata di Rieti-Cittaducale, è unico nel suo genere in quanto si occupa della realtà appenninica e mediterranea e trova un suo analogo solo nel corso di laurea dell’Università di Milano che si occupa della realtà alpina.

Docenti, ricercatori e studenti del Dafne

Docenti, ricercatori e studenti del Dafne

In un mondo che cambia così rapidamente, nel quale molto spesso i giovani, e con essi i genitori, sono disorientati nella ricerca di una loro collocazione professionale, il Dafne, cosciente delle competenze dei propri docenti riconosciute a livello nazionale ed internazionale, ha scelto di seguire la strada della solidità di formazione e coerenza nella propria missione negli ambiti di sua chiara pertinenza, quello delle Scienze agrarie e forestali, e con un particolare riguardo all’impatto sul territorio delle attività umane: tutto questo per dare un fondamento alla realizzazione dei sogni e le aspirazioni dei nostri studenti.
Questa ampia offerta formativa nell’ambito delle Scienze agrarie e forestali è strettamente connessa alle attività di ricerca e il primo gradino di associazione tra didattica e ricerca è rappresentato dai 2 corsi dottorato di ricerca in Scienze delle produzioni vegetali e animali e ecosistemi e sistemi produttivi attivi presso il Dafne. Le attività di ricerca coprono in maniera completa gli ambiti delle scienze agrarie e ambientali, delle scienze forestali e naturali, delle biotecnologie agrarie e della conservazione e restauro ambientale e forestale e vengono condotte da ricercatori e docenti che operano nell’ambito di 10 distinti gruppi di ricerca. Tuttavia, seppure distinti per campi specifici di indagine e di competenze, i gruppi di ricerca interagiscono strettamente tra loro conferendo alle attività un carattere marcato di interdisciplinarietà.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da