28022021Headline:

Expo apre le porte a Piacere Etrusco

Oggi l'iniziativa della Camera di commercio sarà presentata al padiglione Lazio

Il decumano, asse viario centrale di Expo

Il decumano, asse viario centrale di Expo

Oggi a Expo, nel padiglione Lazio di Palazzo Italia, anteprima d’eccezione per Piacere Etrusco, la kermesse enogastronomica della Camera di commercio Viterbo giunta alla terza edizione che si svolgerà a Roma dal 18 al 27 novembre organizzata per promuovere e valorizzare i prodotti tipici di qualità a Marchio Tuscia Viterbese e il turismo enogastronomico con Tuscia Welcome.

L’evento è inserito nell’ambito del programma del Buy Lazio, la vetrina internazionale del turismo è approdata a Milano già ieri (e si concluderà domani) grazie a Unioncamere Lazio e alle cinque Camere di commercio, offrendo la possibilità ai visitatori di Expo di prendere parte a un Grand Tour nelle province per presentare il Lazio in tutti i suoi punti di forza: dall’attrattività turistica alla qualità dei prodotti tipici, dal patrimonio storico-artistico e culturale alle risorse naturalistiche, dal mare alle coste e dai giardini ai Parchi naturali. Uno sforzo congiunto del sistema camerale per raccontare, attraverso progetti e prodotti, tutte le misure messe in campo negli anni per sostenere il territorio e la sua crescita.

In particolare, nel corso della giornata di oggi dedicata alla Tuscia, sarà presentato il programma della manifestazione Piacere Etrusco che quest’anno prevede dieci giorni di appuntamenti, presso le location enogastronomiche più rinomate di Roma, dove saranno proposte degustazioni guidate e menu appositamente elaborati da chef, oltre alla possibilità di acquistare prodotti o lasciarsi affascinare dagli show cooking. Oltre a promuovere il programma nel contesto di Expo, a Milano sarà possibile assaggiare alcuni dei prodotti di molte imprese che si fregiano del marchio Tuscia Viterbese con l’opportunità per i visitatori di prendere parte a delle degustazioni. L’iniziativa Piacere Etrusco è organizzata con il patrocinio di Slow Food Lazio, Touring Club Italia e Comune di Roma.

Ieri invece è stata protagonista anche Rieti, con il grano Stampelli (il genetista che condusse in Sabina la sua più rilevante attività di ricerca).  Stamani, come detto, Viterbo mentre nel pomeriggio spazio alla Camera di commercio di Roma, con i cibi dell’accoglienza. Domattina tocca a Frosinone attraverso un convegno dal titolo La Ciociaria vi Aspetta , nel pomeriggio chiude la kermesse la Camera di commercio di Latina con il progetto Mare, fornitore di cibo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da