02032021Headline:

La rivoluzione dei parcheggi intelligenti

Da lunedì i sensori per la sosta. Ricci: "Un progetto in cui abbiamo sempre creduto"

Auto in centro

Auto in centro

Problemi di parcheggio? Certo, perché la città è quella che è: antica, scomoda, e poi il viterbese medio, si sa, posteggia in modo diciamo fantasioso. Ma tra qualche settimana si apre un nuovo capitolo sul genere, l’ultimo, il più avveniristico. Entriamo nella fase multimediale, grazie al progetto sull’infomobilità che l’assessore Alvaro Ricci ha sempre coltivato, seguito e promosso e che ora, al netto delle solite trafile burocratiche, potrà inaugurare. Il tutto grazie ai fondi del progetto Plus, di cui l’infomobilità è parte integrante (e comprende anche la rivisitazione del sito istituzionale del Comune, che ha tremendamente bisogno di adeguarsi ai tempi).

Parcheggi intelligenti. Perché ogni stallo – cioè ogni posto – sarà dotato di sensore che rileverà in tempo reale la presenza o meno di un veicolo. Insomma, sapremo in anticipo se c’è spazio per parcheggiare oppure no. Lo vedremo sui pannelli a messaggio variabile che verranno collocati fuori le mura cittadine. E allora, prima di entrare con l’auto in centro, potremo avere un’idea di dove dirigersi per lasciare la macchina. Una potenziale svolta: niente più ingorghi, né giri del bavoso (detti anche giri dell’onanese) in cerca di un pertugio. Con relativo risparmio di tempo, di benzina e di emissioni inquinanti, che si guidi una Volskwagen o meno.

“Cominciamo lunedì, da piazza della Rocca – dice soddisfatto l’assessore corsaro – Poi via via piazza San Francesco, piazza Verdi, via Matteotti, via Cairoli, via Cavour, eccetera. Ci vorrà qualche giorno di lavoro per terminare gli interventi, ma non posso che essere soddisfatto perché finalmente si realizza un progetto nel quale ho creduto con forza da sempre. Per questo ringrazio i funzionari e i tecnici comunali che lo hanno seguito con cura in tutte le sue fasi”. Alla faccia degli scettici e dei polemici per professione.

Ma il parcheggio in tempo reale è soltanto il primo passo di una rivoluzione più corposa delle dinamiche di traffico e movimento nel centro storico e non solo. Il nuovo sistema infatti prevede ulteriori passaggi: presto sarà possibile pagare il parcheggio con lo smartphone (o col telepass) come già accade in molte città italiane ed europee. Niente più tagliandini, insomma, o autopark da grattare. Con il vantaggio di poter prolungare la sosta con un click da remoto, senza dover cambiare il biglietto. I controllori o la polizia locale potranno verificare che tutto sia in regola a loro volta da uno smartphone. E ancora più in là si pensa addirittura al pagamento digitale delle multe.

Alvaro Ricci, assessore alla Mobilità

Alvaro Ricci, assessore alla Mobilità

Basta così? No, perché anche la segnaletica turistica, oggi vecchia se non inesistente, sarà rifatta. Con la possibilità di aggiornarla a seconda degli eventi: “Per esempio – spiega Ricci – quando c’è San Pellegrino in fiore il percorso dell’evento sarà segnalato ai turisti”. Idem per Santa Rosa o qualsiasi altra manifestazione che porta in città tanti visitatori.

Si sta anche ultimando il censimento dei residenti del centro, nelle parti interessate dalle nuove zone a traffico limitato. Un conteggio necessario per dotare di permesso telematico le auto, visto che presto verranno installati i varchi elettronici. Ricci spera di chiudere il discorso per la fine dell’anno. E poi c’è l’urban center alla pensilina del Sacrario, certo.

Intanto, da lunedì, ecco i sensori per i parcheggi. Con qualche temporaneo disagio: divieti di sosta dalle ore 8 del 12 ottobre fino alle 18 del 30 a piazza della Rocca. Un piccolo sacrificio, in attesa di un futuro digitale. I parcheggi diventeranno intelligenti, speriamo lo diventino anche i parcheggianti.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da