26022021Headline:

Terra di Tuscia prova a concedere il bis

Stasera (ore 18, PalaMalè) esordio interno della Stella Azzurra contro Fondi

Coach Umberto Fanciullo

Coach Umberto Fanciullo

Esordio in casa per la Stella Azzurra, targata Terra di Tuscia, che oggi affronta (PalaMalè, palla a due alle 18) l’Oasi di Kufra Fondi dopo l’ottimo inizio conciso con il successo esterno ad Isernia, in un match in cui finalmente sono venute fuori alcune doti, in larga misura sconosciute (soprattutto nel girone di ritorno) la scorsa stagione. Grinta, voglia di non mollare e di non abbattersi alle prime difficoltà, convizione nei propri mezzi, un pizzico di spavalderia: tutte caratteristiche che poco hanno a che vedere con le qualità tecniche e con i dettami tattici. Da questo punto di vista, la Stella Azzurra ha cambiato radicalmente volto. Sicuramente per i nuovi interpreti sul parquet, ma anche e soprattutto in virtù di una svolta fortemente voluta dalla dirigenza pentastellata che si è palesata con le scelte di mercato: giocatori esperti ma fortemente motivati; giovani di valore che abbiano realmente voglia di imporsi nel mondo della palla a spicchi.

I primi frutti, dunque, si sono visti con la gagliarda prova molisana e contro un avversario di pari valore. Nel raggruppamento C, ci sono formazioni che sulla carta sembrano davvero appartenere ad un altro pianeta cestistico, ma questo non vuol dire che anche in gare dal pronostico chiuso non si debba sputar sangue e provare a ribaltare il destino. “Ci saranno partite nelle quali perderemo – disse coach Umberto Fanciullo nel corso della preparazione – ma sempre dovremo uscire dal campo con la consapevolezza di aver dato tutto e anche di più… Sicuramente costringeremo a nostri avversari a correre per 40 minuti…”. Proprio su questi presupposti si basa la mission di Terra di Tuscia edizione 2015-2016 e proprio questi devono i valori da utilizzare nell’odierno confronto contro Fondi, team che ai confermati veterani Romano, Cappiello e Lillu,  quest’anno aggiunge nel proprio roster ottime individualità come Biordi e soprattutto Joel Myers, playmaker classe 1995 figlio del grande Carlton.

Giulio Cianci in palleggio

Giulio Cianci in palleggio

La Stella Azzurra si è dimostrata in buona salute e convincente sin dall’inizio della preparazione estiva e stasera soprattutto potrà contare sul proprio pubblico che si attende numeroso per la prima partita in casa che i locali giocheranno con la nuova divisa che richiama i colori di Viterbo. Fanciullo conferma il roster di domenica vittorioso contro Il Globo (Peroni, Cianci, Mathlouthi, Marsili, Giancarli, Ndiaye, Meroi, Rovere e Marcante) con l’unica variante di D’Agostino al posto di Casanova.

Arbitrano Massafra di Firenze ed Orlandini di Livorno.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da