25022021Headline:

Viterbese, prima i 3 punti e poi i lavori al Rocchi

Sopralluogo ok: in regola entro il 9. Oggi sfida col Castiadas

Lo stadio Enrico Rocchi

Lo stadio Enrico Rocchi

Stadio Enrico Rocchi, i lavori si faranno. O si dovrebbero fare, perché in circostanze del genere è sempre meglio usare il condizionale di salvataggio. Ma i presupposti per crederci ci sono tutti. Dopo la segnalazione della Viterbese (società che gestisce l’impianto) al Comune (ente proprietario), riportata ieri da Viterbopost, ecco che la macchina si è messa in moto. Già nel pomeriggio di venerdì, in anticipo rispetto alle previsioni, i tecnici di Palazzo dei priori hanno effettuato il sopralluogo alla Palazzina. E hanno messo sotto la lente quei due settori in cui – secondo gli ispettori e i criteri della Lega nazionale dilettanti – sono necessari gli interventi. La data di scadenza è quella del 9 ottobre prossimo, pena la chiusura d’ufficio dell’impianto al pubblico pagante e abbonato. Ma l’impressione è che si faccia in tempo a fare tutto per allora, come rassicurato anche dal sindaco Michelini. E i costi dei lavori non sembrano spaventare: qualche migliaio di euro.

Per i cancelli di emergenza il problema pare relativo: l’altezza e la larghezza sono modificabili attraverso operazioni di taglio e cucito della recinzione, tra l’altro già effettuate per far transitata la Papamobile durante la visita di Benedetto XVI di qualche anno fa. Se c’è passata la Mercedes pontificia, bella grossa, ci può passare anche l’ambulanza. Sull’altro fronte, invece, quello della protezione necessaria sopra l’ingresso atleti – lato via Newman – si è invece deciso di piazzare un pannello in plexiglass sulla parte esterna della tribuna, di un’altezza sufficiente ad evitare lanci d’oggetti (che comunque non dovrebbero avvenire mai, barriera o non barriera, ma questo è un discorso di civiltà). E’ ipotizzabile che già dalla prossima settimana si cominci il lavoro, e per il 18 ottobre, il derby con la Flaminia di Civita Castellana, lo stadio sia a norma e soddisfi le richieste della Lnd.

Stadio che oggi, alle ore 15, tornerà a popolarsi per la partita contro i sardi del Castiadas, sesta giornata del girone di andata, arbitro Tolve di Salerno. Dopo la rifinitura, mister Sanderra (confermato senza dubbi in settimana dal patron Piero Camilli) ha potuto constatare che la rosa è al completo. Anche il difensore Pomante ha scontato la squalifica, anche se è difficile ipotizzare un suo utilizzo dall’inizio, per questioni di ritmo, certo, ma anche per esigenze di under. Convocato anche il centrocampista ex Grosseto Boccardi, recuperato dall’infortunio. Unico fuori – per ragioni diverse – è ancora l’attaccante Bernardo. Si va verso un 4-3-3 con Dorigatti confermato mezzala e Nohman al centro dell’attacco, con Oggiano e Neglia ai lati. Il Castiadas, per la cronaca, in classifica ha un solo punto, conquistato all’esordio nel derby col Muravera: poi solo sconfitte.

Articoli correlati:

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da