13122019Headline:

Viterbesi pescatori di idee a Santa Marinella

Parte domani, e dura tutto il mese, la Fishfesta che promuove il pesce azzurro

Il logo dell'iniziativa

Il logo dell’iniziativa

Il programma è così intelligente che vale la pena di parlarne anche se si snocciola fuori Viterbo. Uno, perché Santa Marinella è proprio qua, dietro l’angolo. Due, perché spulciando bene il canovaccio emergono degli appuntamenti che sono strettamente legati alla Tuscia.
Parte domani la Fishfesta. Che, va subito rimarcato, per assonanza sembrerebbe una cosa da malati di casinò. Ed invece no (rima). La Fishfesta è un contenitore enorme legato alla promozione (istruttiva, innanzitutto) del pesce azzurro. Uno degli ingredienti, delle tipicità, dei gioielli (da evitare il termine radical-chic eccellenza) che si può facilmente trovare sui nostri fondali blu.
“Un evento nuovo – così ne sta parlando la stampa romana – ricchissimo, che per quattro settimane proporrà laboratori del gusto, concerti, attività per i più piccoli, incontri e convegni, cocktail, storie e racconti, uscite in mare con i pescatori”.
Andiamo a vederlo. “Vogliamo parlare di sostenibilità e di pesce azzurro – dice Angelo Fanton, la mente – di pescatori e del loro lavoro. Vogliamo fare in modo che attraverso sapori, musiche, storie, e soprattutto divertimento, ognuno porti a casa il messaggio e lo faccio veramente suo. Perché un futuro sostenibile è di tutti e si può costruire solo insieme”.
Si parte domani, come detto. Alle 16 e all’interno della struttura appositamente costruita, che ospiterà gli spazi di incontro, la cucina e il palco. Proprio lì verrà selezionata la mascotte “Fishy”, quella che poi si potrà sgranocchiare per un mese intero.
L’iniziativa ha riscosso immediatamente un enorme successo. Tantissimi gli sponsor istituzionali. Al punto tale che tutto è gratuito. Basta solo di scegliere su internet la settimana (il menù) che più aggrada, e prenotarsi. Una volta giunti a Santa Marinella si indosserà il braccialetto che darà accesso all’intera area.
E a proposito di ambiente e di trasporti, per l’occasione si potrà usufruire del Fishbus e del Fishtrain. Cotral e Trenitalia infatti hanno deciso di supportare il pacchetto. “Si abbatte l’inquinamento – prosegue Fanton – e si arriva direttamente al cento della città, nell’area welcome“.

Angelo Fanton, l'ideatore

Angelo Fanton, l’ideatore

Ed eccoci giunti alla fascia campanilistica dell’articolo. Saranno sul pezzo lo chef plurimedagliato Gianni Bono, impegnato in un laboratorio ed in un’agorà informativa assieme a nutrizionisti vari. Bono è cuoco montaltese, colonna storica della filosofia e della pratica SlowFood. Ma non solo: anche la Cooperativa olivicola di Canino ha pensato di presentare sul mare il suo nuovo olio.
A questo va aggiunto tutto il resto del pacchetto. Oltre 43 laboratori del gusto, uscite con i pescatori, gare di cucina e pasticceria, 8 concerti, due incontri al Castello di Santa Severa, attività per i piccoli, convegni sui temi dell’alimentazione, menù degustazione a prezzi promozionali, iniziative e attività varie sul territorio che si è veramente mobilitato per accogliere i visitatori.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da