28022021Headline:

Angelica, da Lubriano al pianeta rosso

Con "Send your name on Mars" la giovane si ritrova in... viaggio verso Marte

Marte, il pianeta rosso

Marte, il pianeta rosso

C’è vita su Marte? Si, soprattutto il sabato sera. Avrebbe risposto così il Guzzanti comico (non il padre Paolo, ma il figlio Corrado), alla classica domanda indirizzata all’improbabile Quelo.
Già, Marte. Il pianeta rosso (o “bolscevico e traditor”, per rimanere su Guzzanti). Sfera dall’indubbio fascino, che a breve verrà virtualmente colonizzata. Quei capoccioni della Nasa, infatti, in un’operazione marketing che manco la Coca Cola, hanno ben pensato di attrarre riflettori o quotidiani internazionali su di sé.
Sarà forse che gli astronauti tirano meno. Sarà che magari uno c’ha altre cose a cui pensare. Fatto sta comunque che gli uomini col casco a stelle & strisce a breve, e più precisamente il prossimo marzo, si porteranno proprio su Marte una discreta comitiva di comuni mortali.

Angelica, laureata e pronta al decollo

Angelica, laureata e pronta al decollo

Ottocentomila, per la precisione. Poi spiegheremo come (ma tranquillizziamo tutti, non in bus e manco con l’autostop). Tra di loro, spulciando la lista, spicca il nome di una viterbese: Angelica Cipriani. Che, dopo tale impresa, merita un monumento in piazza a Lubriano. Sua terra natia, prima di dedicarsi alle missioni intergalattiche.
Dettagli. “Sono un’autodidatta – annuncia entusiasta – appassionata di astronomia da sempre. Con pazienza mi sono messa lì ed ho divorato libri, preso confidenza col telescopio, e poi mi è capitata questa occasione”.
L’occasione di una vita, stando ai fatti. “Su internet ho letto del programma ‘Send your name to Mars‘ – spiega – Mi sono immediatamente iscritta. Ho stampato la mia carta d’imbarco. E non vedo l’ora di decollare con altri ventimila connazionali”.
E qui uno si chiede: ma allora Vittori prima e la Cristoforetti poi, che hanno studiato a fare? In fin dei conti per salire su InSight è bastato di compilare un cosetto in rete, e manco troppo complicato. “Non scherziamo – aggiunge sorridendo – sarà solo un viaggio virtuale. Il mio nome, e quelli degli altri, saranno messi su un microchip che girerà con la sonda per due anni. Insomma, restiamo a casa ma in un certo senso andiamo anche lassù”.

Ah, ecco. Quindi nessun problema di sovraffollamento, Huston. Solo una piccola soddisfazione per una grande sognatrice. “Doppia, se proprio lo vogliamo dire – chiude la Cipriani – perché se non bastasse mi hanno anche chiamata da Repubblica, il giornale. È uscita una mia piccola intervista sull’inserto Venerdì”.
Buon viaggio, Angelica. E mandaci una cartolina o una foto col marziano.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da