26022021Headline:

Coldiretti mette d’accordo trattore e ipad

Davvero coinvolgente il padiglione "No farmers, no party" allestito per l'Expo

Il padiglione "No farmers, no party" allestito da Coldiretti per l'Expo

Il padiglione “No farmers, no party” allestito da Coldiretti per l’Expo

La partecipazione di Coldiretti all’Expo di Milano è stata “la grande sorpresa dell’Esposizione”, in grado di “cambiare la faccia dell’agricoltura”. Parola dell’edizione lombarda del Corriere della Sera a proposito del padiglione “No farmers, no party”. “Oltre a conoscere e assaggiare la qualità dei prodotti made in Italy – dichiara il presidente nazionale Roberto Moncalvo al giornalista Paolo Marelli, che firma l’articolo – i consumatori hanno dialogato con i contadini che, con le loro storie, sono stati i veri protagonisti… Expo era una sfida imperdibile per le nostre aziende. Non a caso abbiamo sponsorizzato l’Albero della vita”. Moncalvo ribadisce anche che le esportazioni sono già cresciute del 7% e non dimentica di condividere il successo della partecipazione all’Expo con  tutto il sistema Coldiretti nazionale, regionale e provinciale, parlando di “una vittoria di squadra, con 150mila soci di Coldiretti su un totale di 1,5 milioni che hanno calcato la scena”.

“L’attenzione dedicata dalla stampa al nostro Padiglione –  sottolinea il presidente di Coldiretti Viterbo, Mauro Pacifici – ci rende orgogliosi ma non ci stupisce: siamo stati tra i primi a capire che il futuro dell’agricoltura è in mano anche ai giovani, basti pensare che il nostro presidente nazionale, Moncalvo appunto, di anni ne ha appena 35” .

Grande successo per il Mercato di campagna Amica

Grande successo per il Mercato di campagna Amica

L’articolo sottolinea come l’agroalimentare sia il futuro del nostro Paese, che può contare su una sana e naturale commistione tra Ipad e trattore, per un nuovo volto dell’agricoltore 2.0, quello più visto lungo il decumano della grande esposizione universale milanese.

“Siamo d’accordo con quanto ha dichiarato Moncalvo – interviene Ermanno Mazzetti, direttore della sede viterbese della Coldiretti – e ringraziamo tutti per aver preso d’assalto il nostro Padiglione, che è stato davvero frutto di un grande lavoro di squadra. Anche sugli sprechi stiamo portando avanti la nostra battaglia, per salvaguardare la terra, come era nel messaggio di questa edizione dell’Expo”.

Intanto c’è da segnalare che  è destinato ai più bisognosi l’ultimo maxi pacco da circa 1000 chili di prodotti alimentari e vini “Doc” preparato dalla Coldiretti in occasione della chiusura dell’esposizione universale, durante la quale insieme a straordinari eventi non è mancata la solidarietà quotidiana nei confronti degli indigenti. Oltre 100 chili di pasta, 200 confezioni di passata di pomodoro, 120 bottiglie di vino, 80 chili di pane, 20 chili di orate, 100 chili di filetto di carne bovina, 120 chili di burro, 20 chili di radicchio trevigiano sono stati offerti ai più poveri  anche legumi, farina, frutta, zucchero e riso. Ai meno fortunati sono stati dati in omaggio anche le specialità alimentari regionali esposte nella terrazza “Farmers Inn” di Campagna Amica: dall’olio extravergine alle olive, dal miele alle marmellate, dal vino ai salumi. “Si tratta della conclusione di un percorso con il quale abbiamo voluto contribuire ad affrontare il tema dell’Expo accogliendo l’invito di Papa Francesco che, nel giorno dell’inaugurazione, ha esortato a non dimenticare in questo importante evento ‘i volti dei milioni di persone che oggi hanno fame e oggi non mangeranno in modo degno di un essere umano’  – afferma il presidente Moncalvo -. Non sono mancati momenti di approfondimento sul tema nel Padiglione “No farmers no party” all’Expo, ma anche tanta solidarietà”.

Da ricordare la distribuzione della frutta agli immigrati l’offerta da parte degli agricoltori della Coldiretti provenienti a rotazione da tutte le regioni, di olio extravergine di oliva, formaggi e vini a denominazione di origine, ma anche frutta, ortaggi e dolci, in accordo con il Banco Alimentare che ha recuperato complessivamente quasi 30 tonnellate di cibo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da