24022021Headline:

Provincia, il problema del sovrannumero

La ricollocazione in Italia riguarda 2mila unità, ma a via Saffi situazione sotto controllo

Duemila persone in bilico su e giù per lo Stivale. Sono i lavoratori in sovrannumero delle ormai ex Province, trasformate in enti di secondo livello dalla riforma Delrio, per i quali ancora non è stata trovata soluzione definitiva. Delle 15mila unità di personale con contratti a tempo indeterminato, infatti, restano in tutta Italia ancora da sistemare circa 2000 persone, per le quali scatterebbe la mobilità secondo quanto previsto dai decreti del ministero della Pubblica amministrazione a seguito dello svuotamento delle competenze delle Province stesse. Entrando nello specifico dei numeri, 5575 dipendenti saranno riassunti direttamente dalle Regioni, mentre per 2889 ci sarà un’uscita indolore, dato che andranno in pensione da qui alla fine del 2016. Secondo il Governo, la situazione è tranquilla anche per le 5337 unità dei centri per l’impiego, per i quali le Regioni hanno iniziato a firmare convenzioni apposite con il ministero del Lavoro. La collocazione definitiva, quindi, resta un’incognita ”solo” per 1957 dipendenti.

CONTINUA A LEGGERE SU VITERBONEWS24.IT

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da