28022021Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, cultura, eventi, tempo libero, sport e altro ancora...

CRONACA

Anche a Tarquinia le Casette di luce di Telefono Azzurro

casette-luceLe Casette di Luce tornano in piazza  Cavour a Tarquinia, davanti al Museo Nazionale Etrusco, oggi e domani, per potenziare le linee di ascolto di Telefono Azzurro. Ogni sette minuti un bambino cerca l’aiuto di Telefono Azzurro chiamando il numero 1.96.96. Con le Casette di Luce sempre più bambini avranno la possibilità di essere ascoltati. Con le Casette di Luce di Telefono Azzurro sarà possibile sostenere concretamente le capacità di intervento dell’Associazione potenziando le sue linee di ascolto per garantire a tutti i bambini e gli adolescenti in difficoltà il diritto di essere ascoltati e la possibilità di ricevere aiuto. Data la sempre più crescente presenza dei ragazzi in rete, Telefono Azzurro lavora costantemente per poter essere presente, in modo sempre più capillare e costante, offrendo nuove forme di dialogo e ascolto, vicine a quelli che sono gli spazi e i linguaggi dei nativi digitali: accanto al telefono con la linea 1.96.96 è di fatti sempre più utilizzata la chat on line, le cui richieste di aiuto sono raddoppiate nel 2014, i social network e la app 1.96.96.

 

Viterbo, rinviata la Giornata degli alberi

A causa delle avverse condizioni meteo, come da previsioni, che renderebbero impraticabili le attività all’aperto relative alla celebrazione della Giornata degli Alberi, la manifestazione è interamente rinviata a venerdì prossimo.

Tuscania ricorda Padre Alceste PiergiovanniPadre 2

Domani Tuscania rende omaggio ad uno dei suoi figli più illustri. Famiglie provenienti da tutta la penisola accorrerannno infatti per onorare Padre Alceste Piergiovanni che è stato missionario in Cile per 47 anni, occupandosi della tutela dei bambini abbandondonati. Padre Alceste Piergiovanni era un sacerdote dell’’Ordine della Madre di Dio che, giunto in Cile nel 1956, divenne promotore di numerose attività di colonie e campeggi estivi per bambini cileni bisognosi. Nel 1970, come evoluzione della sua opera, fondò alcuni centri di accoglienza per bambini abbandonati o in stato di difficoltà temporanea. Tra i centri di accoglienza l’’ICYC di Quinta de Tilcoco è tutt’ora il più importante, nel 1973 Padre Alceste realizzò la prima adozione di un bimbo cileno in Italia e da allora, grazie alla sua opera, più di 1.200 bambini cileni hanno trovato una famiglia adottiva in Italia. Nel novembre del 2003, poco dopo la sua morte, per non disperdere il patrimonio di esperienze e sensibilità di cui egli si è fatto portatore e che ha trasmesso, alcune persone che lo hanno conosciuto hanno deciso di fondare l’associazione Pro Icyc che tutt’ora si occupa di realizzare adozioni in Cile e che da dodici anni organizza una giornata nella sua Tuscania per onorarne la memoria, che inizierà alle 11,30 con la messa nella chiesa di Santa Maria delle Rose. E’ prevista la presenza di di un centinaio di bambini che con le loro famiglie vorranno ancora una volta mostrare la propria riconoscenza a Padre Alceste.

“Stanno uccidendo la quercia di S. Barbara”

quercia santa barbara “Non toccheremo nessuna quercia”, “La palestra verrà traslata di 8 metri dalle querce, distanza a nostro avviso più che sufficiente”: questo, più o meno, quello da sempre ribadito dall’amministrazione comunale, nei vari incontri con il gruppo di quartiere Santa Barbara o annunciato sui giornali locali, soprattutto dagli assessori Ricci e Saraconi.  Scaduto il termine (31 ottobre), per cui per legge non si possono potare alberi ad alto fusto, la legge prescrive che la potatura delle latifoglie e delle conifere non resinose deve essere effettuata senza danneggiare le piante stesse. “In questi giorni – si legge in una nota – si è proceduto non a potatura (la quale deve essere autorizzata in ogni caso dal comune e fatta in tal caso da personale competente e dopo perizia), ma a troncamento e strappo di rami, da parte della ditta costruttrice senza nessuna autorizzazione. E come già successo per gli ulivi ( trapianto non a regola d’arte), ma in maniera del tutto grossolana anche se in quel caso autorizzato e periziato. Spostamento che ha portato alla morte degli ulivi trapiantati con così tanta ‘perizia’: stessa cosa sta succedendo con la quercia secolare, cercando di farla morire pian piano con un biocidio controllato, ma senza un intervento del comune”. “In assenza di un regolamento specifico comunale sul Verde Pubblico – conclude il Comitato Santa Barbara – viene applicata automaticamente la legislazione superiore, che è quella regionale la quale prevede la supervisione e sanzione da parte dell’organo di competenza, cioè il Corpo Forestale dello Stato. Chiediamo rapido intervento dell’amministrazione per fare chiarezza sulla vicenda”.

Ronciglione, finanziamento per la scuola “Virgili”scuola ronciglione

Il Comune di Ronciglione, a seguito di un progetto presentato alla Regione Lazio, ha ottenuto un finanziamento di 90mila euro per i lavori di manutenzione e ristrutturazione della scuola materna ed elementare “Mariangela Virgili” in via delle Vigne. I lavori prevedono il rifacimento della copertura dei locali mensa, cucina e dei bagni, oltre alla manutenzione del percorso pedonale coperto interno e la messa in sicurezza delle scale esterne. L’inizio dei lavori è previsto per fine anno scolastico. La Regione Lazio ha previsto di dividere il finanziamento in due rate, la prima nel 2016 e la seconda nel 2017, ma il Comune sta cercando le risorse per anticipare già al prossimo anno la seconda rata, in modo da realizzare l’intero lavoro nel corso dell’estate.

Caprarola, fondi per l’impianto elettrico dell’Ic Marchini

Sarà rifatto l’impianto elettrico dell’Istituto comprensivo “Roberto Marchini” di Caprarola, nella parte dell’edificio che ospita la scuola primaria. Il Comune, infatti, è riuscito ad ottenere un finanziamento da parte del Miur (Ministero università e ricerca scientifica), unica amministrazione laziale ad essere finanziata per questo specifico intervento. “E’ stata premiata la nostra capacità di programmazione – afferma il sindaco Eugenio Stelliferi – grazie alla quale metteremo ancora di più in sicurezza i luoghi dove i più piccoli passano la maggior parte del proprio tempo”. I lavori per il rifacimento degli impianti sono già iniziati.

Strada Capretta, Unione della Tuscia insiste 

unione della tusciaL’Unione della Tuscia interviene nuovamente sulle buche in Strada Capretta. “Ci giunge voce – si legge in una nota – che a seguito del nostro comunicato stampa relativo alle toppe di bitume messe in strada Capretta, gli unici ad essersi risentiti siano stati i cantonieri che hanno provveduto allo svolgimento del lavoro. Ed il paradosso è proprio questo: il destinatario della nostra indignazione era (e resta) l’assessore Ricci, che al contrario di loro, non si è neanche preoccupato di fare una telefonata, né tantomeno di rispondere con due righe. L’Unione della Tuscia chiarisce con fermezza, come più volte ribadito, che le colpe evidenziate non sono di certo da addossare a chi sta sul campo; conosciamo bene il funzionamento di alcuni meccanismi e sappiamo che nella maggior parte dei casi si eseguono degli ordini”. “Con l’occasione – continua la nota – l’Unione della Tuscia mette nero su bianco quello che sarà parte integrante del proprio programma elettorale: è nelle nostre intenzioni, infatti, proporre e sostenere un organo di controllo dello svolgimento dei lavori pubblici serio ed efficiente oltre che efficace: un lavoro fatto male costa il doppio alla comunità e allo stato attuale delle cose, un Comune come il nostro non può permettersi servizi e lavori scadenti. L’organo di controllo valuterà gli interventi e su segnalazioni precise verificherà le responsabilità a cui seguiranno, come è giusto che sia, i dovuti provvedimenti. Non permetteremo più che i lavori che tutti noi paghiamo, vengano fatti a tirare via. Così come, nell’assoluta metabolizzazione della meritocrazia, lo stesso organo di controllo segnalerà elementi da valorizzare. L’Unione della Tuscia difende e difenderà sempre chi fa il proprio lavoro con onestà e dedizione”.

EVENTI

Body builidng,  terza edizione del Miss & Mr Etrurya

locandinaTutto pronto per la terza edizione del Miss & Mr Etrurya. L’evento è organizzato dalla Palestra Lux di Alessio Magno e in collaborazione con la BBF Italia. L’evento di body building del Viterbese si tiene domani presso il Palazzetto dello Sport di pattinaggio Libertas Pilastro (Tangenziale Ovest). Presenti ben 21 categorie; i primi 3 classificati di ogni categoria saranno qualificati al “The Best of BBF Body Building” che si svolgerà il prossimo 6 dicembre con un montepremi  di 2.500 euro. L’appuntamento annuale organizzato da BBF International, associazione affiliata Coni, promotrice dell’attività fisica motoria (wellness, fitness, body building) vedrà la partecipazione copiosa di atleti pronti a sfoggiare la propria montagna di muscoli scolpita alla perfezione.

A Vignanello si rivive la tragedia dell’Heysel

Francesco Caremani vignanello Un viaggio nel passato, quando lo sport era in bianco e nero e, forse, c’era più passione per gli aspetti genuini delle nostre esistenze. Nasce con questi presupposti “Lo sport in bianco e nero”, in programma nel teatro comunale di Vignanello, ex “Cinema Comunale”. Primo appuntamento oggi alle 17,30. Sul palco lo scrittore aretino Francesco Caremani, autore di “Heysel, le verità di una strage annunciata”. Caremani, giornalista freelance, social media editor e comunicatore, nel corso degli anni ha raccolto testimonianze, documenti e riflessioni nel merito della sfortunata partita del maggio 1985, finale di coppa dei Campioni Juventus-Liverpool, e i suoi racconti dedicati a una delle storie più tristi del football sono diventati un vero e proprio tour itinerante all’interno di scuole e teatri. Con un interesse sempre più crescente da parte di chi ha scavalcato gli “anta” e di chi, invece, ha semplicemente ascoltato i racconti di nonni e papà. In teatro, fra le altre cose, è prevista la presenza di persone che furono presenti in prima persona a Bruxelles, quel maledetto 29 maggio 1985. A seguire, alcune fra le memorie storiche del calcio locale racconteranno aneddoti e storie della Valleranese e del Vignanello, squadre che nel 2012 decisero di unire le forze per dare vita al Vi.Va. calcio. Fra queste sono previste le testimonianze di Tommaso Marini e Franco Chiricozzi, quest’ultimo oggi responsabile del settore giovanile del Vi.Va. calcio. Il 28 novembre toccherà ad altri autori di testi sportivi: i romani Adriano Stabile e Luca Pelosi, che racconteranno le gesta di due squadre diametralmente opposte fra loro per disciplina, la Roma calcio e il Banco, squadra di basket che trent’anni fa strabiliò sotto canestro. Poi, chiuderà “Lo sport in bianco e nero” il reading teatrale “Italia-Brasile 1982 e le altre”, interpretato dai tre autori Antonello Ricci, Alessandro Tozzi e Massimiliano Morelli.

CULTURA

Gran successo per “Camilleri ad alta voce”

Altro successo di pubblico per il secondo appunto dell’iniziativa “Camilleri ad alta voce”. Il libro narrato dalla Banda del Racconto, intitolato “Le pecore e il pastore” trae spunto da un fatto tragico realmente accaduto nel 1945. Nonostante la delicatezza del tema trattato, Antonello Ricci e Pietro Benedetti sono riusciti a coinvolgere il pubblico presente in sala per più di un’ora. Ringraziando tutti coloro che sono intervenuti, l’Unione italiana ciechi e ipoveenti ricorda il terzo ed ultimo appuntamento previsto per il  3 dicembre alle 17,30 con la lettura del libro “Gran Circo Taddei” che, trattando temi più leggeri, riserverà momenti divertenti.

“Montefiascone e la Grande Guerra”, il libro di Normando Onofrilibro montefiascone e la grande guerra

Oggi alle ore 10.30 presso la sala consiliare del Comune di Montefiascone, verrà presentato il libro di Normando Onofri “Montefiascone e la Grande Guerra”.  L’evento è stato organizzato dall’Associazione Anmig (Associazione nazionale fra mutilati ed invalidi di Guerra) – Sezione di Montefiascone, in collaborazione con Lions Club Montefiascone “Falisco Vulsineo”, Gruppo Bancario Credito Valtellinese, Pensionato per anziani “Falisco Falisci” e con il patrocinio del Comune di Montefiascone. L’ingresso è libero. Il libro di Normando Onofri ripercorre la storia dei valorosi soldati montefiasconesi partiti per il fronte nel corso della Grande Guerra, con una dettagliata analisi storica anche tramite la corrispondenza dal fronte. Il lavoro dello storico si è concentrato anche sui fatti che sono accaduti a Montefiascone dal 1915 al 1918, come le esercitazioni militari, la povertà con la carenza di farina, granturco, pane, pasta e riso, fino ad arrivare al terremoto del 1917 e all’epidemia di spagnola. Non mancano inoltre approfondimenti sul monumento ai caduti ubicato nel prato giardino di Montefiascone, una analisi del dopoguerra con il rientro dei soldati fino alle onoranze al passaggio del milite ignoto. Un libro che ripercorre a 360 gradi la Grande Guerra a Montefiascone con fatti, combattenti e la vita in quegli anni.

TEMPO LIBERO

A Gallese le Giornate dell’Olio e del Vino

galleseAl via a Gallese, oggi e domani,  le Giornate dell’Olio e del Vino. La manifestazione, alla nona edizione, è organizzata dalla Pro loco in collaborazione con l’amministrazione comunale, e pur nascendo con un aspetto puramente enogastronomico, propone degli interessanti spunti di approfondimento, celebrando un atteso momento di valorizzazione del territorio e di riscoperta di piatti tradizionali, come il prelibato pane mollo condito con olio nuovo, di origini antichissime. I visitatori potranno gustarlo, insieme ad altre tipicità locali, in un delizioso percorso enogastronomico tra i sapori di una volta, nelle caratteristiche taverne del centro storico del paese, aperte appositamente per l’occasione. Nel fitto calendario in programma, però, sono presenti anche numerosi aspetti di carattere culturale. La festa si apre, infatti, oggi, con un convegno sul tema “L’olio ed il vino nel territorio e nei secoli”, a cura della dottoressa Rita Cosentino che illustrerà, in maniera dettagliata, gli aspetti storici, dagli  Etruschi ai Falisci, sui due prodotti maggiormente rappresentativi del territorio. Seguirà l’apertura del percorso enogastronomico nel centro storico del paese. Domani, altro appuntamento da non perdere per gli amanti delle passeggiate all’aria aperta. Da Gallese partirà la camminata naturalistica, organizzata dal Walk in Tuscia, alla scoperta della Via dell’Olio. Alle 10 visite guidate all’interno del borgo ed ai monumenti più caratteristici. Alle 12 apertura del percorso enogastronomico. Nel pomeriggio l’attesa dimostrazione della trasformazione del formaggio in ricotta con sorpresa finale. Saranno presenti, con i loro stand, sia le aziende appartenenti al biodistretto delle Forre e della via Amerina sia produttori locali che esporranno in degustazione ed in vendita prodotti tipici del territorio. Da sottolineare la presenza di uno spazioso parcheggio adiacente il centro storico con servizio di navetta gratuita ed un ampio spazio di intrattenimento per i più piccoli, per rendere le giornate ancora più piacevoli, approfittando di una gita fuori porta. Info: pagina fb: www.facebook.com/Pro-Loco-Gallese; tel. 333.7146010

SPORT

Atletica, Autocoreana in evidenza con Allievi e Allieve

atletica Poleggi, Schertel e Luchetti

Sono state pubblicate dalla Federazione italiana atletica leggera, le classifiche 2015 riguardanti i campionati italiani di specialità della categoria Allievi/e. Le classifiche vengono redatte tenendo conto di tutte le gare disputate durante la stagione agonistica nello stesso gruppo di specialità: velocità, mezzofondo, salti, ecc. L’Autocoreana nel gruppo ostacoli riesce ad inserirsi al 17° posto, forte dei risultati in ambito regionale e nazionale di Jacopo Poleggi, finalista nei 400hs. nei campionati italiani di Milano, ma anche dei buoni risultati ottenuti in gara dall’eclettico Ludwig Schertel e da Andrei Bulboaca. L’Autocoreana entra in classifica anche nel gruppo velocità attraverso i risultati ottenuti da Leonardo Bargagli, Andrea Perelli, Jacopo Poleggi e nel gruppo lanci grazie ai risultati ottenuti anche in ambito nazionale da Elisabetta Luchetti, specialista nella gara del martello. Tutti gli atleti sono già da un mese in preparazione invernale in vista delle prime importanti manifestazioni indoor previste già dai primi giorni del 2016 a gennaio.

Per la Defensor duro turno interno contro l’ostico Palermo

Settimo turno del campionato di serie A2 femminile di basket e difficile impegno casalingo per la Defensor, in campo questo oggi al PalaMalè contro la Maddalena Vision Palermo. Per le gialloblù, reduci dalla sconfitta sul parquet della capolista Ferrara, si tratta di una gara ad elevato tasso di difficoltà; di fronte ci sarà infatti un quintetto che ha accumulato otto punti in classifica (contro i sei delle viterbesi) ed ha vinto tutte e tre le trasferte disputate finora. Un’avversaria ostica, già affrontata dalle viterbesi nel corso del precampionato in un torneo organizzato proprio dalla società siciliana. Defensor e Maddalena Vision si affrontarono nella seconda gara e ci fu la vittoria delle padrone di casa, un risultato che il quintetto di Carlo Scaramuccia proverà a ribaltare in questa occasione. Per la Defensor c’è ancora qualche dubbio riguardo le convocate e sarà decisiva l’ultima rifinitura per arrivare alla lista definitiva. Ci sarà di sicuro Roksana Yordanova anche se in settimana la giocatrice bulgara ha dovuto fare i conti con qualche guaio fisico che l’ha costretta a rallentare molto i ritmi di lavoro. Buone notizie invece per Bassani che ha recuperato una buona condizione fisica e potrebbe tornare regolarmente a disposizione dell’allenatore. Palla a due alle 19, coppia arbitrale formata da Rebecca Di Marco di San Giovanni Teatino (CH) e Giorgia Di Luzio di Pescara.

I momenti emozionali di “Schegge di sport”

“Momenti emozionali – Schegge di sport” si presenta come un insieme di iniziative rivolte al mondo della scuola con alla base le parole chiave sport, cultura, conoscenze. Partito il 5 novembre, in occasione della premiazione del progetto Sport ed integrazione dedicato proprio alla scuola proseguirà sino al 17 dicembre in tutto il Lazio.Il Coni Point di Viterbo ha programmato due iniziative di Schegge di sport. La prima si è già svolta martedì scorso quando due scolaresche composte ciascuna da 50 studenti del liceo scientifico Ruffini di Viterbo ad indirizzo sportivo e dell’I.C. Falcone e Borsellino di Vignanello, si sono trasferite a Bagnoregio ospiti del Comune. Dopo i saluti ufficiali del sindaco Bigiotti e del delegato Coni Pica, sono state impegnate in attività motorie e sportive nel campo comunale della cittadina e quindi hanno proseguito con la visita di Civita di Bagnoregio. Un momento emozionale unico. La seconda è in programma martedì prossimo a Soriano nel Cimino. Grazie alla collaborazione del comune e del sindaco Fabio Menicacci, sarà messo a disposizione il campo comunale dove con l’assistenza del coordinatore tecnico del Coni provinciale Adriano Ruggiero e la regia di Marina Centi, i 100 studentiI provenienti dall’I.C. di Vitorchiano e da quello di Soriano nel Cimino, si cimenteranno in attività tecnico -sportive. Quindi trasferimento per la visita culturale di Castello Orsini accompagnati da una guida e probabile esibizione di ginnastica artistica all’interno della Sala delle Armi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da