20012022Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, cultura, università e altro ancora...

EVENTI

Viterbo in onda su Linea Verde Orizzonti (Rai 1)

Palazzo papale appena dopo il tramonto

Palazzo papale appena dopo il tramonto

Viterbo in onda su Rai 1. Oggi alle 11 la città dei papi sarà protagonista su Linea Verde Orizzonti, il programma condotto da Chiara Giallonardo e Ivan Bacchi, ideato da Vincenzo Arnone, Luisa Grisanti, Sergio Malatesta, Marco Papola, Armando Perna, per la regia di Angelica Marotta. Le telecamere si sono soffermate nei giorni scorsi su molti angoli della città.“Linea-Verde–Orizzonti”-radio-bussola

La puntata di Linea Verde Orizzoni racconta Viterbo, la sua storia millenaria, i suoi papi e le sue tradizioni. Partendo dalla sala del primo conclave della storia, si passerà poi a un percorso storico-turistico per le vie della città, esplorando la Viterbo etrusca, quella medievale, fino ad arrivare a quella dei giorni nostri. Con personaggi e racconti si parlerà delle bellezze di Viterbo, ma soprattutto delle antiche tradizioni come il Trasporto della Macchina di Santa Rosa. Obiettivo puntato anche su Villa Lante e sul parco termale del Bagnaccio. Nell’ambito della puntata si parlerà anche del surreale e suggestivo Parco dei mostri (o Sacro Bosco) di Bomarzo. Durante le riprese è stato mostrato grande interesse per la mostra Etruschi 3D allestita alla ex chiesa Almadiani. Produttore esecutivo del programma è Maria Elena Pastore.

A Bomarzo parte Tuscia Deliziosa

tuscia deliziosa 2015 bomarzoSi inaugura oggi alle 10.30  la XIII edizione della kermesse Tuscia Deliziosa, ospitata nelle splendide sale di Palazzo Orsini e in programma fino a martedì. Ben dodici le aziende del settore enogastronomico che esporranno i loro prodotti artigianali, dal vino alle nocciole, dall’olio al miele, dai formaggi al pane, dal cioccolato ai salumi, dalla pasta alla birra artigianale. Inoltre liquori, marmellate, olio, legumi, prodotti da forno per celiaci e il tradizionale Biscotto di S. Anselmo, dolce tipico di Bomarzo. Durante l’iniziativa sarà possibile degustare le eccellenze Made in Tuscia, deliziando occhi e palato, e trovare originali idee regalo per le imminenti festività natalizie, anche grazie alla presenza di meravigliose produzioni di artigianato artistico. Infatti, nelle taverne di Palazzo Orsini è stata allestita una mostra mercato in cui sono esposte creazioni in vetro artistico, in feltro, in pelle, ceramiche artistiche, bijoux, candele artigianali realizzate con la cera d’api, ricamo, uncinetto, saponi con essenze naturali, patchwork e un angolo tutto dedicato al vintage. Al di là dei sapori e dell’artigianato non ci sarà certo da annoiarsi per gli altri aspetti della rassegna. Infatti l’esposizione accoglierà la mostra di pittura “Variazioni Stlistiche” a cura dell’Associazione culturale Arte & Benessere di Bomarzo, con la partecipazione degli artisti Giò Coppola, Massimo De Angelis, Francesco Lupo, Barbara Migno, Luigi Riccioni, Alfonso Tasca, inoltre, artisti locali come Salvatore Fosci, Giuseppe Morelli e Gino Trasarti; in programma spettacoli teatrali, presentazione di libri, concerti e divertenti intrattenimenti per grandi e piccini. Ingresso gratuito. Programma completo sul sito del comune di Bomarzo:  www.comune.bomarzo.vt.it

A Bagnaia il turismo diventa multimedialeBAGNAIA

La tecnologia multimediale legata ad un maggior sviluppo del turismo arriva anche a Bagnaia. Oggi, alle 17, presso il Palazzo Gallo, all’interno dell’antico borgo medievale, verrà presentato un progetto di valorizzazione del patrimonio storico, artistico e culturale del millenario borgo che darà a Bagnaia, al pari di tante altre città che si sono avvalse della comunicazione sul web, una visibilità turistica di alto livello. L’Associazione Amici di Bagnaia – arte e storia ha voluto infatti dotare i propri monumenti di pannelli interattivi, tramite il servizio Quick Response Code (QR Code),  con tutte le informazioni e le foto relative a quel determinato sito visibili con un semplice clic del proprio smartphone. Le mappe di Bagnaia daranno anche tutte le informazioni necessarie al turista sulle offerte alberghiere, di ristorazione, servizi ed attività che si possono svolgere nel Paese e nei dintorni. Collateralmente è stato approntato un portale “bagnaia.artecitta.it” e piante topografiche in forma cartacea per una maggiore completezza della comunicazione turistica. Bagnaia già conosciuta in tutto il mondo per la splendida rinascimentale Villa Lante e per il Borgo del XII secolo entra a tutto diritto nella competizione turistica con un servizio di comunicazione tra i più innovativi che la tecnologia consente.

Alla Cia di Tarquinia si parla di TTIP

Vol A4 stop TTIP_Pagina1Organizzato dalla sezione di Tarquinia della Confederazione italiana agricoltori, è in programma oggi dalle 17,30 alle 19,30 presso la sala Medici del consorzio di Bonifica della Maremma Etrusca (zona Top 16), un incontro informativo sul tema del TTIP, il trattato di liberalizzazione commerciale transatlantico, che dovrebbe abbattere dazi e dogane tra Europa e Stati Uniti rendendo il commercio più fluido e penetrante tra le due sponde dell’oceano, ma che invece è pieno di insidie per le agricolture locali, per il prodotto di qualità Italiano. L’incontro tematico affronta l’argomento rispondendo a domande semplici,   Il programma prevede la proiezione del video “Cos’è il TTIP? ecco come banche e multinazionali vogliono governare”, l’intervento di Elena Mazzoni (coordinamento nazionale campagna stopTTIP) e di Nadir Abi Nassif (agronomo, ispettore bioagricert) sul tema “Il duro attacco al settore agroalimentare di qualità”

 

Il ricco programma di CiviTonicaCiviTonica 2015 alle Carcerette

Con la rassegna “Parole in note” che prende il via oggi alle 17 alle ex Carcerette si amplia l’offerta culturale di Civitonica. I fine settimana della stagione culturale organizzata dal comune di Civita Castellana si protrarranno per tutto dicembre e alle Domeniche Culturali, che proseguono tutte le domeniche a partire dalle 16 con presentazione di libri, proiezioni di cortometraggi e film, si aggiungeranno gli incontri del sabato pomeriggio, sempre allo spazio delle ex Carcerette, con la rassegna “Parole in note”, dove sarà presentato un libro e verrà dato spazio a giovani talenti musicali del territorio che intratterranno il pubblico durante la manifestazione. Oggi si comincia  con la presentazione del libro “Le ali di Dedalus” dello scrittore Emidio D’Amato, accompagnato dal pianoforte di Andrea Marchegiani, giovane artista di Civita Castellana.

To accompany Picture Package AFGHANISTAN - A DECADE OF WARProsegue con successo CiviTonica in Corto, il primo Festival del Cortometraggio dedicato alla presentazione di corti d’autore promosso da CiviTonica 2015. Domani alle 17 presso le Ex Carcerette in via Vinciolino 7 a Civita Castellana, sarà la volta di un corto dedicato ad un insolito incontro avvenuto alla fine della Seconda Guerra Mondiale: Il bambino e il soldato di Loris Arpini. Loris Arpini è nato a Civita Castellana, è regista, attore e sceneggiatore, oltre che musicista di jazz e classica. DOMENICHE CULTURALI 3

 

Il corto sarà preceduto alle 16 da CivitoniBook con la presentazione di “14 agosto 1861…di Pontelandolfo e Casalduni non rimanga pietra su pietra” di Riccardo Fortuna. Modera la presentazione Danilo Mecucci. Un libro a fumetti in cui si dà conto della prima strage di stato, compiuta in provincia di Benevento, a soli quattro mesi dall’unificazione nazionale. Alle 18 appuntamento con la rassegna CivitoniCiak curata da Emiliano Terenzi, con la proiezione di La mafia uccide solo d’estate. Un film del 2013, una commedia drammatica diretta e interpretata da Pierfrancesco Diliberto, più noto come Pif, e scritta da lui con Michele Astori e Marco Martani.

CULTURA

“Camilleri ad alta voce” chiude in bellezza

camilleriSi chiude in bellezza l’iniziativa  “Camilleri ad alta voce” promossa dall’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Viterbo in collaborazione con la Biblioteca Consorziale di Viterbo. Antonello Ricci e Pietro Benedetti  hanno narrato  due degli otto racconti inseriti nel libro “Gran Circo Taddei”. Il  pubblico si è molto divertito nell’ascoltare le esilaranti avventure dei protagonisti di storie in cui fantasia e realtà si combinano in un gioco avvincente e coinvolgente. L’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Viterbo ringrazia tutti coloro che hanno partecipato  a questi incontri. Un ringraziamento speciale va al presidente della Biblioteca Consorziale Paolo Pelliccia che ha messo a disposizione la Sala Cardarelli di Viale Trento, alla “Banda del Racconto”  di Antonello Ricci e Pietro Benedetti, che  hanno permesso la realizzazione di questo progetto, ad Andrea Camilleri  e alla Casa Editrice Sellerio.

UNIVERSITA’

All’Unitus la “Festa del Disucom”università della Tuscia

Il Dipartimento di Scienze Umanistiche, della Comunicazione e del Turismo ha organizzato una giornata dedicata agli studenti e ai docenti denominata “Festa del Disucom” che si terrà giovedì dalle 10 presso l’Aula Magna del Rettorato. Per l’occasione le lezioni della mattinata saranno sospese. La giornata nasce dalla necessità di un confronto tra gli studenti, i docenti e gli allievi dei licei e degli istituti del territorio di Viterbo e provincia. Durante la mattinata verranno presentate le attività di laboratorio del Disucom e le iniziative svolte dalle associazioni studentesche dell’Ateneo. Al termine delle presentazioni è in programma la rappresentazione teatrale “La Tredicesima Notte” della compagnia Klesidra.  Lo spettacolo racconta la notte di 8 personaggi di Shakespeare in fuga, l’unico linguaggio che conoscono è quello proveniente dalle loro tragedie e l’unica cosa che hanno in comune è il loro creatore.

SCUOLA

All’IC  “Ettore Sacconi” di Tarquinia i progetti Erasmus Plus

tarquiniaI progetti europei Erasmus Plus cambiano la didattica dell’IC “Ettore Sacconi” di Tarquinia e l’attenzione degli studenti verso l’apprendimento della lingua inglese. A novembre si è avviata la serie di scambi che porteranno gli alunni di alcune classi della seconda media e della quarta e quinta elementare a incontrare docenti provenienti da Slovacchia, Turchia, Polonia, Romania e Repubblica Ceca.  I ragazzi realizzeranno, a distanza, insieme ai pari età di questi Paesi, prodotti multimediali, video, videoconferenze, nonché svolgeranno attività di apprendimento per rendere più divertente e interessante lo studio. Per portare testimonianza delle iniziative che si svolgono all’interno delle nostre scuole, sono iniziati i viaggi delle mascotte che ogni scuola ha realizzato (per l’Italia è partito Primo Bemolle, un simpatico contrabbasso che impersona la specializzazione musicale dell’Ic “Ettore Sacconi”). Presso l’istituto tarquiniese è in visita fino ad aprile 2016 la mascotte della Repubblica Ceca: Maruska, che sarà presente alle attività portate avanti dagli studenti, raccoglierà i loro messaggi e le loro produzioni, per consegnarle agli alunni della scuola della cittadina di Sivice. Sul sito www.icsacconi.it sono presenti  immagini  delle attività in corso tra le scuole e i link per visitare il sito “Twinspace”, in cui i materiali prodotti dalle scuole vengono posti in visione.

CRONACA

Gli alunni del “Paolo Savi” diventano guide turisticheok studenti 1

Quando si è testimoni di qualcosa di bello e interessante – in un clima globale piuttosto deprimente –  diventa un dovere comunicarlo e condividerlo, affinché gli aspetti positivi di una certa realtà vengano alla luce e siano motivo di slancio verso il futuro. E qualcosa di bello e interessante è accaduto, in questi giorni,  ad una classe del  corso di tecnico turistico dell’Istituto “P. Savi” di Viterbo: gli alunni hanno svolto le lezioni per il centro della città, ciascuno di loro presentando un monumento e vedendo aggregarsi al loro gruppo, anche ignari visitatori che hanno seguito volentieri le spiegazioni delle giovani guide. Nel loro percorso “turistico”, gli studenti sono passati da Guido di Montfort del 1271 alla chiesa del Gesù, alla Sala del primo conclave , a Palazzo Farnese; è evidente che le competenze che pian piano acquisiranno con maggiore disinvoltura dovranno andare ben oltre le tradizionali lezioni di Storia o Storia dell’Arte, pur importanti, ma il misurarsi con le ricchezze del proprio  territorio, direttamente sul posto, non potrà che contribuire notevolmente alla loro preparazione complessiva. L’intera provincia di Viterbo è ricca di monumenti e bellezze naturali che rappresenterebbero una vera risorsa; c’è però da rimarcare che purtroppo sempre più siti, scavi, monumenti rimangono chiusi, non valorizzati per mancanza di ingegno imprenditoriale e di risorse; si pensi a Ferento ai sentieri nei parchi, i laghi, Poggio Giudio e l’elenco potrebbe continuare. Questi ragazzi potrebbero, invece, rappresentare una risorsa per il territorio della Tuscia, affiancandosi ad enti e amministrazioni nel contribuire ad ampliare l’offerta turistica delle varie zone, e, al contempo, acquisendo la necessaria esperienza per un futuro nel settore. Il loro corso, infatti, dà una preparazione completa: dalla comunicazione dell’evento turistico, alla guida, alla valorizzazione dei siti. Un corso che, come ha ben compreso la dottoressa Gaddi, dirigente scolastica del “P. Savi” e tutto il corpo docente, non può più essere solo teorico, ma deve rivolgersi al territorio per la completa preparazione degli studenti. L’esperienza di Viterbo è senz’altro da sostenere e, anzi, da riportare in altre realtà anche più piccole, perché in questo settore, nella provincia di Viterbo gravitano 894 esercizi ricettivi, 652 esercizi alberghieri, 275 agriturismi, 294 bed and breakfast. E si tratta di dati ancora lontani dall’utilizzo pieno delle risorse. Ci si può solo augurare che i giovani che hanno scelto questo indirizzo di studio raggiungano presto le competenze adeguate per mettere a frutto quanto appreso a vantaggio di un’intera comunità.

Blera, i piccoli alunni scoprono la semina del grano

blera semina 2A Blera, circa 50  bambini della 4. e 5. elementare hanno potuto prendere parte alle operazioni di semina del grano. L’evento, organizzato da Coldiretti Viterbo, dal Comune di Blera e dall’Università Agraria di Blera, è stato pensato proprio per mostrare ai più piccoli come veniva seminato il grano a mano dai loro nonni e come viene invece seminato oggi con i macchinari agricoli. Sono state inoltre illustrate e spiegate le varie fasi di lavorazione e preparazione del terreno: aratura, erpicatura e semina. Il presidente di Coldiretti Viterbo Mauro Pacifici è soddisfatto: “L’esperimento è certamente ben riuscito ed i bambini di Blera hanno potuto compiere un piccolo salto nel passato e soprattutto nelle loro campagne”. Il presidente dell’Università Agraria Luca Torelli ha ribadito l’importanza di far capire ai più piccoli il rapporto diretto fra la terra e l’alimentazione. Il sindaco Elena Tolomei ha auspicato che manifestazioni come questa, che cercano di avvicinare i bambini al mondo agricolo ed alla sua storia, vengano organizzate più spesso.

Montalto di Castro, approvati gli assestamenti di bilancio

Sergio Caci montalto

Approvati dell’amministrazione comunale di Montalto di Castro gli assestamenti al bilancio 2015. “E’ stata una seduta importantissima – commenta il sindaco Sergio Caci (nella foto a destra) – poiché abbiamo portato a termine una serie di manovre finanziare grazie alle quelli in breve tempo potremo dare il via ad un’altra serie  di opere importanti, che daranno ulteriore lustro al paese. A seguito dell’ottimo lavoro svolto dall’assessore Mezzetti in poco più di tre anni siamo riusciti ad azzerare i debiti ereditati verso i fornitori  (quasi 6 milioni di euro) e a risanare il bilancio, profondamente segnato anche dai tagli dei vari Governi, da Monti ad oggi. Le manovre messe in campo dall’assessore al bilancio hanno portato ad abbassare l’indebitamento ereditato del comune dal 13 all’11%. La rinegoziazione dei mutui stipulati dalle precedenti amministrazioni, come ho già spiegato, ci permetterà di liberare 65 mila euro l’anno sul bilancio e per i prossimi 15 anni avremo 9 milioni di euro in più da spendere per opere e servizi a favore dei cittadini”. “Sono dispiaciuto – aggiunge il primo cittadino –  che l’opposizione abbia votato contrariamente anche a questa manovra, che nel giro di un anno metterà in circolo quasi 7 milioni di euro che daranno respiro economico e occupazionale alle aziende, in un momento difficile come questo. Purtroppo siamo ormai abituati a queste performance della minoranza, che quando si ricorda di venire ai Consigli comunali, lo fa guidata dal solo spirito di contraddizione verso la nostra amministrazione, fregandosene degli interessi dei cittadini. Voglio però rassicurare i montaltesi che l’amministrazione che guido è solida e ha le idee ben chiare per risollevare ulteriormente il nostro paese. Invito la cittadinanza tutta a partecipare ai due incontri che abbiamo organizzato, per il 15 dicembre a San Sisto e per il 17 dicembre al centro anziani di Pescia,  entrambi alle 18, durante i quali esporremmo quante e quali opere  e lavori metteremo sin da subito in cantiere, con quei circa 7 milioni di euro ricavati dai mutui che contrarremo e grazie alle maggiori entrate di bilancio dell’anno corrente, frutto di un lavoro certosino degli uffici finanziari”. “Durante quegli incontri – conclude il sindaco – nell’ottica del coinvolgimento, saremo attenti alle proposte dei cittadini che vorranno portare il loro contributo per migliorare Montalto e Pescia”.

POLITICA

Mazzoli: “Aderire al Pd per costruire un’Italia migliore”

mazzoli“Oggi e domani saranno oltre 2mila i banchetti del Partito democratico presenti in Italia per la campagna di tesseramento. Sarà un’occasione di confronto con i cittadini sulle sfide del Governo, sugli obiettivi già raggiunti e quelli che intendiamo raggiungere nei prossimi anni. Parleremo anche della responsabilità di essere l’unico partito strutturato e radicato sui territori con le competenze e le conoscenze necessarie per far ripartire il Paese. Aderire al Pd significa prendere parte a un processo democratico per costruire un’Italia migliore”. LO sostiene il deputato del Pd Alessandro Mazzoli (nella foto) che aggiunge: “Dobbiamo riconsegnare al partito l’attenzione e la centralità che merita. E possiamo farlo solo ridando protagonismo agli iscritti e ai militanti. Dobbiamo lavorare per rafforzare quel senso di comunità che è la vera forza di un Pd strutturato sul territorio e presente nelle diverse realtà locali.  Nelle scorse settimane abbiamo avviato in provincia il percorso che porterà alla conferenza organizzativa provinciale. E quel percorso intendiamo continuarlo anche aumentando le occasioni di confronto con i cittadini. Un confronto che deve essere aperto e libero, senza nascondere i limiti, le difficoltà ma anche le potenzialità del progetto del Pd”. “Questa è l’occasione -conclude Mazzoli – per riuscire a fare un passo in avanti verso un Pd più forte in quanto più radicato e presente nei territori, ma anche in quanto capace di far vivere le proprie differenze interne senza scivolare in un correntismo esasperato che finisce sempre per demotivare tante esperienze e tanti cittadini che hanno creduto e continuano a credere nel Pd “.

“Povera Patria”. campagna di FDI-An per aiutare le famiglie povere italianepovertà fratelli d'italia

Anche Viterbo aderisce alla campagna nazionale di FdI “Povera Patria” con un gazebo presente oggi in Piazza Giuseppe Verdi dalle 9 alle 14. L’obiettivo della campagna è di sostenere le famiglie italiane povere, ormai milioni, e quelle che lo stanno diventando. Proprio per questo dirigenti, militanti e simpatizzanti del movimento raccoglieranno beni di prima necessità (generi alimentari e abbigliamento nuovo o ben conservato) da ridistribuire a chi ne ha più bisogno. Alla iniziativa si può aderire anche sul sito di FdI. Con “Povera Patria”, avviata a livello nazionale, FDI-An si vuole occupare “di quelle famiglie povere o che stanno scivolando nella povertà nel totale disinteresse della sinistra e del Governo Renzi.
Non ci si può occupare di tutto il mondo e non occuparsi dei propri cittadini!”.

ECONOMIA

Programma Horizon 2020, fondi per le pmi

bruna_rossettiOltre 700 milioni di euro dal programma europeo Horizon 2020 per lo sviluppo e la crescita delle piccole e medie imprese. “Possono presentare proposte – spiega Bruna Rossetti, presidente di Confcooperative Viterbo e Rieti  (nella foto a sinistra) – solo le pmi che possono comunque cooperare con altre imprese e altri organismi di ricerca o università. Il budget totale dello strumento è intorno ai 740 milioni di euro di cui dovrebbero beneficiare più di 2.000 pmi altamente innovative. Sedici invece le scadenze previste. La prima il 3 febbraio 2016, l’ultima per l’8 novembre 2017”. Ma quali sono le iniziative ammissibili? “Si tratta – spiega la Rossetti – di una misura specifica creata per incoraggiare la partecipazione delle piccole imprese al Programma Horizon 2020, rendendo, a tal fine, più semplici i meccanismi di finanziamento. Il sostegno si articola in tre fasi: Fase 1 – Studio di fattibilità che prevede un finanziamento per predisporre l’analisi di fattibilità tecnico-scientifica, l’analisi del potenziale commerciale del progetto innovativo e la definizione del business innovation plan; Fase 2 – Innovazione. I progetti che supereranno la selezione riceveranno un ulteriore finanziamento per sviluppare quanto programmato nella fase 1 e per arrivare fino al lancio dell’innovazione sul mercato;  Fase 3 – Commercializzazione. La fase di commercializzazione viene finanziata con capitali privati e indirettamente tramite l’accesso agevolato a strumenti finanziari e misure di gestione e sfruttamento dei diritti di proprietà intellettuale. Le imprese partecipanti potranno ricevere assistenza nello sviluppo del networking, nella definizione dei diritti di proprietà intellettuale, nelle attività di disseminazione e nell’accesso agli appalti pubblici”. “Siamo a disposizione – conclude Bruna Rossetti – per ulteriori informazioni sul bando e per dare assistenza nella progettazione (pernigotto.c@confcooperative.it)”.

SPORT

La tradizionale corsa campestre a staffettacampestre

Si è svolta, presso il Campo Scuola di Viterbo, la ormai tradizionale manifestazione di corsa campestre a staffetta, riservata agli istituti di 1° e 2° grado. Una competizione ideata negli anni ottanta dal prof. Irnerio Condurelli e finalizzata a promuovere la corsa tra gli studenti attraverso  lo stratagemma di trasformare  uno sport individuale in uno di squadra. Oltre 500 partecipanti per un totale di 133 staffette, ognuna delle quali composta da 4 atleti, in un meeting che quest’anno ha visto la partecipazione di molti studenti con disabilità, coordinati dal presidente provinciale della Federazione Paraolimpica Carlo Aronne che ne ha curato anche la ricca  premiazione. Le gare delle medie (1° grado), come avviene ormai da diversi anni, sono state le più numerose con 40 staffette riservate alla cat. Ragazzi/e (prima media)  e addirittura 70 riservate alla cat. Cadetti (2/3 media), quest’ultimo dato rappresenta il record della manifestazione.

Ecco la classifica della staffetta della categoria Ragazzi:

1° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo (IZZI- GNONI-BOSSI-CORBO)

2° Istituto Comprensivo Ridolfi di Tuscania (CARALLA-GRAMIERI-TORTOLINI-CROCETTI)

3° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo  (LA VELLA-INCOVAIA-TEOBALDI-ROSSI)

4° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo (LORENZINI-DACUNTO-ANTONACI-ARCANGELI)

5° Istituto Comprensivo Sacconi Tarquinia (MAZZOLETTI-COSIMI-ORTENZI-SACRIPANTI)

6° Istituto Comprensivo Fantappiè  Viterbo  ()

7° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo  (ROSADINI-BARNACCHI-ROCCHETTI-MINEO)

8° Istituto Comprensivo Fantappiè Viterbo (TUMOLO-BILLI-ANTONINI-MONASTERO)

9° Istituto Comprensivo Sacconi Tarquinia (ATZORI-MUSDA-CARDINALI-FRATICELLI)

10° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo  (ONORI-PACE-ACCIARESI-FRITTELLI)

Questo invece l’esito dell’affollatissima  gara dei Cadetti/e :

1°  Scuola P. Egidi di Viterbo (Todja, Vincenti, Troili, Gasbarri)

2° Scuola Sacconi di Tarquinia (Battista, Bordi, Angeli, Natali)

3° Scuola P. Egidi  (Oriolesi, Ricci, Ciancaleoni, Marignoli)

4° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo (RIPAMONTI-MINUTO-D’ALESSIO-FARRONATO)

5° Istituto Comprensivo Fantappiè  Viterbo ()

6° Istituto Comprensivo  Sacconi Tarquinia (MANCINI-CINQUANTA-FIORUCCI-TARTAGLIA)

7° Istituto Comprensivo Egidi  Viterbo (CAPATI-TAURCHINI-TONNICCHI-BASTIANI)

8° Istituto Comprensivo Tecchi  Viterbo (JEFFERSON-BIAGI-SERAFINI-RICCIO)

9° Istituto Comprensivo Fantappiè Viterbo ()

10° Istituto Comprensivo Sacconi Tarquinia (BILOTTA-JACOPUCCI-BORDI-ZACCHINI)

Tra le superiori negli allievi vittoria dell’ITISG L. Da Vinci Viterbo con, BARGAGLI-FERRARI-BOUROS-DI BIASE, che precedono  l’ISS di Tarquinia composta da, CARDONI-MATTEI-VOLPE-VITTORI; al 3° posto sempre ITISG L. Da Vinci Viterbo con BANDIERA-MENICACCI-MORNEALA-EL HUSSEIN. Tra le allieve vittoria della staffetta dell’ ISS Dalla Chiesa di Montefiascone con LUCCHI-DOLERA-VASILIU-FALLERINI, che precedono le compagne di Istituto, TODISCO-BISOGNI-LOLLI-IACOBUCCI; al 3° posto L’ITA di Bagnoregio con BOCCIALONI-BURLA-OLIMPIERI-TRAPE’. Negli junior maschili vittoria dell’ISS Tarquinia con VISMARA-CAMPIONI-GIAMBI-MARIOTTI, davanti ITISG L. Da Vinci Viterbo con MUSAT-BULBOACA-PERI-POLEGGI; al 3° posto l’ISS di Tarquinia  con GIANNETTI-MIGNANTI-BERNINI-GRAZIANI. Tra le staffette integrate, negli allievi ITISG L. Da Vinci Viterbo con CUBONI-EGIDI-LARAFA-BELLITTO; nelle allieve vittoria dell’ ISS  Dalla Chiesa Montefiascone con; MANCINI-MIGNANI-GIANNETTI-CLEMENTINI nei cadetti vittoria dell’I.C. di Caprarola con FIRILESCHI-ABIDI-COLOPARDI-CRISTOFORI.

Gli alunni di 10 scuole a lezione di tennis

tennisPresso il Tennis Club Viterbo manifestazione sportiva scolastica non competitiva dedicata alla promozione del tennis. L’’evento rientra nella programmazione del Progetto “Scuola-Movimento-Sport-Salute”. L’’attività si è svolta in collaborazione con la SSD Tennis Accademy Viterbo, grazie alla cortese disponibilità dei suoi maestri federali Massimiliano Affinita e Paolo Ricci che hanno programmato due livelli di attività: “principianti” ed “avanzato”. Per entrambi sono stati organizzati due momenti: un’’iniziale fase didattica e di approfondimento tecnico, svolta direttamente in campo ed una successiva fase ludica, dedicata al gioco stesso. Il tema per i principianti è stato: “dalla palla al palleggio”, per avvicinare gli studenti al tennis con una metodologia ludica e globale; il tema per il livello avanzato è stato “tattica e strategia nel match”, per realizzare un corretto approccio alla partita. La parte ludica, sia per i principianti che per gli avanzati, è stata svolta con giochi ed esercitazioni a punteggio con livelli di difficoltà adeguati. I protagonisti della manifestazione sono stati circa 70 alunni dei seguenti Istituti: IC “Ellera” – Viterbo; IC “Stradella” – Nepi; IC “A. Moro” – Sutri (Monterosi); IO “F.lli Agosti – Bagnoregio (Castiglione in Teverina), che si sono avvicendati sui cinque campi in terra battuta del T.C. Viterbo.

Defensor, sfida di fuoco contro Castel San Pietro

Dopo due vittorie consecutive e con il morale alle stelle, la Defensor si prepara al tour de force che coinciderà con il turno infrasettimanale della prossima settimana e con alcuni match molto delicati dei campionati giovanili. Il primo atto è in programma oggi, quando sul parquet del PalaMalè si presenterà la Magika Castel San Pietro, terza forza del campionato con sette vittorie in otto gare.  Il coach della Defensor, Carlo Scaramuccia, presenta così la sfida che inaugura una settimana di fuoco: “Fra serie A2 e giovanili abbiamo tante gare delicate, considerando ad esempio la gara dell’under 20 a Roma contro Athena. Mi sarebbe piaciuto arrivare a questa settimana con una buona condizione fisica, proprio tenendo conto del particolare carico di impegni, invece sono stati giorni molto difficili e ci troviamo ancora pieni di dubbi a poche ore dal match. Di sicuro non ci sarà Federica Orchi, bloccata da uno stato influenzale che la sta costringendo ad antibiotici da qualche giorno, Yordanova non si è mai allenata per un problema al tendine d’achille, anche Spirito è stata assente per lutto familiare e su Puggioni potremo prendere una decisione solo all’ultimo momento. Il quadro è abbastanza complesso ma sono comunque fiducioso perché la squadra è carica ed abbiamo intenzione di regalare un altro sorriso ai nostri tifosi”.

Palla a due alle 18,30 con la direzione di gara affidata ai signori Marco Venturi di Siena e Gian Lorenzo Miniati di San Giovanni Valdarno (Arezzo).

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da