29052022Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, economia, politica e altro ancora...

SANITA’
La conferenza dei servizi della Asl di Viterbo

donetti daniela“Sostenibile e orientato al cittadino, il nuovo sistema sanitario della provincia di Viterbo”. È questo il tema della conferenza dei servizi 2015 della Asl di Viterbo in programma oggi a partire dalle 9, presso l’Hotel Salus Terme a Viterbo. La conferenza, presieduta dal direttore generale Daniela Donetti, è uno degli appuntamenti più importanti per la Asl di Viterbo, in quanto consente all’azienda di confrontarsi al suo interno per discutere e verificare gli obiettivi raggiunti e di tracciare il cammino per l’anno che è alle porte. Un confronto tra professionisti della sanità, ma anche aperto ai principali portatori di interesse che si interfacciano quotidianamente con il sistema sanitario locale della Tuscia. “Un sistema che sta cambiando sensibilmente – spiega Daniela Donetti (nella foto) – e che intendiamo sempre più sostenibile e, al tempo stesso, orientato ai bisogni del cittadino. Da questo punto di vista, la conferenza dei servizi sarà un momento di condivisione delle linee strategiche aziendali e di approfondimento su questioni reali che riguardano il funzionamento della Asl e come intendiamo rispondere alla domanda di salute con progettualità mirate e attraverso nuovi modelli organizzativi, la riorganizzazione delle principali reti, il governo del territorio e dell’offerta ospedaliera. Chiaramente, esporre in una giornata tutto il percorso strategico che intendiamo intraprendere sarebbe stato impossibile, per cui abbiamo selezionato solo alcuni dei progetti che sono in fase di realizzazione e che verranno illustrati dai professionisti impegnati nella loro attuazione”. belcolle

La giornata dei lavori sarà aperta dall’intervento del sub commissario per l’attuazione del piano di rientro dal disavanzo del Servizio sanitario della Regione Lazio, Giovanni Bissoni, che illustrerà la nuova fase dei programmi operativi regionali, mentre il responsabile della Cabina di regia del Servizio sanitario della Regione, Alessio D’Amato, terrà le conclusioni con una riflessione finale rispetto a quanto sarà emerso nel corso della conferenza.

“Saranno potenziate le eccellenze dell’ospedale di Tarquinia”

tarquinia incontro“Potenzieremo le eccellenze del nostro ospedale”. Lo ha detto il sindaco Mauro Mazzola, aprendo l’incontro con la popolazione di Tarquinia per parlare del futuro del presidio. All’iniziativa erano presenti il direttore generale dell’Asl di Viterbo Daniela Donetti, il direttore sanitario Fabiola Cenci, medici, infermieri, biologi, farmacisti, ostetriche e tecnici di radiologia. Grande la partecipazione della cittadinanza. “L’ospedale di Tarquinia è ospedale come quello di Belcolle. Così è scritto nel decreto regionale – aggiunge il primo cittadino – Chi dice il contrario afferma delle stupidaggini. Il nostro presidio ha una serie di servizi che vanno tutelati e potenziati. Quest’Amministrazione è sempre stata vicina alla struttura. Qualcuno in passato ha provato a chiuderla, ma ci siamo opposti, riuscendo ad evitarlo. Siamo fortunati perché abbiamo professionalità importanti. D’altra parte noi cittadini dobbiamo ripensare il concetto di ospedale, perché la sanità si è evoluta e soprattutto ha avuto un forte processo di specializzazione. Per questo motivo non possiamo avere tutto ma dobbiamo puntare alle eccellenze che già abbiamo, e sono tante, grazie alla presenza di personale altamente qualificato. Inoltre ho sempre detto che non si può parlare di costi di fronte alla vita umana, ma non si possono neanche sperperare le risorse, per esempio con una disciplina che ha spese elevate ed è usufruita da un’utenza esigua. Altro aspetto importante è la certezza della sicurezza, che si può avere solo se si hanno delle eccellenze come lo sono ortopedia, chirurgia, radiologia, cardiologia, endoscopia e tanti altri servizi del nostro ospedale. Anche sulla riqualificazione dell’edificio ci stiamo muovendo, grazie alla collaborazione con il direttore generale Donetti e il direttore sanitario Cenci. Un esempio sono i lavori del tetto. Sono poi in programma altri interventi, come per locali di endoscopia e per migliorare il decoro esterno”.

CRONACA

Viterbo, il bando per iniziative culturali nelle frazionibagnaia_ponte

Pubblicato avviso per la presentazione di proposte di iniziative culturali nelle frazioni. Il termine ultimo è fissato per le 12 del 28 dicembre. “Con questo avviso – spiega l’assessore alla cultura Antonio Delli Iaconi – il Comune di Viterbo vuole raccogliere ed esaminare proposte di attività di promozione culturale riguardanti le frazioni del territorio viterbese. Iniziative rivolte alla popolazione locale, riferite all’anno 2015, mirate alla valorizzazione delle bellezze architettoniche e storico-artistiche, delle tradizioni popolari e religiose e dei prodotti tipici presenti negli ex comuni. L’avviso servirà inoltre alla predisposizione di una graduatoria di iniziative e progetti finanziabili dall’amministrazione comunale. Il contributo non potrà essere inferiore a 500 euro, né superiore a 6mila euro”. Le richieste dovranno pervenire entro le 12 di lunedì 28 dicembre 2015, tramite servizio postale o consegna a mano al protocollo del Comune di Viterbo (Ufficio protocollo, via Ascenzi 1 – secondo piano. Farà fede il timbro di posta in arrivo del Comune), o mediante posta elettronica certificata da inviare all’indirizzo protocollo@pec.comuneviterbo.it. I proponenti saranno tenuti a verificare l’esito dell’avviso sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it – servizi online – avvisi pubblici – III settore (http://www.comune.viterbo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7748). La graduatoria sarà pubblicata sullo stesso sito entro il 31 gennaio 2016. La versione integrale dell’avviso, completa di modulistica, è scaricabile al link sopra riportato. Per informazioni e chiarimenti rivolgersi al settore III del Comune di Viterbo, attraverso la mail museocivico@comune.viterbo.it .

Gli anziani di Piansano in visita a Montecitorio

PIA_Anziani_Roma_01Nei giorni scorsi una trentina di membri del centro anziani di Piansano si è recata a Roma per una visita a Palazzo Montecitorio, sede della Camera dei Deputati. Il gruppo piansanese, accompagnato dal sindaco Andrea Di Virginio, è stato accolto dal parlamentare Alessandro Mazzoli e ha potuto visitare uno dei luoghi storici e fondamentali dell’ordinamento della Repubblica italiana, in cui si esercita la sovranità popolare. “Per gli amici del centro anziani – afferma Di Virginio – , che sono una componente attivissima per la vita del nostro paese, è stata un’esperienza entusiasmante, di quelle che non capitano tutti i giorni, soprattutto per gli abitanti di una piccola comunità come Piansano. Trovarsi fisicamente in un luogo in cui si esercita concretamente la democrazia sulla quale si fonda la nostra nazione è sempre un’emozione particolare. Un ringraziamento doveroso all’onorevole Mazzoli per aver reso possibile la visita a Montecitorio”. La comitiva ha poi visitato alcuni importanti monumenti della capitale, tra cui la Fontana di Trevi recentemente restaurata. L’uscita a Roma era inserita nel programma delle festività natalizie promosse dal Comune di Piansano in collaborazione con le associazioni, la parrocchia e i cittadini.

Si stringono i legami tra Civita Castellana e Betlemmecivita castellana 1

Si è svolto nei giorni scorsi a Betlemme un importante evento legato al progetto “Le ali della Colomba” a cui ha aderito il Comune di Civita Castellana. E’stata inaugurata una nuova guesthouse posta nell’edificio Hosh Al Syrian all’interno del centro storico. Alla cerimonia ha partecipato anche il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli, che insieme al consigliere comunale Gianluca Salsa si è recato in visita in Palestina in rappresentanza del comune. Nel 2011 infatti il Comune di Civita Castellana aveva siglato un accordo per sostenere il progetto “Le ali della colomba” per la realizzazione di una guesthouse a Betlemme. “La collaborazione con i paesi che vivono in gravi situazioni di conflitto e di difficoltà ed in particolare con le loro municipalità è uno degli obiettivi che ci siamo sempre posti come amministrazione comunale, consapevoli di interpretare la grande generosità dei cittadini di Civita Castellana – dichiarato il sindaco Angelelli di ritorno da Betlemme – Il contributo che in questo caso il nostro comune ha dato al progetto Le ali della Colomba, in collaborazione con i comuni fiorentini e con il Consolato Italiano di Gerusalemme, ha una valore speciale perché vuole, seppur con un piccolo gesto, aiutare a fare un passo in avanti nella conquista della pace in quei luoghi martoriati. In questo caso lo fa con un atto concreto che è quello di partecipare allo sviluppo economico di Betlemme, città simbolica per ovvie ragioni. Ed è per questo che come sindaco della nostra città sono onorato di aver portato il contributo dei nostri concittadini a questo scopo così importante”. Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato il sindaco di Betlemme, Vera Baboun e il console italiano a Gerusalemme, Davide La Cecilia, oltre ai rappresentanti degli altri comuni che hanno aderito al progetto.

La festa di Juppiter nel segno della musica

juppiter 3Metti al centro la musica e aggiungi un posto a tavola. Così nella struttura La Casa di San Martino al Cimino in 150 si sono riuniti intorno alle due realtà musicali di Juppiter attive nel territorio della Tuscia: la scuola di musica comunale “Luigi Iezzi” di Capranica e il coro gospel della Casa delle Arti di Viterbo. Ospiti dell’appuntamento i ragazzi speciali, che hanno aiutato a servire in tavola. Una cena-spettacolo con le canzoni di Natale, la scuola musicale e il coro gospel a fare da protagonisti. Imagine, White Christmas, Happy christmas war is over, Amazing Grace, Jingle bells, Silent night: in quest’atmosfera la squadra Juppiter ha condiviso momenti importanti con i presenti. Una grande festa, con un palco pieno fino a scoppiare di persone. E’ l’alchimia del coro gospel, che si prepara ogni martedì nel centro del Pilastro, e che rappresenta anche un bel colpo d’occhio. Tutti vestiti di bianco, i frequentatori del corso, si sono messi in gioco. Un lavoro costante, in cui è impegnata in prima persona come insegnante Serena Caporale. Un cammino lungo venti anni da corista, cominciato a Sanremo  nel ‘94 insieme al gruppo i Baraonna, passando per artisti del calibro di Baglioni e Morandi in una rete fitta di concerti in tutta Italia. Da due anni a La Casa delle Arti si tiene ogni settimana il laboratorio di coro gospel, mentre nella sede principale di Juppiter a Capranica ormai da più di venti anni la scuola di musica comunale “Luigi Iezzi” organizza corsi di canto per i giovani della provincia. E la musica è uno dei temi centrali dell’attività di Juppiter e della casa madre Exodus. I ricavati della cena andranno a sostegno delle attività annuali dei ragazzi speciali.juppiter 2

“Cosa può fare la musica? Molto, moltissimo, può elevare lo spirito. Io dico sempre che una canzone vale mille prediche, perché la musica rende felici, se canti ti riempi di gioia, invece se senti una predica ti annoi e basta. Per questo l’incontro con la musica è importante, perché è gioia condivisa”, dichiara don Antonio Mazzi. Salvatore Regoli, presidente di Juppiter, parla di clima: “Una serata con protagonista la musica, il tavolo e i ragazzi con cui stiamo insieme e costruiamo durante tutto l’anno, da anni. Un momento di festa condiviso, con spirito d’accoglienza. Perché ci piace questo clima e l’idea di regalarlo e di riceverlo in dono”.

“Santa Barbara, la pulizia ce la facciamo da soli”

santa barbara 2Dal Gruppo Quartiere Santa Barbara Viterbo riceviamo e pubblichiamo: “”Dopo aver più volte invitato l’amministrazione a prendere provvedimenti, dopo inutili, innumerevoli rassicurazioni, comunichiamo che presto si procederà, come già fatto in altre zone, alla pulitura e al taglio dell’erba al Parco delle Querce. Visto lo stato di degrado, più volte denunciato da residenti e cittadini, ormai raggiunto al Parco delle Querce, vista la situazione odierna alla quale si sono aggiunti anche atti di vandalismo (cestini rotti, staccionata divelta da parte di incivili…), come Gruppo di quartiere (che da tempo, anche con l’iniziativa “Riprendiamoci il Quartiere” ha ripulito varie zone, con la speranza che il Comune poi si prendesse carico della situazione) ripuliremo ancora una volta l’area da soli con i nostri mezzi e denunceremo chiunque rechi danno al parco e al quartiere. Chiediamo l’aiuto degli iscritti e di tutti coloro che hanno a cuore quartiere e il resto della città. L’inciviltà di alcuni cittadini e l’assenteismo dell’Amministrazione, non possono ricadere su chi ama e cerca di trovare soluzioni per un miglioramento. Entro l’anno provvederemo con i nostri mezzi e con l’aiuto di chi vorrà a ridare un minimo di decoro”.

Vitorchiano, il bilancio dell’amministrazione Olivierinicola_olivieri

L’amministrazione comunale di Vitorchiano guidata da Nicola Olivieri (nella foto) inizia a tirare i primi bilanci a seguito del lungo lavoro svolto per gestire e risolvere i tanti problemi lasciati in eredità e scoperti non appena insediata nel 2011. Problemi la cui scoperta innescò inevitabili reazioni e misero l’ex sindaco alle corde costringendolo a chiedere aiuto alla minoranza nel vano tentativo di far cadere l’amministrazione (la storia di Striscia la Notizia venuta a Vitorchiano per ‘chiedere’ spiegazioni sui depuratori che proprio Ciancolini aveva lasciato fermi ed inutilizzabili parla da sola). In particolare risulta necessario fare il punto su quanto sino ad ora fatto, partendo da alcuni temi che più di altri infiammano la ‘piazza’ e l’opinione pubblica locale: la Cava Campitella, i debiti fuori bilancio trovati, il parcheggio multipiano e il servizio idrico comunale. “Lavori che – afferma il primo cittadino – rappresentano una piccola parte del grande lavoro, a 360 gradi, con cui abbiamo affrontato e superato problematiche continenti e programmate relative anche a scuola, sicurezza, associazionismo, semplificazione amministrativa, assistenza, illuminazione, turismo ecc.”. Scoprire che la vecchia amministrazione aveva di fatto avallato, non opponendosi in sede di conferenza di servizi nel 2010, l’apertura della nuova cava, fu un fulmine a ciel sereno. Una cava, quella alla Campitella, che rappresenterebbe una profonda ferita per Vitorchiano, collocata a poche centinaia di metri dal paese e visibile da tutto il centro storico. Evitando lo scontro diretto con la Regione Lazio (una eventualità che avrebbe solo indurito le posizioni), l’operato dell’amministrazione Olivieri permette oggi alla Regione stessa di avere una nuova possibilità per riconsiderare una decisione discutibile e per alcuni versi inaccettabile (peraltro fornendo nuovi elementi “stranamente dimenticati” nel 2010). E’ stata quindi sposata la tesi dei residenti che si sono battuti con forza per difendere i loro diritti”.  Ancora più dolorosa fu constatare l’esistenza di debiti fuori bilancio; una vera batosta per tutti rendersi conto nel 2011 delle decine e decine di fatture, per centinaia di migliaia di euro, non pagate per assenza delle necessarie coperture economiche. In parole povere, stiamo parlando di soldi pubblici che non c’erano ma che la precedente amministrazione a guida Ciancolini aveva speso “ipotecando” il futuro dei cittadini di Vitorchiano e delle loro famiglie. Un conto salato ancora da determinare completamente, per un ammontare, certificato ad oggi, superiore ai 700 mila euro e a cui il Comune sta facendo fronte con un debito di 40 mila euro annui fisso in bilancio per vent’anni. L’amministrazione Olivieri, con coraggio, ha ritenuto giusto e doveroso onorare comunque un debito pagando finalmente le aziende che avevano onestamente svolto il loro lavoro per il Comune. €¨Tra i tanti lavori lasciati incompiuti e non pagati (per quanto fatto sino al 2011) rientra anche il parcheggio multipiano. Un’opera nata “improvvisamente” nel 2010 e portata avanti dall’amministrazione Ciancolini con una leggerezza disarmante. Chi l’ha voluta, invece di fare l’eroe offrendo cene, dovrebbe invece chiedere scusa per aver tolto i giardini pubblici a bambini e ragazzi, così come per le centinaia di migliaia di euro pubblici spesi senza una vera necessità. Oggi la struttura, iniziata oltre 6 anni fa, sta per vedere la luce con l’ormai prossimo collaudo e la successiva apertura (per lo meno al livello di piazza Umberto I). In corso in questi giorni la realizzazione delle opere accessorie (come la rampa di uscita), incredibilmente non previste in sede progettuale e del tutto trascurate all’epoca; l’ennesima spesa inattesa a cui l’amministrazione Olivieri ha dovuto far fronte a seguito de gli errori del passato. “A breve – precisa Olivieri – verrà anche sistemato anche il marciapiede lungo la via Teverina, così da raggiungere comodamente e in sicurezza il parcheggio vicino al ponte”. Infine alcune precisazioni riguardo al servizio idrico comunale. Nel 2011 venivano constatate (al di là dei proclami rivelatesi fatti di sole parole) fonti di adduzione da certificare, un dearsenificatore insufficiente e non ancora pagato (altro onere finanziario a cui l’amministrazione Olivieri si è fatta carico) e di fatto acqua non potabile. “Oggi è possibile raccontare con serenità – conclude il primo cittadino – dell’avvenuta certificazione dei pozzi, della realizzazione delle aree di salvaguardia, dell’installazione di un doppio impianto di dearsenificazione e, soprattutto, della distribuzione, anche nelle zone di campagna, di acqua perfettamente potabile. Inoltre il servizio è stato reso più ricco e vicino all’utente anche con la creazione di un portale web dedicato all’indirizzo,www.vitorchianoidrico.it.”

SINDACALE

La Cgil chiede chiarezza sul termalismo
miranda perinelli“Il braccio di ferro tra Terme dei Papi e Comune non metta a rischio i posti di lavoro né prolunghi i tempi per il rilancio del settore”. A chiederlo è Miranda Perinelli (nella foto), segretario della Cgil di Viterbo-Civitavecchia-Roma Nord, dopo che il Tar ha respinto il ricorso della società contro la decisione di Palazzo dei Priori che ha ridotto la fornitura da 40 a 23 litri d’acqua al secondo. “A questo punto – ribadisce – è più urgente che mai un piano regolatore delle acqua termali che stabilisca una volta per tutte a quanto ammonta la disponibilità per ogni pozzo, quanti litri occorrono per garantire le attuali convenzioni in essere e quanti servono per riaprire le ex Terme Inps. Senza un quadro certo, gli investitori continueranno a scappare da Viterbo”. La Cgil chiede anche al Comune a che punto sia il progetto per riaprire quel sito termale chiuso ormai da oltre 20 anni. “Che fine ha fatto la call for proposal della Regione Lazio? Sono stati presentati ulteriori progetti rispetto a quelli annunciati? Se sì, quanti e da chi? Nell’incontro che abbiamo fatto proprio a Palazzo dei Priori nelle scorse settimane – ricorda – le nostre proposte sono state raccolte per poi confluire nel progetto conclusivo che il Comune avrebbe dovuto presentare in Regione. Come è andata a finire? Auspichiamo che la battaglia legale che si preannuncia tra le Terme dei Papi e il Comune non comporti un ritardo nelle decisioni che il territorio aspetta da troppi anni”.

“Lavoratori ex esattorie all’ufficio tributi”

Luisa Ciambella, vice sindaco di Viterbo

Luisa Ciambella, vice sindaco di Viterbo

Lavoratori ex Esattorie, approvata in seconda commissione la proposta di deliberazione di indirizzo per l’esternalizzazione del servizio di supporto all’ufficio tributi. A comunicarlo è il vice sindaco Luisa Ciambella (nella foto)che si addentra nei dettagli e spiega quale sarà il percorso che porterà al potenziamento del servizio e al riassorbimento, seppur parziale, dei dipendenti ex Esattorie. La proposta di deliberazione, che nello specifico riguarda il servizio di supporto alle attività di gestione ordinaria e alle attività di recupero dell’evasione fiscale dell’imposta unica comunale (Imu, Tasi, Tari) e dell’imposta comunale sugli immobili, dovrà ora essere approvata in consiglio comunale. “La delibera è stata approvata all’unanimità – spiega il vice sindaco – con l’astensione dell’opposizione. Dopo il passaggio in seconda commissione, la delibera andrà in consiglio, per la necessaria approvazione. Subito dopo, e comunque entro questo mese, si procederà alla publicazione dell’avviso per l’affidamento del servizio di riscossione ordinaria dei tributi. Considerati i tempi tecnici, entro i primi mesi del nuovo anno si potrà procedere all’affidamento del servizio”. Il vice sindaco Ciambella si addentra ulteriormente nella questione. “Gli uffici tributari si trovano ormai da tempo in una situazione di grave carenza di personale. Di conseguenza, per lo svolgimento di tutte le attività di competenza necessitano di un supporto da parte di altri soggetti con una preparazione specifica in materia di tributi locali. Tutto questo per garantire ai cittadini un servizio migliore, più efficace e snello nelle procedure. Il supporto che verrà fornito, in locali messi a disposizione dall’amministrazione, comprenderà la gestione ordinaria dei tributi, l’attività di front-office con i contribuenti, nonché l’attività di recupero dei tributi evasi e le attività accessorie, fermo restando che sarà il Comune ad avere la titolarità della funzione, la direzione e il controllo di tutte le attività svolte. Nel capitolato di gara – aggiunge il vice sindaco – sarà inserita la clausola sociale che, compatibilmente con le norme vigenti, andrà a tutelare il futuro lavorativo degli ex dipendenti di Esattorie”. “La riunione è stata molto proficua – conclude Luisa Ciambella -. L’amministrazione ha tenuto fede alla parola data agli stessi lavoratori e all’impegno preso nei mesi scorsi. Riteniamo di aver fatto un buon lavoro per la città, sia in termini di miglioramento del servizio che verrà fornito dal settore tributi, sia per la risposta concreta data agli ex dipendenti di Esattorie. Spesso il meglio è nemico del bene. Una risposta se vogliamo parziale, ma di certo non scontata. Continueremo a lavorare per ridurre il più possibile i tempi che ci separano dall’affidamento del servizio”. La riunione della seconda commissione si è svolta alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali e di una parte dei lavoratori ex Esattorie.

EVENTI

Convegno dei geologi sulla geotermia 

geotermiaL’Ordine dei Geologi del Lazio, presieduto da Roberto Troncarelli, organizza il convegno Geotermia a bassa entalpia. Progettazione, applicazioni e prospettive di sviluppo”, che si terrà a Viterbo, domani, a partire dalle9.30, presso il Centro Congressi Domus, in località La Quercia. “La geotermia a bassa entalpia – spiega il presidente Troncarelli – è una delle applicazioni che sfrutta il calore interno della terra e non comporta danni sull’ecosistema. Un sistema all’avanguardia, ancora poco sviluppato nel nostro Paese ma che potrebbe contribuire a ridurre il fabbisogno energetico del patrimonio edilizio italiano, oltre che le bollette dei cittadini. Questa tecnologia ha potenzialità straordinarie, tese a soddisfare sia il fabbisogno di riscaldamento nel periodo invernale sia quello di raffrescamento nel periodo estivo”. Il convegno, dunque, partendo dalla disamina del contesto legislativo vigente a livello nazionale, regionale e comunitario, prenderà in considerazione gli aspetti finanziari e ambientali, analizzerà le tecniche di geoscambio maggiormente diffuse e le relative prospettive future, analizzando inoltre le diverse tematiche connesse alla progettazione e realizzazione di sistemi geotermici a bassa entalpia. All’iniziativa prenderanno parte autorevoli esperti, tecnici ed esponenti di settore, nonché personaggi del panorama istituzionale e degli ordini professionali.

La Notte della Pizzicapizzica

Dopo una serie di iniziative di pizzica e tamburello che si sono svolte a Viterbo negli ultimi anni, ed anche recentemente presso la palestra ex Don Alceste Grandori, Linda Misuraca e Rossella Lodesani propongono domani con la collaborazione di Enrico Mianulli al MAT di Viterbo (via del Ganfione, 16) la Notte della Pizzica.

Le iniziative fin qui proposte lasciano trasparire senza dubbio il grande amore per il Salento delle due organizzatrici dell’evento musicale, che dopo il successo ottenuto dai vari corsi proposti nel capoluogo, hanno deciso di concretizzare un’idea che inseguivano da tempo e che consentirà a tutti gli appassionati, di poter ballare la pizzica dal vivo con la musica coinvolgente del Gruppo “Scantu de core”. La serata musicale sarà preceduta alle ore 19.30 da un breve laboratorio di Pizzica Pizzica tenuto da Franca Tarantino, studiosa e grande conoscitrice di danze tradizionali, che già ai primi di novembre a Viterbo, aveva tenuto un interessantissimo stage sul tipico ballo salentino. Molto conosciuto il Gruppo “Scantu de Core” che ha come luogo di incontro Roma, grande crocevia di diverse culture ed esperienze: Maria Serena De Masi, voce lirica e tradizionale;Marco Rufo, strumenti a mantice, esperto di musica popolare indiana e tradizionale italiana; Gabriele Caporuscio, esperto di plettri e musica classica araba e indiana, tradizionale italiana; Davide Conte, percussionista esperto di tamburi a cornice. Il gruppo proporrà il suo ricco repertorio di musica tradizionale salentina a partire dalle 21.30 e nel corso della serata sarà possibile degustare alcuni prodotti tipici, accompagnati dal Negramaro, ed altri vini pugliesi. Info e prevendita: Linda 3334615940

Si apre l’anno accademico dell’Istituto Superiore di Scienze psicopedagogiche e sociali

L’anno accademico 2015-16 dell’Istituto Superiore Universitario di Scienze psicopedagogiche e sociali “Progetto Uomo” di Montefiascone, affiliato alla facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università Pontificia Salesiana di Roma, si apre domani alle 10.45 la sede di Montefiascone in Via Cardinal Salotti 1. Dopo la prolusione iniziale del preside Nicolò Pisanu, è previsto l’intervento del vescovo di Viterbo, monsignor Lino Fumagalli, e quindi i saluti del professor Mauro Mantovani, magnifico rettore dell’Università Pontificia Salesiana e del sindaco di Montefiascone Luciano Cimarello. Segue un intervallo musicale, al termine del quale si terrà la lectio magistralis “Lo stretto indispensabile. Le povertà silenziose e la cultura dell’essenziale” del professor Giovanni Pieretti, professore ordinario dell’Università di Bologna. Saranno presenti anche D. Mario Oscar Llanos, decano della facoltà di Scienze dell’educazione dell’Università Pontificia Salesiana e il professor Giovanni Paciullo, rettore dell’Università per Stranieri di Perugia. Dopo l’ultimo intermezzo musicale, avverrà la proclamazione ufficiale dell’apertura dell’anno accademico 2015-16. Per ulteriori informazioni: 0761.371045 – segreteria@istitutoprogettouomo.it.

MUSICA

 “I love opera”, concerto alla “Vanni”

pietro vanniL’Istituto Pietro Vanni ha organizzato oggi un grande evento concertistico (I love opera), con la partecipazione di un tandem di spessore internazionale. Sul palco dell’Angolo della musica della scuola, in Via Carlo Cattaneo, infatti, si esibiranno, a partire dalle 17.30, il pianista Gianfranco Pappalardo Fiumara e il tenore Roberto Cresca (nella foto). L’importante iniziativa – che gode anche del patrocinio del Comune di Viterbo – è stata voluta dal dirigente Laura P. Bonelli, che ha lavorato indefessamente, insieme al suo staff, per l’organizzazione dell’evento, a cui ne seguiranno altri nel corso dell’anno scolastico.

 

POLITICA

 Amministrative, incontro del Pd a Orte

La sfida delle prossime amministrative per il PD parte da Orte, dal luogo in cui per troppo tempo il centrosinistra è stato diviso. Una divisione che ha investito gruppi dirigenti ma soprattutto l’elettorato. Una divisione che non ha riguardato solo il gioco del ceto politico ma la società ortana, gli elettori della sinistra e del centrosinistra. Orte è una delle realtà più significative della Provincia di Viterbo e deve tornare, alla guida del Comune, una alleanza larga, plurale e unita perché nuova ed in grado di costruire rapporti con le intelligenze e le forze vive della società. L’appuntamento è per domani alle 18.

 ARTE

La mostra “Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli”

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale inaugura domani al Museo Nazionale Archeologico di Tarquinia, la mostra “Tarquinia etrusca nell’arte di Adolfo Ajelli” che espone la sorprendente collezione del pittore Adolfo Ajelli recentemente acquistata dalla Soprintendenza. La collezione, realizzata negli anni trenta del XX secolo, è formata da 80 tavole con i dipinti delle tombe, realizzate su cartoncini ruvidi, con tecnica mista a china, acquerello, tempera e pastello e di 31 disegni, eseguiti su cartoncini lisci, che riportano planimetrie e sezioni degli ipogei. Le opere sono di estremo interesse da un punto di vista artistico e da un punto di vista documentale, offrendo preziosa testimonianza del lungo itinerario che vide numerosi artisti italiani e stranieri cimentarsi nella faticosa riproduzione delle pitture funerarie etrusche, costretti a lavorare in condizioni disagiate negli ipogei freddi, alla luce delle lampade ad acetilene ed a carburo.

ECONOMIA

Emissioni in atmosfera, autorizzazioni entro il 31 dicembre

C’è tempo fino al prossimo 31 dicembre per il rinnovo delle autorizzazioni alle emissioni in atmosfera. Si parla di una scadenza che le imprese non possono permettersi di non rispettare, perché per una eventuale inadempienza rischiano sanzioni anche penali. Lo ricorda CNA Sostenibile, precisando che l’obbligo riguarda tutte le attività in possesso di autorizzazioni rilasciate tra il 31 dicembre 1999 e il 29 aprile 2006. All’adempimento sono tenute anche  le pulitintolavanderie per gli impianti di lavaggio a secco a ciclo chiuso contenenti percloroetilene autorizzate in data antecedente il 2006. Tale autorizzazione -precisano gli esperti di CNA Sostenibile- ha una validità di 10 anni. Info e assistenza per l’espletamento delle pratiche: CNA Sostenibile, telefono 0761.1768307. E-mail: ambiente@cnasostenibile.it. Siti internet: www.cnasostenibile.itwww.cnaviterbocivitavecchia.it.

TEATRO

Ad Acquapendente arriva Luca Barbareschiluca-barbareschi

La stagione del Teatro Boni di Acquapendente, diretta da Sandro Nardi, si arricchisce di uno spettacolo in prima nazionale: “Cercando segnali d’amore nell’universo” con Luca Barbareschi, una produzione Casanova Teatro per la regia di Chiara Noschese. Appuntamento domani e sabato, in entrambi i casi alle  21. Per festeggiare i primi quarant’anni di carriera, Luca Barbareschi torna in teatro con un one man show ironico, divertente, pieno di energia e di musica dal vivo che affascinerà e incanterà il pubblico. Un racconto letterario che ripercorre la carriera e narra il percorso artistico e umano che ha contraddistinto la sua vita professionale. Lo fa con le parole dei più grandi autori con i quali ha avuto la fortuna ed il piacere di confrontarsi: con la saggezza di Shakespeare o con l’ironia pungente di Mamet, Barbareschi accompagna lo spettatore in un viaggio emotivo sospeso nella magia del gioco teatrale. Con il “pretesto” della sua biografia ripercorre le tappe fondamentali della sua vita, prendendo in prestito le parole di autori famosi da Shakespeare, Mamet, Tomasi di Lampedusa, Eschilo e l’accompagnamento di grandissimi autori musicali (Mozart, James Taylor, Chico Buarque), dando  vita ad uno spettacolo emozionante, commovente, coinvolgente e al contempo divertente. Uno spettacolo dedicato a quanti non hanno smesso di cercare nei loro sogni, nei cieli notturni, nelle storie antiche, nelle lunghe attese, nella voglia di fare festa perché la vita è questo strano gioco nel quale tutti ci troviamo a recitare. Lo show è arricchito dalla band musicale di Marco Zurzolo, musicista e amico con cui Luca Barbareschi ha condiviso tante avventure artistiche. Info: www.teatroboni.it – 0763.733174 – 334.1615504

SPORT

“Emozione sui pattini”, la festa della Libertas Pilastro

pattinaggio 6Ancora un grande successo della Libertas Pilastro per la messa in scena della manifestazione “Emozione sui pattini”, svolta presso il centro sportivo Sacro Cuore. Lo spettacolo si è aperto con gli allievi più piccoli (circa 40) della società presieduta da Vera Turchetti che hanno presentato la “Carica dei 101” con i costumi da dalmata, con la mamma (Sara Geri), il papà (Serena Topini), la Tata (Aurora Cianchi) e la perfida Crudelia Demon (Maria Sabatti), applauditi dal folto pubblico di genitori, amici, e parenti, a seguire la Prima Officina dello Spettacolo ha eseguito una serie di danze (Hip Hop, moderne, flamenco) anche queste molto gradite a applaudite. pattinaggio 5

Per gli atleti più grandi gli istruttori Sara Turchetti, Maurizia Burioni, Alessia Marchetti e Jacopo Sapronetti hanno ideato coreografie per il cartone animato “Inside Out”, i bambini e i ragazzi (circa 90) hanno presentato, con costumi colorati le emozioni della vita della bambina Riley (Nicole D’Orazio), il rosso della Rabbia (Gloria Turchetti), il blu della Tristezza (Erica Salta), il verde del Disgusto (Alice Fioretti), il viola della Paura (Giorgia Savelli) e il giallo della Gioia (Lea Bernardini), anche queste esibizioni sono riuscite ad appassionare tutte le persone che erano presenti all’evento, con scroscianti applausi ad ogni uscita dei numeri che si susseguivano, il finale a sorpresa con la partecipazione dell’elefantino Bing Bong.pattinaggio 4

Come ogni manifestazione organizzata dall’ASD Libertas Pilastro in collaborazione con il Centro Sportivo Provinciale Libertas con il presidente Roberto Pacifici e il vice Carlo Aronne non manca mai la solidarietà, questa occasione è stata a favore dell’ADMO con la presidente Paola Massarelli e i suoi collaboratori che ha consegnato a Marika Fontana la tessera dei donatori di midollo osseo, la stessa Marika ha ricevuto dall’On Giulio Marini, una targa per il riconoscimento dei suoi successi internazionali nel pattinaggio, gradita è stata anche la partecipazione dei Clown di Corsia che hanno portato una ulteriore ventata di allegria per tutta la serata, molto brava anche la presentatrice dello spettacolo Eleonora Taratufolo.pattinaggio 1

Gran finale con l’esibizione delle aiutanti istruttori (Sara Ceccarelli, Maria Sabatti, Chiara Stavagna, Lisa Bardelli, Serena Topini, Aurora Cianchi, Giada Bacchiarri) in costume di Babbo Natale, che hanno poi consegnato a tutti i partecipanti il panettone e il pandoro, un grazioso peluche, il portachiavi a forma di pattino e il libretto del “Diario delle Emozioni di Inside Out.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da