30062022Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, musica, cultura e altro ancora...

CRONACA

Presentato al Senato il libro su Pertini

tuscania 1Presentato al Senato il libro “Il Viaggio. Sandro Pertini fra i giovani e il popolo” scritto dal professor Enrico Cuccodoro, docente di diritto costituzionale all’Unisalento. Alla cerimonia, l’assessore alla Cultura Franco Ciccioli ha rappresentato il Comune di Tuscania, una presenza voluta fortemente dall’autore del libro perché, come ricordato durante la cerimonia di Tuscania, proprio il sostegno e l’umanità di Pertini ad un’iniziativa a favore della cittadina colpita dal terremoto del ‘71, ispirò il giovane Enrico Cuccodoro nell’apprezzare da vicino l’ex presidente, una metafora significativa del ruolo che questo fondamentale personaggio della storia della Repubblica ha rappresentato nella formazione dei giovani ai quali sono maggiormente rivolte queste celebrazioni.  “Si è voluto rievocare la figura, l’umanità e la cultura di un grande presidente che, nel corso del suo mandato, ha segnato delle linee guida capaci di poter interagire su un tessuto sociale provato in quegli anni dagli eventi sconvolgenti provocati dalle brigate rosse – dichiara Franco Ciccioli – i valori della famiglia, della scuola e delle istituzioni hanno segnato profondamente questo suo passaggio, recepito da tutto il nostro popolo. Non a caso ancora oggi lo ricordiamo come il presidente più amato dagli italiani”. “Il saluto del presidente della Repubblica e del presidente del Consiglio, oltre le autorevoli presenze dei relatori e dell’illustre pubblico – conclude il professor Cuccodoro – hanno voluto testimoniare la centralità delle figure eroiche di Sandro e Carla Pertini. Questo evento del Senato, presso la biblioteca Giovanni Spadolini, apre le celebrazioni per i 120 anni della nascita di Pertini che si concluderanno il 25 settembre con l’annunciata visita di Stato di Mattarella presso Stella San Giovanni, la sua città natale”.

Tarquinia, stage formativi per gli studenti del Cardarelli presso i commercialisticardarelli tarquinia

“Noi i nostri ragazzi non li abbandoniamo il giorno del diploma. Li accompagniamo in un percorso professionale nel mondo del lavoro”. Sono le parole dia Laura Piroli, dirigente scolastico dell’Isis “V. Cardarelli” di Tarquinia dopo la firma di un’importante convenzione tra l’Istituto e l’Ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili di Civitavecchia. Grazie ad una proficua collaborazione tra il prof. Franco Capoccia, insegnante di economia aziendale, ed il segretario dell’ordine dei dottori commercialisti ed esperti contabili,  è stata stipulata un’importante convenzione, a firma del dirigente scolastico Laura Piroli e del presidente dell’Ordine stesso Massimo Ferri, per permettere agli alunni del corso ragionieri programmatori del “V. Cardarelli” di poter accedere presso gli studi di commercialisti che hanno aderito all’iniziativa per il compimento di 70 ore di stage diviso in due settimane da effettuare nel mese di gennaio e aprile 2016. Un percorso necessario previsto dalla riforma “La buona scuola” (L. 107 del 13/07/2015) che chiede infatti agli studenti degli Istituti tecnici di effettuare 400 ore nel triennio finale di corso in attività di alternanza scuola lavoro. “La convenzione – spiega il professor Capoccia – permetterà sia di adempiere in parte a tale obbligo formativo, ma soprattutto metterà gli studenti di fronte alle problematiche reali che i commercialisti e dall’altra parte le imprese devono affrontare ormai quasi quotidianamente per gli adempimenti amministrativi, contabili, fiscali e del lavoro. Tale attività darà modo agli studenti di passare dalla teoria alla pratica operativa nonché di avere anche una visione degli studi che eventualmente dovranno fare per intraprendere tale importante professione”. “È doveroso – conclude la dirigente scolastica Laura Piroli – ringraziare ancora tutti i commercialisti che apriranno le porte dei loro studi agli studenti del Cardarelli per un così importante compito formativo”.

SbobTv porta Gesù dallo psicologo

sbobgesuE’ già virale sui social e su YouTube, l’ultima trovata targata SbobTv. Non il solito video natalizio di auguri, ma una divertentissima satira di costume e lo si capisce già dal titolo: “Se Gesù andasse dallo psicologo?” Nulla di blasfemo, anzi, tutti dalla parte dello “strampalato gruppo viterbese”, il quale anche in questa occasione fa ridere e riflettere mettendo d’accordo atei e bigotti, credenti e miscredenti. Un Gesù dubbioso sul festeggiare, il suo Natale, in questa strana epoca contemporanea e alle prese con la divertente rivalità con Babbo Natale. Il personaggio creato da Daniele Ercolani e sottoposto alle cure dello psicologo Stefano Scatena porta dinnanzi ai dubbi che tutti quanti hanno, durante le feste Natalizie, sempre più mero escamotage consumistico. Anche questa volta si è fatto centro e visto l’immediato successo già si mormora che da questo video possa partire una serialità che racconti il mondo moderno, sempre con gli occhi di SbobTv.

La festa di Natale a La Casa delle Arti casa arti natale 01

“Mondobrillante” è il nome scelto per la grande festa organizzata a La Casa delle Arti per lo scambio degli auguri natalizi. In tantissimi e provenienti da diverse parti del mondo si sono incontrati e hanno cantato, ballato e mangiato insieme. Si sono dati appuntamento i volontari e studenti della scuola Penny Wirton, aperta a novembre, il corso di Lis e i ragazzi speciali. Presente anche lo scrittore Mondadori Eraldo Affinati, insieme alla moglie Luce. “Loro sono i signori Penny Wirton”, così il presidente di Juppiter Salvatore Regoli li ha invitati a salire sul palco. Affinati ha sottolineato l’importanza dell’accoglienza e ribadito che il metodo di insegnamento Penny Wirton è diverso dagli altri perché mette al centro la persona, ancora prima della didattica. Presente alla festa anche l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Viterbo Alessandra Troncarelli.

casa 07La Penny Wirton Viterbo è una squadra affiatata di volontari che, da novembre, accoglie ogni mercoledì pomeriggio cittadini di altre nazioni che hanno intenzione di imparare la lingua italiana. L’idea di aprire una sezione viterbese della Penny Wirton, è nata in seguito alla partecipazione di Affinati all’iniziativa ”I Caminetti – Apriamo strade impossibili”, realizzata lo scorso giugno. Un momento di incontro intenso dove lo scrittore ha raccontato a un grande pubblico di ragazzi la propria storia e l’esperienza di insegnamento della lingua italiana. Un modello nuovo, rispetto a quelli tradizionali. A Viterbo è stato reso possibile grazie all’azione di Juppiter e alla condivisione del progetto di Exodus. Uno spazio d’integrazione e di accoglienza. Un ringraziamento speciale va a tutti i volontari: Maria Rita, Eleonora, Luisa P., Luisa C., Sara C., Lorenzina, Daniela, Rosella, Simone, Livia, Federica, Arianna, Monica, Sara M., Miriam, Omar, Diana, Andrea, Consuela, Francesca P., Francesca T., Adriana, Laura, Letizia, Lella, Azzurra, Anna Maria, Osvaldo, Simona, Barbara, Roberto, Moreno, Valeria, Stefania D., Marilena, Alphonse, Maria Chiara, Antonella, Giovanna, Maria Grazia, Sara B., Simonetta, Stefania, Leonardo, Paola, Giuseppa. Le lezioni ripartono da mercoledì 13 gennaio, dalle 15 alle 19 in due turni di due ore.

EVENTI

A Vignanello è il giorno della Tombola viventetombola

Oggi appuntamento assolutamente da non perdere a Vignanello. Nella suggestiva cornice di piazza della Repubblica, con lo straordinario scenario del castello Ruspoli addobbato a festa, si terrà infatti, l’originalissima Tombola vivente vignanellese, in un’atmosfera magica arricchita dal profumo di caldarroste e vin brulè. A partire dalle 16, i novanta Numeri Viventi, in un corteo che partirà dal Molesino, arriveranno nella piazza per andarsi poi a sistemare, ognuno nella propria casella del mega cartellone disegnato a terra, quando saranno estratti. La Tombola vivente, quest’anno alla sesta edizione,  rientra nel cartellone delle festività natalizie organizzato dalla Pro loco in collaborazione con il Comune, il comitato festeggiamenti 1976, la parrocchia, I Concerti nel Parco, l’Asd Corazon Latino e la scuola di danza di Vignanello. Nasce da un’idea del Puzzoloso e Llomo, con la collaborazione di Grappaman, Frank Goodevening e Sonya Printil, e riprende una delle tradizioni più radicate nel paese, la tombola appunto. A Vignanello ci giocano tutti, grandi, bambini e ragazzi ma, soprattutto, non solo nel periodo natalizio. Non è difficile trovare,infatti,  nei pomeriggi di agosto, le persone più anziane che si divertono con questo gioco antichissimo accovacciate sulle scale delle abitazioni. Si tratta dunque di una passione molto viva che unisce intere generazioni ormai da tantissimi anni. La Tombola vivente quindi non è altro che la naturale evoluzione di un passatempo comune a tutti i vignanellesi, ma, per il suo carattere originale, riesce a richiamare tantissimi curiosi e visitatori, attirati da quella che diventa una vera e propria rappresentazione unica nel suo genere.

“Chi è Gianni Rodari”, spettacolo a Ronciglione

locandina ronciglioneUltimo appuntamento dell’anno per la cooperativa solidale Il Funambolo onlus di Ronciglione che, dall’ 11 dicembre scorso, ha intrapreso una serie di impegni a ritmo serrato in concomitanza con le attività natalizie. I volontari sono stati infatti impegnati su più fronti, prima con la cena di autofinanziamento presso il ristorante Fiorò di Ronciglione che ha riscosso un ottimo successo e poi con la partecipazione ai tradizionali mercatini di Capranica, dove i ragazzi della casa famiglia Rosa Luxembourg sono stati presenti  con lavori realizzati nel corso dell’anno nella struttura gestita dal Funambolo tramite la responsabile Francesca Fabiani, la coordinatrice Valeria Cappiello e gli operatori Daniele Ceciliani, Lorenzo De Rossi e Bruno Errico. Oggi sarà la volta, invece, dell’atteso spettacolo di fine anno dei bambini del centro diurno Il Bosco di Ronciglione. A salire sul palco del teatro Petrolini nella rappresentazione “Chi è Gianni Rodari” saranno quindici ragazzi, tra i cinque ed i dodici anni, e Domiziano, Valentino, Patrizio, Mateus, Davide e Cristian della casa famiglia che porteranno in scena le favole al contrario del famoso autore, noto per aver contribuito ad un rinnovamento della letteratura per l’infanzia con una vena di intelligente comicità. Rodari ha dato spazio, infatti,  ai temi della vita d’oggi, sostituendo il tradizionale favolismo magico con personaggi e situazioni surreali ed incentrando tutta la sua produzione sull’elemento che più di ogni altro caratterizza i bimibi: la fantasia. Secondo Rodari, infatti: “La fantasia fa parte di noi come la ragione: guardare dentro la fantasia è un modo come un altro per guardare dentro noi stessi”. Lo spettacolo è il momento conclusivo di un laboratorio iniziato ad ottobre e seguito, con impegno e dedizione, dalle educatrici responsabili del centro, Fiorenza Sodini e Paola Boni, dalla psicologa Marta Rapiti e dalla studentessa in Scienze dell’Educazione Valentina Farace che, durante tutto l’anno, gestiscono le attività extrascolastiche che si svolgono al centro diurno, offrendo un valido supporto alle famiglie e ai loro ragazzi. Saranno presenti per le musiche live, Gianmarco Boni con l’amichevole partecipazione di Roberta Galilei e Simona gatto. Lo spettacolo è realizzato con il patrocinio del Comune di Ronciglione, l’Istituzione Teatro Ettore Petrolini e l’associazione culturale Mariangela Virgili. Info: www.ilfunambolo.org. tel. 339-5666984

A Fabrica di Roma in scena il Re Leone

leone

Ultimi posti disponibili per il terzo appuntamento della FabBrica del teatro arte musica e spettacolo, seconda sessione del Fabrica Festival dedicata alla musica e alla danza. Oggi, al teatro Palarte,  protagonisti saranno i bambini di Fabrica di Roma, con uno show a loro interamente riservato, il Re Leone, per la regia e coreografia di Gilberto Nati, portato in scena, dopo il grande successo di “Natale con Disney” ottenuto lo scorso anno, nuovamente dall’accademia di danza La Compagnia dei Sogni in collaborazione con l’Asd www fitness. Sul palco le trepidazioni ed i sogni di Simba, il cucciolo di leone che vuole diventare re al più presto, e riesce a commuovere ed emozionare grandi e piccini con un esempio di coraggio, lealtà e speranza.Un classico della Disney che mantiene il suo fascino immutato nel tempo e che, ancora oggi, conquista grandi platee di pubblico nei teatri di tutto il mondo. Un altro azzeccato appuntamento dunque, per la rassegna Fabrica Festival, sostenuta con il contributo economico della Regione Lazio ed elaborata con la direzione artistica di Gilberto Nati e la collaborazione dell’ufficio cultura del comune di Fabrica, nelle persone di Giorgio Cimarra, Doriano Pedica, Livia Agnelli e della Pro loco guidata da Marco Filacchione. In programma due repliche: alle 15,30 e alle 18, entrambe ad ingresso gratuito. Per la prenotazione obbligatoria è necessario contattare lo 0761-569779. Info: http://www.comune.fabricadiroma.vt.it/, tel. 0761-569001

All’Anpi il giornalista Daniele Biacchessi

DanieleBiacchessiOggi il Comitato provinciale Anpi saluta l’anno assieme a Daniele Biacchessi (nella foto) che per l’occasione presenta il suo ultimo libro e l’omonimo documentario che ne è stato tratto, in collaborazione con Giulio Peranzoni:  I carnefici (Milano, Sperling & Kupfer, 2015). In una tiepida sera di fine estate, nel cortile di una cascina a Monte Sole, un vecchio mostra al nipote un tesoro fatto di fotografie ingiallite, mappe militari consunte, cartine geografiche e carte processuali segnate dall’uso. Testimonianze e ricordi di una storia avvenuta settant’anni fa, di cui il nonno, nella sua comunità, è diventato il custode. Il nonno ha ancora negli occhi l’orrore conosciuto nella sua infanzia, ma il suo racconto ha la lucidità di chi per decenni si è dedicato a ricostruire i fatti e individuare le responsabilità dei singoli, a seguire i processi e denunciare i silenzi e le omissioni di giudici e politici. A seguire cena sociale con opzione vegetariana e Brindisi di fine anno, 70° della Liberazione dal nazifascismo. Daniele Biacchessi (1957), giornalista, performer e scrittore milanese, tra la ricerca storica e l‘inchiesta. Caporedattore di “Radio24-Il Sole24ore“. Presidente dell’Associazione Arci Ponti di memoria. Ha all’attivo decine di pubblicazioni tra memoria storica e scottante attualità che gli sono valse diversi premi e riconoscimenti.

TEATRO

Al Teatro Boni di Acquapendente in scena “Il regalo”

“Tarkna, la luce degli Dei”, presentazione a Tarquinialibro tarkna

Oggi, alle ore 17.30, presso la sala conferenze dell’Università Agraria di Tarquinia, presentazione del libro di Massimo Stefani “Stemax” dal titolo “Tarkna, la luce degli Dei”. Si tratta di un thriller con rivoluzionari contenuti scientifici, frutto delle intuizioni di uno stimato scienziato e concessi in esclusiva all’autore per questa pubblicazione, archeologici e fantascientifici, in cui oltre ai maggiori quesiti umani (Chi siamo? Dove andiamo? Perché esistiamo?), è trattato il mistero dei Re etruschi e cioè dove si troverebbero le loro spoglie con i rispettivi inestimabili tesori e si parla degli avvistamenti ufo che da più di duemila anni si susseguono a Tarquinia. Una racconto avvincente, che si dipana attraverso i secoli, per poi evolversi al giorno d’oggi con indagini svolte a ritmo mozzafiato tra tombe etrusche e chiese medievali. Ovviamente i cattivi non mancano mai: potentissimi e bramosi di potere assoluto. Per pubblicizzare il libro in tutto il territorio nazionale, è stato realizzato – dalla Graphic Project di Daniele Limoli in collaborazione con Studio Uno – un pregevole cortometraggio, della durata di venti minuti, con circa 60 attori e comparse tarquiniesi in costume etrusco e moderno, che sarà proiettato in prima assoluta per intero durante l’evento. Dal filmato è stato tratto un trailer di tre minuti che andrà in distribuzione da gennaio attraverso i social network. Dal mese di agosto il libro è presente nelle librerie di Tarquinia, Civitavecchia e Viterbo, e benché non abbia ancora usufruito di alcuna pubblicità, in quanto il trailer è appena stato ultimato, con il solo passaparola ha già esaurito la prima stampa ed è di nuovo in lavorazione. “Cinque anni di indagini, studio e lavoro ininterrotti – dice Massimo Stefani, l’autore di “Tarkna, la luce degli Dei” – per far sì che ovunque si percepisca il fascino di Tarquinia e la sua storia. Ma anche per lanciare un prezioso messaggio all’umanità, sempre più oppressa dalle conseguenze delle proprie azioni”. L’autore ringrazia il Comune di Tarquinia, Università Agraria e Hotel Brizi per patrocini e sponsorizzazioni.

MUSICA

Il concerto gospel di Viterbo con amore

manifesto gospel 2015 per fbSi rinnova il tradizionale appuntamento di Viterbo con Amore con il Concerto Gospel di Natale per la solidarietà e la pace. L’evento è in programma oggi alle 17,30, nella Chiesa della Sacra Famiglia a Viterbo. Si esibisce una formazione americana del Missouri, composta di 6 elementi, di assoluto valore artistico: Cedric Shannon rives and brothers in gospel. Il concerto è finalizzato a raccogliere i fondi per i progetti di solidarietà di Viterbo con Amore in favore del Centro Italiano di Solidarietà di San Crispino, dell’Associazione Familiari e Sofferenti Psichici della Tuscia, dell’Associazione Sans Frontiere e per la realizzazione, presso la ASL di Viterbo, di un ambulatorio per le visite medico-sportive accessibile anche alle persone con disabilità motoria. Una parte del ricavato sarà, inoltre, destinato all’acquisto di generi alimentari per contribuire ad aiutare quelle famiglie e quelle persone bisognose già seguite dalla Caritas, dalle parrocchie e dai centri di accoglienza della nostra città.

Leo Club, musica classica per beneficienza

Dopo il recente avvio del corso di autodifesa femminile, volto a combattere il deprecabile  fenomeno della violenza sulle donne e giunto ormai alla sua seconda edizione, continua  l’attività del Leo Club Viterbo al servizio della comunità locale. L’evento promosso dal club viterbese, questa volta, rappresenta invece una piacevole  novità nel panorama dei servizi annualmente targati Leo, a testimonianza del carattere  eclettico e versatile del club. In occasione delle festività natalizie, infatti, il Leo viterbese, guidato dal presidente Francesco Cima,  propone oggi un concerto di musica classica, ad ingresso libero, presso la  Chiesa di Santa Maria della Verità, a partire dalle 16. L’evento vede la partecipazione di quattro giovani e talentuosi interpreti del mondo  della musica classica: Silvia Lo Giudice,  soprano, Andrea D’Eusebi, organista, ed i tenori Gerardo Bovengi e Gianmarco Latini. Oltre ad offrire della buona musica, l’iniziativa promossa dai Leo sarà tuttavia, anche e  soprattutto, l’occasione per promuovere una raccolta fondi a favore della Casa Famiglia  Associazione Murialdo, operante sul territorio viterbese a favore di giovani e famiglie  bisognose. Aiutare simili realtà circostanti è, del resto, insito nello spirito di servizio e  collaborazione che quotidianamente anima il Club viterbese, capace di mostrarsi ancora  una volta sensibile alle esigenze e necessità locali. Musica classica, quindi, unita alla possibilità di compiere un piccolo gesto a favore di chi ne ha più bisogno:  un appuntamento dunque, oltre che un’opportunità, da non perdere.

SPORT

La Ants chiudono in bellezza il 2015martina viviani defensor

Si è chiuso nel miglior modo possibile il 2015 dei team giovanili della Pallacanestro Ants. La società viterbese ha infatti salutato l’anno ormai agli sgoccioli con un bel filotto di successi che hanno consolidato, o in qualche caso rilanciato, le ambizioni di vertice dei gruppi gialloblù. Le under 13 allenate da Giorgia Narcisi, dopo aver chiuso il girone di andata della fase di qualificazione con tre vittorie in quattro gare, hanno continuato nella loro serie di buoni risultati sconfiggendo 50-26 il Cerveteri confermandosi seconda forza del girone alle spalle di Santa Marinella. Le under 16 hanno prontamente riscattato lo stop subito contro Smit Roma Centro superando in casa per 57-34 il Frascati: match sempre controllato dal team guidato da Roksana Yordanova che ha condotto in porto il successo senza eccessivi patemi e ha potuto festeggiare la nona vittoria su undici gare disputate. Le ragazze gialloblù stanno lottando con Athena Roma e Elledierre Roma per il primato del girone e, alla ripresa del campionato il prossimo 10 gennaio, ci sarà proprio l’attesissimo scontro diretto al PalaMalè contro Athena. Chi ha centrato la prima vittoria della seconda fase è invece l’under 18 di Maria Chiara Scaramuccia: archiviato il ko interno contro la quotata Bull Basket Latina, le giovani Ants hanno infatti superato in trasferta per 66-28 la Vis Aurelia cogliendo due punti importanti sia per la classifica che per il morale. Il girone è appena iniziato e molte gare devono essere recuperate ma era fondamentale non perdere eccessivo contatto con le migliori per continuare a giocarsi i primi posti e l’accesso alle fasi interzona. L’ultimo successo in ordine di tempo, forse il più significativo per il valore dell’avversario, è stato quello colto dall’under 20 che, sul parquet amico del PalaMalè, ha sconfitto 69-52 il San Raffaele Roma conquistando due punti che valgono la quasi certezza del primo posto nella fase di qualificazione. Sono partite meglio le ragazze ospiti che hanno chiuso in vantaggio il primo quarto per 17-13, nel secondo periodo la rimonta gialloblù che ha consentito al gruppo di Carlo Scaramuccia di presentarsi a metà gara sul +3 (30-27). San Raffaele ha continuato a lottare anche nel secondo tempo ma non ha potuto nulla di fronte alla grinta delle Ants che hanno allungato nel finale, riscattando anche il ko della gara di andata.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da