28022021Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Eventi, cronaca, politica, teatro, musica e altro ancora

EVENTI

Tarquinia festeggia l’arrivo del 2016 in Piazza Matteotti

capodannoAppena finito il tempo di festeggiare il Natale, che è già scattato il tormentone di come trascorrere il Capodanno. E Tarquinia non si farà cogliere impreparata. E per chi ama stare insieme e divertirsi l’appuntamento sarà in piazza Giacomo Matteotti, che per l’occasione si trasformerà in un grande palco pronto ad accogliere i Famodanno. Così, dalle 23, tra musica rock, pop e revival sarà possibile cantare e ballare fino a tarda ora. E a mezzanotte non mancheranno i saluti dell’amministrazione comunale per un augurio speciale a tutti i tarquiniesi e il brindisi al 2016. L’evento è gratuito ed è consigliato per tutti coloro che vorranno vivere in compagnia questa magica notte.

Acquapendente, apertura straordinaria delle carceri vescoviliACQUAPENDENTE visita carceri vescovili

In occasione del Giubileo straordinario della Misericordia (2015-2016) e dell’850° anniversario del ricordo della Madonna del Fiore di Acquapendente, il Museo della città e la coop. L’Ape Regina organizzano per oggi e nuovamente per sabato, un’apertura straordinaria delle carceri vescovili, ospitate al piano terra del Palazzo Vescovile sulle cui pareti sono ancora leggibili, graffite sul muro, le testimonianze lasciate dai condannati. Le visite sono limitate ad un numero di 5 persone ogni turno, cadenzate ogni 20 minuti e avranno inizio alle 10 e termineranno alle 13 dopo una visita libera al palazzo che ospita il Museo della città. Nel Museo sarà possibile ammirare le raccolte d’arte sacra diocesana e numerosi reperti ceramici, alcuni di maiolica arcaica, che illustrano la storia della ceramica aquesiana inserendola a pieno titolo nel complesso panorama della produzione umbro tosco laziale. Al primo piano del palazzo troverete, oltre all’appartamento vescovile, l’archivio della curia, la biblioteca dell’ex seminario e diverse opere d’arte appartenenti a varie chiese. Prenotazione obbligatoria. Costo 5 euro per partecipante. Promozione per i residenti: 3 euro. Per prenotare la visita alle carceri mandare un email a eventi@laperegina.it entro il giorno prima dell’evento. Per maggiori informazioni telefonare entro giovedì 31 alla Coop L’Ape Regina allo 0763-730065 oppure al Centro Visite del Comune di Acquapendente al numero verde gratuito 800-411.834 interno zero.

Montefiascone, “Il mistero della natività” nella frazione Coste

montefiascone presepe viventeOttimo successo della seconda edizione del presepio vivente “Il mistero della natività” a Montefiascone nella frazione Coste con 220 figuranti. I prossimi appuntamenti  sono fissati per domani (in caso di maltempo rinviato a domenica) e mercoledì 6 dalle 17. La prima uscita, quella di apertura, si è svolta alla presenza del sindaco Luciano Cimarello e degli organizzatori, in primis Roberto Buzi, presidente dell’Associazione culturale “Amici del Colle” e Gianna Scoponi, presidente e regista della Compagnia teatrale “I Burloni”. Tutti e tre, nella loro introduzione, hanno ricordato la figura di Massimo Limiti, uno degli organizzatori e attivissimo nel campo del sociale, deceduto a causa di un malore qualche mese fa. Per questo Roberto Buzi ha omaggiato la famiglia con una targa ricordo. Inoltre il sindaco ha ringraziato gli organizzatori per questa stupenda iniziativa che, dopo il successo dello scorso anno, è stata ulteriormente migliorata con ancor più persone presenti e un migliore allestimento con nuove rappresentazioni e scenari. Il presidente Roberto Buzi ha invece ringraziato il comune di Montefiascone per la collaborazione e l’aiuto economico, le compagnie teatrali “I Burloni” e “G. Gianlorenzo” per la loro fattiva cooperazione con alcune scene recitate all’interno della rappresentazione, gli sponsor, tutti i vari figuranti e tutte le persone, che a vario titolo, hanno reso possibile questa seconda edizione. Il presepio è stato ideato da Roberto Buzi, la regia affidata allo stesso e a Gianna Scoponi, l’allestimento è stato effettuato dagli “Amici del presepe” e i costumi sono stati curati da Sandra Buzi, con la partecipazione di artisti di strada e zampognari. Il presepe è animato da 220 figuranti, con una particolare coreografia allestita nello spazio antistante la chiesa del Corpus Domini con la zona dei mestieri, la natività, il laghetto e tanto altro. La storia della natività è narrata dai componenti di due compagnie teatrali della frazione, attraverso scene di vita quotidiana della cultura e della tradizione del nostro territorio. Sono presenti tanti animali, dai cavalli agli asinelli, dalle oche alle pecore. I visitatori possono degustare prodotti tipici lungo il percorso; il prossimo appuntamento è fissato per venerdì 1 gennaio e mercoledì 6 gennaio con il presepe vivente nella frazione Coste di Montefiascone.

A Montalto Marina tuffo di Capodanno per beneficienza

tuffoPer il quarto anno consecutivo torna domani alle 12 a Montalto Marina “Only the brave”, la manifestazione che vede temerari tuffarsi nelle acque gelide del Mar Tirreno. Come ormai è tradizione l’evento ha uno spirito solidale: “Il tuffo non va visto solo come un atto goliardico e conviviale – afferma Alessio Litardi dell’organizzazione – ma anche come una sorta di risveglio. Ci si tuffa in mare per rinascere. Non dimentichiamoci che l’evento è nato nel 2012 per esorcizzare lo spettro dell’alluvione che quell’anno martoriò la nostra amata marina. Il motto di quest’anno sarà: Le scelte più dure e difficili sono quelle premianti. Scegliere di fare un tuffo in questo periodo dell’anno sembrerà una piccola pazzia ma in realtà non sarà altro che l’inizio positivo di un nuovo anno”. L’appuntamento con “Only the brave” è sull’arenile davanti lo stabilimento il Gabbiano, dove per l’occasione saranno allestiti due grandi falò e verrà offerto vin brulé per i partecipanti. Con l’aiuto dei cittadini il ricavato di questa manifestazione sarà indirizzato, tramite il prezioso aiuto dell’assessorato alle politiche sociali del Comune, alle famiglie in difficoltà di Montalto. Il link del video sul canale Youtube del Comune di Montalto di Castro: https://youtu.be/-xa2_SC2e6U

La magia del presepe vivente di Sutri nella Necropoli etrusco – romana

presepe sutri 1

La Palestina di 2000 anni fa rivive nel Parco Archeologico di un’antichissima Necropoli etrusco-romana: è la magia del Presepe Vivente di Sutri, gioiello della Tuscia Viterbese che ogni anno ripropone una delle più suggestive rivisitazioni della Sacra Natività, unico in Italia per la sua particolare ambientazione. Domani, sabato, domenica e mercoledì le antiche tombe rupestri che sorgono proprio davanti alla via Cassia, sapientemente illuminate con fiaccole romane, saranno il teatro naturale nel quale saranno allestiti i quadri di vita quotidiana della Palestina di allora. Per tutto il percorso che si snoda dall’Anfiteatro Romano fino al Mitreo, i visitatori potranno ammirare figuranti in costume d’epoca, donne, uomini e bambini intenti svolgere i lavori e i giochi quotidiani, guardie romane con il loro accampamento e personaggi in continuo movimento che li coinvolgeranno  in un viaggio affascinante; sarà davvero difficile restare impassibili davanti alle tombe e alle grotte adibite ad antiche abitazioni, mentre una piacevole musica di sottofondo accompagnerà i fabbri che lavorano il ferro, i soldati romani e i fornai intenti a cuocere il pane. Il 6 gennaio, poi, ci sarà il tanto atteso arrivo alla Grotta dei Magi, che raggiungeranno la Capanna della Natività partendo dalla Cattedrale di Sutri.

presepe sutri 2Già, assistere al Presepe Vivente può costituire una buona occasione per andare alla scoperta dei gioielli della cittadina in provincia di Viterbo, partendo proprio dalla Cattedrale di Santa Maria Assunta con la sua splendida cripta di epoca longobarda, senza dimenticare la Chiesa Templare di Santa Maria del Tempio, risalente alla metà del 1200 e utilizzata come tappa nel cammino sull’antica via Francigena che dalla Cattedrale di Canterbury portava a Roma. Vero e proprio cuscinetto geografico tra l’Etruria a Nord e a Ovest, l’Agro Falisco a Est e Roma a Sud, Sutri sorge su un alto sperone tufaceo che domina, oggi come ieri, la via Cassia: una posizione strategica che l’ha resa nei secoli snodo fondamentale per lo sviluppo della civiltà etrusca prima, e di quella romana poi. Un passato glorioso che, come per magia, tornerà a rivivere in occasione del Presepe Vivente.

Tuffo di Capodanno sulla spiaggia di Capodimonte

capodimonte

Domani alle 12 in punto, alla spiaggia di Capodimonte (accanto al porto) consueto “Tuffo di Capodanno” organizzato dalla Sezione Lega Navale del Lago di Bolsena: tutti possono partecipare. L’importante è essere in costume da bagno, non sono ammesse le mute. Preferibile il costume rosso con tanto di cappello di Babbo Natale. Dalle 11 sarà allestito un gazebo, acceso un falò e preparato un rinfresco e brindisi augurale per i partecipanti. Spari di petardi e fuochi  d’artificio beneaugurali. Presente il sindaco Mario Fanelli ed ovviamente il presidente della Lega Navale Marini Balestra. La manifestazione prese avvio nel 2014, l’anno scorso non fu possibile il tuffo per le avverse condizioni meteorologiche

Tutti gli appuntamenti a Montalto di Castro e Pescia Romana

drago_brucoUltimo giro di boa degli eventi che chiuderanno alla grande anche quest’anno le festività natalizie a Montalto di Castro e Pescia Romana. In programma domani, alle 12, l’ormai tradizionale appuntamento con “Only the Brave” il tuffo di Capodanno sull’arenile antistante lo stabilimento il Gabbiano. Alle 18 l’immancabile appuntamento al teatro comunale Lea Padovani con il Concerto di Capodanno dell’orchestra Roma Sinfonietta. Sabato, alle 18, a Pescia Romana, presso la chiesa San Giuseppe Operaio, torna per il secondo anno consecutivo “7 Hills Gospel Choir”, il coro di cantanti provenienti da diversi generi musicali uniti per cantare il gospel più diverso: dall’originario al moderno fino ad esperimenti di musica leggera. Sabato e domenica, a Montalto, dalle 15, continua il mercatino e la casetta di Babbo Natale in viale Garibaldi con i gonfiabili, Masha e Orso, lo spettacolo di giocoleria e magia comica. Lunedì e martedì l’appuntamento per i più piccoli è alle 15 presso la ludoteca (ex Mattatoio) con il villaggio di Babbo Natale, i giochi e i laboratori ricreativi. Mercoledì a Pescia Romana, dalle 16, a Borgo Vecchio, l’appuntamento con il Dragobruco (nella foto), le bolle d’aria e la Befana gigante. A Montalto, invece, dalle 9,30 la corsa dei Babbi Natale e delle Befane in viale Garibaldi. Il programma degli eventi natalizi è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Montalto di Castro.

CRONACA

Tarquinia, gli auguri del sindaco Mazzola al centro anzianiIl sindaco Mazzola con il presidente del centro Perugini e l'assessore Leoni

Il sindaco Mauro Mazzola ha fatto visita al centro anziani di Tarquinia per gli auguri di fine anno. Insieme al primo cittadino era presente l’assessore ai servizi sociali Enrico Leoni. “Anche quest’anno ho ritenuto importante portare personalmente gli auguri a tutte le persone che frequentano il centro – dichiara il sindaco Mazzola – La struttura rappresenta un punto di riferimento per tantissimi anziani, che qui possono svolgere tante attività ludico-ricreative e di sentirsi parte integrante della nostra comunità. L’Amministrazione è sempre stata vicina al centro e continuerà a esserlo, consapevole che rappresenta un fiore all’occhiello della nostra città”.

Viterbo, porta a porta regolare domani e mercoledì

Domani e mercoledì la raccolta dei rifiuti porta a porta a Viterbo avverrà regolarmente in base al calendario di ogni singola zona.

Viterbo, a Santa Maria Nuova presepe da non perdere

presepe santa maria nuovaSono diversi anni che gli amanti del presepe fanno visita alla chiesa di S. Pellegrino dove sono sicuri di trovare un presepe che merita di essere visto. Quest’anno la rappresentazione della natività è stata completamente rinnovata risultando particolarmente suggestiva negli scorci e nelle prospettive che danno la sensazione di uno spazio ancora più ampio di quello reale. Particolarmente curati sono i particolari che rendono realistiche le varie visuali del paesaggio. Un articolato gioco di luci sincronizzate nell’avvicendamento giorno-notte completa quest’opera che, più che artigianale, potremo definire artistica. Un plauso ai fratelli Roberto, Pino e Rita Pelliccioni e a Giuseppe Mattioli che con un lavoro lungo e paziente hanno realizzato il presepe.

POLITICA

Sabatini: “Da Zingaretti manovretta povera di risorse e di contenuti”sabatini

“Una manovretta povera di risorse e di contenuti, la finanziaria regionale 2016 è l’ennesima dimostrazione dell’immobilismo e della confusione che regna nella Giunta Zingaretti e nella maggioranza. La legge di stabilità non mette nulla a vantaggio di cittadini, imprese e realtà associative del territorio”. Lo dichiara il consigliere regionale del Lazio, Daniele Sabatini (nella foto), che aggiunge: “C’è un pezzo della riforma Delrio, su cui si sarebbe potuto lavorare in modo più serio, data la presenza di Roma Capitale in questa regione; non c’è traccia della ripresa di cui alcuni parlano e non intercetta momenti importanti come il Giubileo che ci rimettono al centro dell’attenzione internazionale. Non c’è alcunché sulla sanità se non quell’assurdo articolo 5 con cui la Giunta vuole obbligare i cittadini a farsi autorizzare dalle Asl per prestazioni sanitarie fuori dal Lazio o presso strutture private accreditate all’interno della nostra regione: dopo aver strenuamente difeso la norma in commissione, ci fa piacere che la Giunta abbia copiato il nostro emendamento sulla soppressione dell’articolo. Uno scivolone o forse una tardiva presa di coscienza su un provvedimento che non avrebbe avuto un impatto economico rilevante, appeso ad un decreto governativo riesumato dal 2001 relativo a prestazioni sanitarie che nulla hanno a che fare con la mobilità sanitaria e soprattutto dice ai cittadini che il servizio sanitario del Lazio non è in grado di offrire prestazioni adeguate però impone di chiedere il permesso per andarsi a curare altrove. Una grave violazione del diritto alla salute costituzionalmente sancito: l’opposizione da subito ha chiesto di sopprimere l’articolo 5 e chiediamo che l’emendamento abrogativo a firma mia e del collega Storace sia votato in aula. Anche sulla brutta vicenda delle cartelle pazze sui ticket sanitari non c’è una parola in questa manovra: Zingaretti ha rivendicato di aver già incassato 9 milioni di euro, ma se come lo stesso governatore ha dichiarato il 10 per cento degli avvisi bonari può contenere errori, è legittimo pensare che almeno 900 mila euro siano stati versati per paura da cittadini onesti i quali non ricordando quanto successo nel 2009 e nel 2010, intanto hanno pagato. Se così fosse sarebbe appropriazione indebita legalizzata”. “Ultimo, ma non meno importante – conclude Sabatini – il dramma delle Rsa: una ferita non sanata che denunciamo da due anni, su cui ancora ci viene risposto che qualcosa si farà e non si fa mai niente. E questa sarebbe la tanto sbandierata vicinanza del centrosinistra ai più fragili. La luna di miele è finita, i cittadini del Lazio non meritano un documento vuoto come quello che è stato presentato e su cui faremo una opposizione seria ma inflessibile”.

MUSICA

A Montalto di Castro il Concerto di Capodanno

concerto_di_capodanno montalto di castro 2015Al teatro comunale Lea Padovani di Montalto di Castro domani, alle 18, torna la musica con il Concerto di Capodanno. Sul palco l’orchestra Roma Sinfonietta, diretta dal maestro Gabriele Bonolis con la voce di Chiara Chialli, proporrà una serata sulle note dei più celebri capolavori musicali di valzer, polke e arie d’opera. Un appuntamento che quest’anno è giunto alla sua quarta edizione riscoprendo sempre più un successo di pubblico. L’evento è organizzato dall’assessorato alla cultura del Comune di Montalto di Castro e dall’orchestra Roma Sinfonietta. Biglietti: intero 15 euro – Ridotto 12 euro. Info: teatro comunale Lea Padovani 0766/870115 – www.teatroleapadovani.it

La Corale San Giovanni incanta il pubblico nella chiesa del SuffragioCORALE SAN GIOVANNI 4

Applauditissima serata all’insegna della dolce musica e dell’amore più sentito alla chiesa del Suffragio a Viterbo. La Corale S. Giovanni di Bagnaia, magnificamente diretta dal maestro Loredana Serafini, ha coinvolto lo straripante pubblico in un vortice di emozioni e colori nella pace dell’atmosfera natalizia. Accompagnata al pianoforte dall’abile maestro Ferdinando Bastianini, con la gradita collaborazione del maestro Francesco Piazza alle percussioni, la Corale ha saputo intenerire gli animi con la pacatezza di “Astro del Ciel” ed “Adeste Fideles”, ma anche risvegliare la speranza per un 2016 positivo, con le accese note del “Gloria” di Puccini e “Amen”,uno spiritual interpretato con entusiasmante grinta. Solisti apprezzati: Valentina Aquilanti, Barbara Giannetti, Giorgia Giannini, Tina Massantini, Luca Tempra e Barbara Tiburzi.

CORALE SAN GIOVANNI 3Splendore di immagini sono sgorgate dalle movenze coreografiche curate da Salvatore Coccia, mentre la professionale ed avvincente voce di Giusi Rumori ha saputo dipingere i respiri della più profonda poesia natalizia. Musica, danza, recitazione, questo mixer è l’intento costante nella programmazione della Corale S. Giovanni, come ha sottolineato Lodovico Baccelloni, presidente della formazione vocale. Soddisfazione è stata espressa anche dal vicepresidente Sandro Carrubba, che cura soprattutto l’oneroso aspetto organizzativo di queste imponenti manifestazioni.

Piacevole il riscontro di alcune autorità cittadine che hanno dimostrato fine sensibilità nel voler condividere con la gente questo momento innanzitutto aggregativo,ispirato alla voglia  di coinvolgere gli ascoltatori e di render protagonista anche il pubblico, come ha particolarmente apprezzato il parroco don Sergio Tardani.

TEATRO

Pier Maria Cecchini al Rivellino di Tuscania

locandina-piermaria-cecchin-50-sfumature-di-etrusco-2-RecuperatoIl 2016 al Rivellino di Tuscania apre subito alla grande. A calcare le scene sarà sabato (alle 21) e domenica (alle 17,30) infatti uno dei personaggi più amati nella Tuscia, il grande attore Pier Maria Cecchini che torna con “50 sfumature di Etrusco 2.0” sequel dello spettacolo rappresentato l’anno scorso al San Leonardo. “Sul palco – come spiega lo stesso Cecchini, autore, interprete e regista – sfileranno,  uno dopo l’altro, quasi tutti i personaggi, gran parte viterbesi, che il pubblico affezionato ha imparato a conoscere, da Nando a Tiracatena ai vecchietti che trascorreranno il Capodanno all’Ipercoop”.

Ci saranno però tantissime novità, il filo conduttore sarà, infatti, il racconto delle varie storie in una sorta di seconda puntata. Lo spettacolo è un quadro pittoresco e divertente dei pregi e dei difetti che contraddistinguono i viterbesi nella loro unicità ma che si ripropongono, più o meno con le stesse modalità, in qualsiasi paese d’Italia.

“Molti sono gli elementi inediti che toccherà al pubblico scoprire e che non anticipiamo per non svelare la sorpresa – continua Cecchini – posso solo aggiungere che  “50 sfumature di Etrusco 2.0” è stato ideato e collocato nel pieno delle festività proprio per una precisa volontà, mia e dell’intera compagnia, quella di far trascorrere un pomeriggio in serenità e dimenticare, almeno per un po’, tutti  i fattori negativi che influenzano la quotidianità.”

In “50 sfumature d’Etrusco 2.0”,  Pier Maria Cecchini sarà affiancato dai ragazzi del “Laboratorio Arti Sceniche di Viterbo” e da Michele Villetti. Infoline  800912908 Tel.: 3939041725 – 335474640. www.arspettacoli.com

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da