13042021Headline:

Ventidue istituti per il progetto “Scuola amica”

Promosso da Unicef e Miur, si è chiuso in Prefettura. Montalto arriva al quarto premio

Uno scatto della premiazione

Uno scatto della premiazione

Si è appena concluso il progetto nazionale targato Miur e Unicef e denominato “Verso una scuola amica dei bambini e dei ragazzi”. E si è concluso nel migliore dei modi: con una pomposa cerimonia celebrata di dentro ai locali della Prefettura del capoluogo. Presenti ventidue istituti, che hanno ritirato gli attestati “Scuola amica”.
“Scuola amica dei bambini e dei ragazzi” è un progetto dell’Unicef che tende a realizzare una scuola in cui la convenzione sui diritti dei giovani sia conosciuta nei suoi contenuti, ma soprattutto venga attuata e vissuta concretamente.
La Scuola, come istituzione con la “S” maiuscola, ha come obiettivo principale quello di puntare sul miglioramento, sull’accoglienza, sulla prevenzione alle discriminazioni. Per fare questo deve necessariamente investire sui suoi piccoli protagonisti, creando un ambiente stimolante e collaborativo. Promovendo, infine, la trasversalità delle discipline che la compongono.
“Un grazie di cuore agli insegnanti per l’impegno e l’energia positiva che quotidianamente trasmettono – queste le parole del dottor Caputo, a fare gli onori di casa – e un grazie ai ragazzi per l’entusiasmo che mettono ogni giorno nell’attuare le buone pratiche individuate mediante un’osservazione condivisa. Il connubio di queste due forze contagia la comunità che li circonda”.

L'attentato dell'istituto di Montalto

L’attestato dell’istituto di Montalto

Alla manifestazione era presente anche il presidente del comitato provinciale Unicef di Viterbo, Teresa Perfetto, che ha tenuto a sottolineare “quanto gli insegnanti, con il loro intervento, contribuiscano alla formazione dei cittadini del futuro”.
La referente dell’ufficio scolastico provinciale, invece, la dottoressa Maio Clelia, ha presentato il progetto “L’Albero dei Diritti 2015-2016”, con le procedure e le finalità da attuare nelle buone pratiche di questo nuovo anno scolastico, puntando in particolare sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.
Tra i vari istituti che si sono distinti spicca il “comprensivo statale” di Montalto di Castro, che ha ricevuto il suo quarto attestato, con “I passi dell’ascolto”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da