28022021Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, arte, musica e altro ancora...

CRONACA

Fare Verde ripulisce il litorale di Tarquinia Lido

fare verde 3Prima delle due giornate sul litorale viterbese nell’ambito della manifestazione nazionale “Il mare d’inverno”. I cittadini e i volontari dei gruppi locali di Tarquinia e Viterbo dell’associazione ambientalista Fare Verde, hanno pulito la spiaggia delle Saline a Tarquinia Lido. Al loro fianco tanti cittadini, il personale del Corpo Forestale dello Stato con i prima fila il vice questore Lorenza Colletti, e gli iscritti all’Associazione per il Lido di Tarquinia Più e dell’Avad, l’associazione volontari assistenza disabili. Infine, particolarmente gradita è stata la presenza di Mauro Rotelli e due appartenenti a @igerslazio, la community regionale dell’associazione nazionale Instagramers Italia, media partner dell’evento nella nostra regione.fare verde 4

Al termine della pulizia, i cittadini e i volontari hanno raccolto dieci grossi sacchi d’immondizia. Nella speciale hit – parade dei rifiuti stilata da Fare Verde, spiccano quest’anno: una protesi mammaria in lattice, un costume da bagno, plastica e polistirolo in quantità, cinque siringhe, un paio di scarponi, una ruota per autovettura completa di copertone; due taniche di plastica. “L’inverno è stato mite e non ci sono state grosse mareggiate dichiara il presidente regionale di Fare Verde Silvano Olmiper questo non abbiamo trovato molta immondizia sulla spiaggia e anche l’erosione marina si è fatta sentire di meno rispetto agli anni scorsi, anche se il fenomeno é sempre preoccupante e l’oasi naturalistica corre gravissimi pericoli. A dominare il panorama dei rifiuti raccolti c’è la plastica e il polistirolo, veri flagelli per il nostro litorale”. “Le onde del mare possono entrare in qualsiasi momento nelle vasche dell’oasi naturalistica delle Saline di Tarquinia – denuncia il presidente provinciale di Fare Verde Roberto Tomassini – continuiamo a lanciare appelli, mettendo in guardia tutti sugli effetti devastanti provocato dall’erosione. Questa oasi di ripopolamento animale, unica nel suo genere, ha bisogno di un intervento immediato della Regione Lazio e dell’Ardis, l’agenzia regionale per la difesa del suolo”.

fare verde 2L’impegno di Fare Verde non si ferma e anche domenica prossima, 31 gennaio 2016, è prevista la pulizia della spiaggia in località San Giorgio. La partecipazione è aperta a tutti. Questa seconda giornata  ecologica avverrà in contemporanea con la manifestazione nazionale, che porterà centinaia di cittadini sulle spiagge di tutta Italia. Per maggiori informazioni, i cittadini possono telefonare al numero 339.5974652 o scrivere a tarquinia@fareverde.it.

Oggetti smarriti al Comune di Viterbo

Presso l’ufficio economato del Comune di Viterbo (oggetti smarriti) sono stati recentemente depositati i seguenti oggetti: telefono Brondi Amico Simplex, smartphone Samsung SM-G900F (S5), portafogli contenente banconote, borsa in similpelle nera contenente tablet e cuffie, borsa nera in stoffa contenente un mazzo di chiavi e una sciarpa, borsa (grigio-marrone) contenente un mazzo di chiavi, telefono Huawei nero, i-Phone nero, telefono Samsung bianco, telefono LG.  Per informazioni, rivolgersi ai nuneri 0761 348322 – 0761 348329 (orario al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 9 alle 12, il martedì e il giovedì anche dalle 15,30 alle 17).

Settimana della Memoria, tante iniziative a Faleriagiornata-della-memoria-300x188

Per ricordare bisogna conoscere. È con questo spirito che il Comune di Faleria ha articolato la programmazione della Settimana della Memoria. Fino a sabato, presso la Sala della Misericordia, sarà aperta una Mostra Documentaria sulla II Guerra Mondiale dall’Archivio Comunale e dal Casellario Politico Centrale. Ieri, presentazione del libro “Memme Bevilatte salvata da Teresa”, incontro al quale sono intervenuti Italo Arcuri, giornalista e autore del libro, e Miriam Dell’Ariccia, alias Memme Bevilatte, protagonista del racconto. “Memme Bevilatte salvata da Teresa” racconta una storia di salvezza avvenuta a Riano, in provincia di Roma, durante gli anni dell’occupazione tedesca. Protagonisti Teresa Giovannucci e Pietro Antonini, che, per nove mesi, nascosero presso la loro casa otto ebrei, tra cui una bambina di tre anni, Miriam Dell’Ariccia, alias Memme Bevilatte, salvandoli da morte certa. Teresa, che era la domestica di casa del rabbino Marco Vivanti e della maestra Silvia Terracina a Roma, quando le persecuzioni razziali nei confronti degli ebrei si moltiplicarono e si infittirono, invitò l’intera famiglia – compresi le figlie Enrica ed Emma, il marito di quest’ultima, Alessandro Dell’Ariccia, suo fratello, la piccola Miriam e una loro cuginetta – a trasferirsi presso la sua abitazione di Riano, paese in cui era andata a vivere dopo aver sposato Pietro, natìo del posto.  Gli otto ebrei rimasero nel nascondiglio segreto di Riano dal 30 settembre del 1943 al 6 giugno del 1944, giorno dell’avvenuta liberazione del paese da parte delle truppe Alleate. In quei terribili 250 giorni di nascondiglio Teresa e Pietro lasciarono alla famiglia Vivanti la loro camera da letto e si trasferirono a dormire in un locale adiacente al salone d’ingresso della casa adibito a forno, utilizzato da tutto il paese e anche dai soldati tedeschi della vicina guarni­gione per cuocere il pane e scaldare cibi, su un pagliericcio trasformato alla bell’e meglio proprio sopra il forno a bocca grande in cemento. Il 30 giugno 1993, Teresa e Pietro di Riano, nel corso di una cerimonia che si svolse in Campidoglio a Roma, sono stati ufficialmente nominati “Giusti tra le nazioni” dall’ambasciatore d’Israele Avi Pazner, ricevendo un certificato d’onore e una medaglia nominativa. In loro memoria, a Gerusalemme, nel Giardino dei Giusti, è stato piantato un albero con accanto una lapide commemorativa. I fatti che si narrano nel libro raccontano di una vicenda umana che si intreccia a doppia mandata con gli accadimenti più complessivi dell’Italia e del mondo e si sviluppano in un arco temporale che va dal 1924 al 1944: il fascismo, il nazismo, la seconda guerra mondiale, le leggi e le persecuzioni razziali, la liberazione. Il libro (Suraci Editore) contiene la prefazione di Renzo Gattegna, presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.
Festa di Sant’Antonio Abate a Pescia Romana

sant'antonio_abbate_pescia9 sant'antonio_abbate_pescia40 sant'antonio_abbate_pescia53 sant'antonio_abbate_pescia80 sant'antonio_abbate_pescia90Grande partecipazione a Pescia Romana per la festa di Sant’Antonio Abate. Nel secondo appuntamento il parroco Don Pablo ha celebrato la benedizione degli animali a piazza delle Mimose. Il corteo, partito dal Borgo Vecchio, accompagnato dalla Filarmonica A. Ponchinelli Saturnia, ha sfilato per le vie del paese raggiungendo piazza delle Mimose, dove la comunità si è riunita per i festeggiamenti. Presenti all’evento i butteri e i cavalieri delle associazioni equestri, che hanno preso parte alla tradizionale carovana. Sul percorso anche il sindaco Sergio Caci, il vicesindaco Luca Benni e l’assessore alla cultura Eleonora Sacconi. “È stato un momento di grande convivialità per la cittadinanza – affermano -. La riscoperta delle tradizioni è uno dei punti cardine dell’assessorato alla cultura. Siamo molto soddisfatti di vedere le associazioni di Montalto e Pescia collaborare per la crescita della comunità. Un ringraziamento particolare va alle associazioni La Bardella, I Cavalieri di Vulci, i Cavalieri di Maremma, il corpo bandistico di Saturnia, i carabinieri, la Polizia locale e il gruppo comunale di Protezione civile”.

Carnevale a Montefiascone, grande festa per la prima sfilatamontefiascone carnevale 5 montefiascone carnevale 4

Maschere, carri allegorici, gruppi mascherati, coriandoli, musica e tanto tanto divertimento. Con queste parole si può riassumere la prima sfilata del carri allegorici a Montefiascone. Replica domenica 7 febbraio alle 15. Ad organizzare i due appuntamenti con “Re Carnevale”, i membri dell’ “Associazione Carnevale Montefiascone” presieduta da Massimiliano Pieretti con il patrocinio del Comune di Montefiascone e della Pro Loco. La novità di quest’anno è la prima “Sagra di frappe e castagnole” (anche senza glutine). Il sindaco Luciano Cimarello aggiunge: “Il Carnevale è tornato ad essere un appuntamento importante a Montefiascone. A confermarlo è stata la grande presenza di pubblico, ma anche di maschere e di persone coinvolte, in questo primo appuntamento di quest’anno. Ho visto migliaia di persone presenti sul percorso, tantissimi bambini che si divertivano e tanta allegria. Voglio ringraziare in primis l’associazione Carnevale Montefiascone per il grande impegno profuso alla realizzazione di questi appuntamenti sulla scia del successo ottenuto lo scorso anno. Voglio elogiare pubblicamente tutti i ragazzi e ragazze, che con grande impegno e costanza, hanno realizzato durante questi ultimi quattro mesi i carri allegorici. È stato un lavoro certosino e di grande fantasia ma al tempo stesso di grande coordinazione e di duro impegno, sacrificando il proprio tempo libero. I carri, oltre ad essere in numero molto cospicuo, sono stati veramente ben costruiti, anche con una attenzione ai minimi particolari e tutti veramente spettacolari. A loro va il ringraziamento mio, dell’amministrazione e di tutta la cittadinanza”.
montefiascone carnevale 4 montefiascone carnevale 3 montefiascone carnevale 2 “Questo è l’esempio – aggiunge Cimarello – che con costanza, sacrificio e voglia di fare si ottengono enormi risultati. Io e l’amministrazione che presiedo, non possiamo che essere orgogliosi di avere dei ragazzi così eccezionali e rinnoviamo il nostro aiuto e la nostra collaborazione per qualsiasi iniziativa”. “Voglio inoltre complimentarmi -conclude il primo cittadino- con tutti i gruppi mascherati che hanno partecipato alla sfilata e a tutte quelle persone che si sono travestite portando tanta allegria all’evento. Voglio fare i complimenti allo staff che ha curato la realizzazione della maschere e all’equipe della cucina che hanno organizzato la prima sagra delle castagnole e frappe, molto apprezzate da tutti i presenti. Senza tutti loro non si sarebbe ripreso il Carnevale lo scorso anno e non si sarebbe ottenuto questo grande successo. Infine ringrazio l’As.Vo.M. di protezione civile, la Solidarietà Falisca e le forze dell’ordine per aver contribuito alla buona riuscita della manifestazione. Rinnovo l’invito per i prossimi appuntamenti: nel pomeriggio di giovedì 4 febbraio con la festa in maschera presso il palazzetto dello sport e l’ulteriore sfilata di domenica 7 febbraio dalle  15. Il divertimento è assicurato”. Per ulteriori informazioni si consiglia di visitare la pagina Facebook ufficiale: Associazione Carnevale Montefiascone.
EVENTI
“Memory Tour 2016 – Giornata della Memoria itinerante”

Fa tappa anche a Caprarola il “Memory Tour 2016 – Giornata della Memoria itinerante”, manifestazione organizzata dal servizio InformaGiovani 8+ in occasione della Giornata della Memoria, ricorrenza internazionale celebrata il 27 gennaio di ogni anno in commemorazione delle vittime dell’Olocausto. L’iniziativa, che si sviluppa da oggi a sabato, comprende anche una residenza d’artista, ospitata e resa possibile dai Comuni di Caprarola e Ronciglione presso le ex Scuderie di Palazzo Farnese. Le tappe prevedono presentazioni dell’illustratore e autore piemontese Corrado Bianchetti, autore di “Non ti scordar di me”. Il programma del “Memory Tour 2016” prevede le seguenti tappe: oggi, Sutri (11 -12.30, Istituto Comprensivo “Aldo Moro”, Via Martiri di Via Fani 18); domani, Ronciglione (10.30-12.30, sala conferenze Residenza La Pace, Piazza Principe di Piemonte) e Capranica (17-19, Oak Point, parco pubblico “Corrado Nicolini”, ingresso Via Alcide De Gasperi); giovedì Caprarola (10-12, Palazzo della Cultura, Via della Repubblica); venerdì, Viterbo (18, Circolo Arci Il Cosmonauta, Via dei Giardini 11); sabato, Trevignano Romano (10.30-12.30, Centro Culturale “Giuliano Nencini – La Fontana”, Viale Garibaldi 28/30); 30 gennaio, Oriolo Romano (18, sala polivalente, Via Claudia 5).

Lavori sulle strade provinciali

Sono in fase di completamento i lavori di miglioramento della sicurezza sulla strade provinciali, eseguiti dalla Provincia di Viterbo con il cofinanziamento della Regione Lazio. Le attività, che saranno completate a breve, prevedono l’installazione di sistemi di sicurezza riguardanti la segnalazione visiva di alcuni incroci stradali nei comuni di Capranica, Civita Castellana, Ronciglione, Montefiascone e Tarquinia. Verranno infatti posti in opera marker stradali luminosi, disposti ai bordi della carreggiata per delimitarne i limiti e, in alcuni casi, pali di illuminazione alimentati da dispositivo fotovoltaico. L’importo complessivo dei lavori è pari a 262.320 euro.

MUSICA

A Tarquinia al via la Rassegna “Il Quartetto d’Archi”Quartetto Delfico (1)

Con il concerto del Quartetto Delfico (nella foto), domenica (alle 17), si alza il sipario sulla quarta edizione della Rassegna “Il Quartetto d’Archi”, ideata e organizzata dalla Fondazione Etruria Mater, con la preziosa collaborazione della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale e del Comune di Tarquinia. Oltre al Quartetto Delfico, suoneranno altri tre straordinari ensemble: il Quartetto Foné (28 febbraio), il Quartetto Indaco (13 marzo) e il Quartetto di Venezia (10 aprile), uno dei più celebri quartetti d’archi contemporanei. Il luogo dove si terranno i concerti è la loggia di Palazzo Vitelleschi (piazza Cavour), sede del prestigioso Museo Archeologico Nazionale, dotata di un’acustica che ne esalta l’esecuzione e l’ascolto. “La rassegna è nata nel 2013 per offrire a Tarquinia, ai suoi cittadini e ai suoi ospiti, l’opportunità di una felice esperienza di ascolto e di rapporto con la musica e con alcuni suoi migliori interpreti – sottolinea la Fondazione Etruria Mater – L’adesione dei più importanti quartetti d’archi italiani, la mirabile qualità delle performance in un luogo splendido e l’eccezionale partecipazione del pubblico hanno sostenuto il progetto, rendendolo possibile anche quest’anno”.  La manifestazione, tra le poche in Italia dedicata esclusivamente a questa formazione, si è distinta, edizione dopo edizione, per la partecipazione dei quartetti di Cremona, Torino, Roma, Prometeo, Bernini, Pessoa, Noûs, Arquà, Maurice, Liskamm e Fauve. La direzione artistica è affidata al maestro Leandro Piccioni, compositore, pianista e direttore di orchestra. La rassegna “Il Quartetto d’Archi” ha il sostegno di Enel, BCC Roma, Giove Gas, Camping Tuscia Tirrenica ed Etruria Musei. L’ingresso è libero ma è obbligatorio prenotarsi nella settimana che precede il concerto, presso l’ufficio d’informazione e accoglienza turistica del Comune di Tarquinia (tel. 0766/849282, email info@tarquiniaturismo.it).

ARTE

Si chiude la mostra “Collage ‘70” di Carlo Vincenti

vincentiDomenica alle 11, finissage della mostra “Collage ‘70” di Carlo Vincenti, presso la Galleria Miralli, Palazzo Chigi Viterbo.  “Osservando i collages di Carlo Vincenti, in mostra alla galleria Miralli di Viterbo, risulta evidente quanto il termine sia inadeguato per le sue opere – scrive A. Giulio Niccoli -. I lavori di Vincenti, in realtà, sono debitori alla colla, in quanto elemento utile ad assemblare gli elementi che li compongono: parlare di collage per Vincenti, da un punto di vista concettuale, è come parlare di pittura per Castellani o Fontana. Vincenti non esalta un’immagine specifica, non segue una corrente artistica e non crea mai opere fini a se stesse, poiché i principi combinati assieme sono pezzi autonomi d’una veduta più vasta”. Carlo Vincenti (1946-1978) ha lasciato alla fine della sua breve vita circa 60.000 opere documentate; non solo dipinti e disegni, ma anche scritti, giacché la sua personalità si esprimeva sia attraverso l’immagine visiva, sia attraverso la poesia e lo scritto ideologico-filosofico.

SPORT

Tusciarugby, altra sconfitta in casatusciarugby 1

Ancora una sconfitta interna domenica per la Tusciarugby contro il Rugby Praeneste, una delle squadre più in forma del girone e in piena corsa per la promozione in C1. Nonostante il divario in classifica, e il fatto, alla fine determinante, che i biancorossi avessero gli uomini contati, i ragazzi di Giancarlo Guerra hanno disputato una delle loro migliori partite del girone di andata e, con qualche cambio in più, avrebbero anche potuto provare a portare a casa la partita. “Devo fare i complimenti alla squadra –- commenta il presidente Guerra negli spogliatoi – perché in una giornata come oggi, dove ci si aspettava di subire un’’infinità di mete, è riuscita a mettere pressione per tutto l’’arco della gara ad un avversario sicuramente meglio organizzato, almeno sulla carta. Ora, nel girone di ritorno, mi aspetto grandi cose ad iniziare dalla prossima partita, sempre in casa, il 7 febbraio contro Civitavecchia””.

tusciarugby 2Graditissima, infine, la visita negli spogliatoi del Tusciarugby dell’ex nazionale romeno Nicolae Racean (due mondiali all’’attivo), che ha voluto omaggiare i biancorossi donando il pallone ufficiale della Nazionale romena con il suo autografo. Purtroppo, al termine dell’incontro è arrivata la notizia della scomparsa del papà di uno dei giocatori del Tusciarugby, Stefano Marinelli, a cui vanno le più sentite condoglianze da parte dei compagni e della dirigenza.

Atletica, subito in evidenza la Finass ViterboGasbarri Martina triplo tarquinia 2015

A Roma, nell’impianto coperto delle Fiamme Azzurre a Casal del Marmo, prime manifestazioni di atletica Indoor della nuova stagione agonistica 2016, aperte alla partecipazione di tutte le categorie federali. Anche la società del capoluogo, la Finass Atletica Viterbo ha preso parte alle gare con le sue atlete della categoria Cadette guidate nell’occasione dalle due allenatrici Linda Misuraca e Federica Gregori, conseguendo buoni risultati considerando l’assenza dalle gare da ben tre mesi. Martina Gasbarri (nella foto) ha esordito nel salto triplo conseguendo la seconda posizione con la misura di 10,19, mentre Benedetta Felici e Maria Fringuelli nel salto in alto sono arrivate rispettivamente prima con 1,40 e sesta con 1,35. Tutte e tre le atlete avrebbero potuto ambire a risultati senz’altro migliori, ma avranno modo la settimana prossima di migliorarsi sempre a Roma Casal del Marmo, quando andranno in scena i Campionati Regionali cadetti/e.

Maratonina dei Tre Comuni, uno strepitoso successo

Maratonina-dei-Tre-ComuniLa regina delle gare d’inverno ha stregato tutti, richiamando a Civita Castellana per la 37. edizione di questa storica manifestazione podistica, quasi 2500 atleti. Un grandissimo successo organizzativo per l’Atletica Nepi che ancora una volta dimostra, in tutte le sue componenti, grandissima efficienza nella gestione di un evento che ogni anno vede ampliarsi il numero di adesioni e consensi. Sotto la cinta muraria del Forte Sangallo alle 9.30 il sindaco Gianluca Angelelli dava lo start alla competizione e ci volevano quasi tre minuti per far sì che ogni atleta transitasse sotto lo striscione di partenza. L’immenso gruppo si dirigeva verso Nepi e subito i migliori in testa allungavano le fila, ma era intorno al 5° km che l’allungo di Carmine Buccilli faceva selezione, rimaneva con il bravo maratoneta della Casone Noceto solo il marocchino Jouad Zain. Alle porte di Nepi, intorno al 10° km il vantaggio della coppia di testa era di 40 secondi sull’eritreo Embaye ed il marocchino Lalaami, poco più dietro il 4 volte vincitore della Tre Comuni Tayeb. Tra le donne intanto Paola Salvatori viaggiava solitaria in testa con margine già rassicurante. La coppia di testa viaggiava di conserva fino alla discesa dei Millecori, con l’andatura sempre fatta dall’italiano. A due km dal traguardo l’azione decisiva, in salita Zain allungava e riusciva a prendere qualche metro di vantaggio su Buccilli, tanto bastava per giungere sul traguardo a braccia alzate con quattro secondi di vantaggio sull’italiano. Il podio si completava due minuti più tardi con l’arrivo di Embaye. Tra le donne il vantaggio della Salvatori al traguardo superava i 4 minuti, la brava atleta romana conquistava così la sua prima Tre Comuni dopo il bel secondo posto dello scorso anno. Seconda si piazzava Cecilia Tirelli mentre al terzo posto Paola Patta. La classifica di società vedeva di nuovo il successo della Podistica Solidarietà davanti al G.S. Bancari Romani, terzo posto confermato per la LBM Sport Roma. Alle 12.20 le premiazioni con la presenza dei sindaci Angelelli, Mazzolini e Soldatelli, del maggiore Anna Patrono ed altre autorità locali.  Tutte le classifiche su www.tds-live.it

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da