30112022Headline:

L’Aeopc chiude il 2015 con 180 interventi

Il presidente della sede di Tarquinia Lido, Alessandro Sacripanti, traccia un bilancio

Un intervento dell'Aeopc

Un intervento dell’Aeopc

È arrivato il nuovo anno. E ognuno tira le proprie somme. Così, anche i volontari dell’Aeopc Tarquinia, decidono di rendere pubblici i dati che li riguardano.
Ora, innanzitutto: cosa si intende con Aeopc? Associazione operatori protezione civile e ambientale. Ossia, tutte quelle persone che quotidianamente si vedono impegnate qua e la, vestite un po’ fluo, a sistemare il sistemabile. Basta farsi un salto sul sito internet dedicato per comprendere quanti siano e quanto facciano.
Bene, si parte coi numeri. “Sono stati svolti oltre 180 servizi – apre il presidente della sede distaccata di Tarquinia Lido, Alessandro Sacripanti – tra quelli relativi agli interventi diretti allo spegnimento di incendi boschivi, alla pubblica utilità per l’assistenza alla popolazione nel corso di blocchi stradali, ferroviari e per i grandi eventi. Abbiamo partecipato già dai primi mesi dell’anno con attrezzature e mezzi all’emergenza alluvione che ha colpito il litorale laziale, per arrivare a quello più recente, dove per otto giorni siamo stati impegnati in attività di emergenza sempre alluvionale in provincia di Benevento”.

Un mezzo di soccorso

Un mezzo di soccorso

Già, perché quando si è ben organizzati ed equipaggiati, non mancano le cosiddette missioni. Non per niente il gruppo svolge anche servizi di vigilanza ittica venatoria zoofila ambientale: controllo dei principali fiumi, circolazione fuoristrada, supervisione aree protette, tutela degli animali con particolare attenzione al randagismo. “Durante questi servizi – prosegue Sacripanti – i nostri volontari hanno collaborato oltre che con l’agenzia regionale di Protezione civile, anche con i Vigili del fuoco, Corpo forestale dello stato, Polizia locale e di Stato, Carabinieri, Polizia provinciale e servizio veterinario Asl. Approfittiamo per ringraziarli. E ricordiamo che siamo già in piena fase di programmazione per quanto concerne le attività che verranno con l’inverno”.
Buon 2016, Aeopc.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da