24022020Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, musica, eventi, economia e altro ancora...

CRONACA

Viterbo, rinviata per il maltempo la calza più lunga del mondo

calza_befana viterboA causa del maltempo, la Calza della Befana più lunga del mondo, in programma oggi, è rinviata a domenica. La comunicazione è arrivata dal presidente del centro sociale Pilastro Luciano Barozzi, a seguito della riunione tenuta con gli altri organizzatori della manifestazione, proprio per valutare il posticipo dell’iniziativa, a causa delle avverse condizioni atmosferiche. Tutto rinviato quindi di qualche giorno, con gli stessi orari e lo stesso programma.

 

Tarquinia, dalla Regione 250mila euro per Palazzo Bruschi Falgaritarquinia palazzo Bruschi Falgari 1

“Dalla Regione Lazio, che ringrazio, un contributo di 250mila euro per palazzo Bruschi Falgari”. Lo comunica il sindaco Mauro Mazzola, che esprime soddisfazione per la concessione dello stanziamento a fronte di un investimento complessivo di 312mila euro per l’intervento riguardante “opere di completamento del primo piano dell’edificio”. “Il recupero e la valorizzazione del patrimonio immobiliare comunale sono una nostra priorità. – sottolinea – Lasciato per anni nel degrado, palazzo Bruschi Falgari è tornato a vivere ed essere un valore sociale e culturale per la città grazie a quest’Amministrazione, con l’apertura della biblioteca Vincenzo Cardarelli”.

tarquinia palazzo Bruschi Falgari 3Inaugurata nel 2012, dopo un lungo e importante lavoro di restauro riguardante le decorazioni delle stanze, la pavimentazione e la scalinata di accesso, la biblioteca “Vincenzo Cardarelli” è oggi luogo di eventi e iniziative che si sviluppa su una superficie di 700 metri quadrati ed è fruibile anche dalle persone diversamente abili grazie a un ascensore. “Il finanziamento regionale consentirà di aggiungere un altro tassello per il completo recupero di palazzo Bruschi Falgari. – conclude il primo cittadino – Un recupero non fine a se stesso ma con l’obiettivo di trasformare l’edificio in un centro culturale che, oltre alla biblioteca, possa ospitare altri servizi”.

MUSICA

Concerto di inizio anno dell’Accademia Tarquinia MusicaAccademia Tarquinia Musica

L’Accademia Tarquinia Musica apre il 2016 con un nuovo e imperdibile concerto (ingresso libero), oggi, nella chiesa della Madonna dell’Ulivo, alle 18. Musica classica e brani natalizi in scaletta. A eseguirli gli allievi dell’Accademia e quelli entrati in conservatorio. L’iniziativa è inserita nell’ambito del cartellone delle manifestazioni natalizie organizzato dal Comune di Tarquinia. “Ringraziamo il parroco Don Roberto Fiorucci, per averci aperto le porte della chiesa, e il comitato di quartiere Madonna dell’Ulivo, nella figura del presidente Marco Pacchelli, promotore dell’evento. – sottolinea il presidente dell’Accademia Roberta Ranucci – Il concerto sarà anche l’occasione per fare gli auguri di buon anno alla cittadinanza, che è sempre vicina alla nostra realtà musicale”. Nel 2016 l’offerta dell’Accademia Tarquinia Musica si arricchisce ulteriormente. Partirà in questo giorni il corso di canto tenuto di Chiara Chialli, mezzosoprano che alterna l’attività di insegnante al conservatorio “Nicola Sala” di Benevento e alla facoltà di medicina e chirurgia (laurea in logopedia, corsi relativi alla formazione Vocologica e Artistica, Gestione dei Risonatori e Foniatria e Logopedia a cura del prof. Franco Fussi) dell’Università della Ricerca di Bologna a quella di artista lirica in piena carriera. La classe di canto è solo l’ultima novità nel programma didattico 2015/2016 dell’Istituzione, che si aggiunge a quelle di sax e violino a cura di Simone Salsa, membro dell’orchestra della RAI, e Annamaria Bonsante, docente del conservatorio “Alfredo Casella” de L’Aquila.

EVENTI

Natale alla Trinità, chiusura in bellezza

Natale alla TrinitàGiungono al termine gli appuntamenti del Natale alla Trinità, programma fittissimo di eventi ed iniziative iniziato un mese fa,  un vero e proprio laboratorio sociale e culturale realizzato che ha visto la partecipazione di tante diverse realtà del territorio. Oggi in collaborazione con il Centro Sociale Pilastro e con la partecipazione delle Befane della Calza più lunga del mondo, Gran Tombola della Befana, nel magnifico Chiostro, alle 18, con in palio bellissimi premi e con la distribuzione di doni e dolci per i bambini. Domani la Camerata Polifonica Viterbese, storica corale diretta dal maestro Fabrizio Bastianini, si esibirà nella splendida Chiesa della SS. Trinità, santuario cittadino della Madonna Liberatrice, protettrice della Città di Viterbo, nel Concerto dell’Epifania, alle 19.30. “Vogliamo cogliere l’occasione – aggiungono gli organizzatori – di ringraziare di cuore i tantissimi viterbesi e turisti che in questo mese hanno visitato, vissuto e ammirato uno dei luoghi più belli e sorprendenti del centro storico, le tante associazioni che hanno aderito a questa idea e vi hanno attivamente partecipato con gioia, e soprattutto i Padri Agostiniani, per averci fatto sempre sentire amici e mai ospiti. Li ringraziamo soprattutto per aver aperto le porte di un luogo unico, ricco di bellezza, storia e cultura, dandoci la possibilità di viverlo e farlo vivere non soltanto come luogo da visitare, ma come fulcro di attività ed iniziative, e siamo felici di annunciare che il lavoro e la collaborazione iniziati con la Comunità Agostiniana della Trinità proseguiranno con continuità anche nel nuovo anno per rendere fruibile e vivo un luogo che ha ancora molto da raccontare e tanto importante per l’intera città”. Info; segreteria@prolocoviterbo.it – 393 3232478

Tanti appuntamenti a Ronciglioneronciglione befana 1

Ronciglione saluta le feste riservando un’accoglienza particolare alla simpatica vecchietta che ogni anno porta dolciumi e carbone a cavallo di una scopa. Numerosi gli eventi organizzati dal Comune e dalle associazioni. Oggi si rinnova l’appuntamento con “Aspettando la Befana” organizzato dall’amministrazione comunale insieme all’Associazione Pro Loco e con l’ausilio delle organizzatrici del presepe vivente. Dalle 16, in piazza Principe di Napoli, i bambini potranno trascorrere un pomeriggio all’insegna del divertimento e della dolcezza, con giochi, musica, animazione, dolciumi e l’immancabile calzetta. L’evento è preceduto, alle 15.30, dalla premiazione dei vincitori del “Concorso di idee: Caro Babbo Natale…”, presso la sala consiliare. Il concorso, giunto alla seconda edizione, ha coinvolto i bambini della Scuola Primaria invitandoli a scrivere la classica letterina a Babbo Natale, trasformata in poesia e racconto dalla creatività dei piccoli partecipanti. Le letterine sono state consegnate a Babbo Natale durante l’iniziativa “Il Villaggio di Babbo Natale”, allestito in piazza Principe di Napoli in occasione delle festività. I vincitori del concorso verranno premiati con un buono per l’acquisto di un giocattolo e con “ l’Attestato di aiutante di Babbo Natale “, contenente la motivazione delle premiazione .

Layout 1Altro appuntamento annuale atteso dai ronciglionesi in occasione dell’Epifania è quello di domani con l’Associazione Culturale M. Virgili di Ronciglione. Nello splendido scenario del borgo medievale di Ronciglione, adulti e bambini avranno l’opportunità di trascorrere una mattinata davvero speciale all’insegna della cultura e delle più antiche tradizioni. Dalle 9 alle 12, saranno aperte la chiesa di Santa Maria della Provvidenza (XI sec.) e la Casa-museo della Venerabile Mariangela Virgili (XVI sec.), dove il presidente dell’Associazione Bruno Pastorelli cercherà di soddisfare le richieste dei visitatori più curiosi raccontando storie e aneddoti sui luoghi interessati. La chiesa di Santa Maria della Provvidenza si fa scrigno di due importantissimi e immancabili eventi: la 31. edizione della mostra di presepi artistici, elaborati con impegno e passione da alcuni soci dell’Associazione Culturale Mariangela Virgili; nonché  la 14. mostra fotografica in memoria di “Agostino Trappolini”, costituita di 12 splendide fotografie scattate da sei fotoamatori ronciglionesi. La chiesa si è, inoltre, arricchita grazie al recente restauro dell’affresco della Madonna della Provvidenza, presentato il 20 dicembre 2015 di fronte a un nutrito numero di persone.

Domani non possono di certo mancare eventi pensati per i più piccini. Alle 10 circa in Piazza degli Angeli si svolgerà la tradizionale “Befana ai Borghi”, giunta ormai alla sua 30. edizione: la Befana e Babbo Natale distribuiranno calzette piene di leccornie a tutti i bambini presenti. A chiudere il giorno dell’Epifania la replica del Presepe Vivente, evento rivelazione di queste feste natalizie. Una prima edizione da record, che ha premiato a suon di grandi numeri l’idea vincente e l’impegno del comitato organizzatore della manifestazione, tutto al femminile. L’arrivo dei Re Magi nel suggestivo Borgo medievale del paese siglerà la chiusura di questa esperienza accolta con così tanto entusiasmo dai ronciglionesi e che, senza ombra di dubbio, lascerà spazio a molte altre edizioni.

ECONOMIA

Cna: “Illegittima l’applicazione della Tari alle imprese”tari

Il prelievo non è di oggi. Dalla Tarsu alla Tia, dalla Tares alla Tari, la storia non cambia. Molti Comuni continuano a chiedere soldi anche sui rifiuti speciali che le imprese smaltiscono tramite i circuiti di raccolta privata, in maniera ecologicamente corretta e coerente con i principi comunitari. E’ dunque diffusa l’applicazione illegittima della Tari, il tributo destinato a coprire le spese sostenute dalle amministrazioni municipali per il servizio pubblico di raccolta dei rifiuti. Tributo trasformato in un bancomat per i Comuni che il sistema produttivo è costretto ad alimentare. A denunciarlo, è la CNA, che ha stimato in  un miliardo di euro le tasse pagate in Italia dalle imprese, nel solo 2015, su rifiuti già avviati allo smaltimento. Negli anni non sono mancati gli interventi, ma le maglie troppo larghe hanno permesso ai Comuni di continuare ad agire arbitrariamente. “Anche nei nostri territori”, precisa Luigia Melaragni, segretaria della CNA di Viterbo e Civitavecchia. La stessa Legge di Stabilità 2014, che ha istituito la Tari, è contraddittoria. Da un lato, esclude dal tributo i rifiuti che il produttore dimostri di avere avviato al recupero. Dall’altro, prevede che i Comuni possano ridurre la tariffa in proporzione alla quantità di rifiuti che i produttori hanno avviato al recupero. Riaffermando, così, l’esistenza del doppio tributo. Neanche il successivo intervento del ministero dell’Economia è servito a risolvere il problema. “Bene ha fatto la CNA a rilevare l’illegittimità dell’imposizione da parte dei Comuni e a chiedere un nuovo intervento normativo”, osserva Melaragni. E’ necessario impedire, espressamente, l’applicazione del tributo ai rifiuti smaltiti dal produttore. E obbligare gli Enti locali a tenere conto della Direttiva quadro europea che pone il riutilizzo, riciclo e recupero come prioritario nella gerarchia dello smaltimento dei rifiuti e prevede il conferimento in discarica solo come ultima ipotesi.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da