25022020Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, musica, economia, eventi e altro ancora...

CRONACA

Scuola, finanziamento di 100mila euro agli istituti Midossi, Farnese e Cardarelli

flaminio-galliUn finanziamento di 100mila euro per realizzare “S.O.S. Scuole Organizzate per la Sicurezza”, il progetto presentato da tre istituti della Tuscia: I.I.S. “U. Midossi” di Civita Castellana, I.P.S.E.O.A. “A. Farnese” di Caprarola e I.I.S. “V. Cardarelli” di Tarquinia. Le scuole sono state selezionate dall’Indire (Istituto nazionale di documentazione e ricerca innovativa) nell’ambito di Memory Safe, il bando finanziato dal Ministero del Lavoro e gestito in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione. “Con il bando Memory Safe – dichiara il direttore generale dell’Indire, Flaminio Galli  (nella foto) – abbiamo voluto diffondere nelle scuole la cultura della salute e della prevenzione. Un modo per formare i giovani, futuri lavoratori, sui temi della sicurezza e della consapevolezza del rischio, unendo gli aspetti normativi con quelli creativi dell’educazione. Per far questo, abbiamo chiesto alle scuole di proporre progetti legati alla salute e alla sicurezza sul lavoro, in modo chiaro e innovativo e in maniera coerente tra strumenti proposti, attività scolastiche e territorio”. Inoltre, nell’ambito di Memory Safe sono stati assegnati 30 mila euro all’Istituto Omnicomprensivo “F.lli Agosti” di Bagnoregio che ha partecipato al bando con i progetti “Educ_Azione in Sicurezza (la conoscenza della sicurezza a partire dalla scuola)” e “Sicurapp: per una cultura della sicurezza sempre in rete” all’interno di una rete regionale costituita da scuole romane. A livello nazionale, il bando Memory Safe ha selezionato 41 progetti su 203 candidature, con 1342 soggetti (scuole e partner) e 16 regioni coinvolte. Per partecipare, gli istituti hanno costituito una rete composta da almeno tre scuole e un soggetto con esperienza pluriennale in tema di sicurezza. Due gli ambiti finanziati: la creazione e l’utilizzo di strumenti didattici innovativi sul tema della sicurezza, e la progettazione e realizzazione di strumenti di formazione che permettono il dialogo tra scuola e mondo del lavoro. Tra i criteri di valutazione delle proposte, la replicabilità e la trasferibilità dei progetti in altri istituti scolastici.

Vitorchiano, positivo il bilancio della sezione Avis

vitorchiano avisIn controtendenza rispetto al trend registrato nell’intero comprensorio della Tuscia, la sezione AVIS di Vitorchiano nel 2015 ha registrato un aumento del numero delle donazioni del 27%, nonché del numero dei donatori, riuscendo anche ad abbassare l’etá media dei donatori e gettando cosí le basi per un futuro ricco di soddisfazioni. Con 274 donazioni in attivo, il bilancio dell’anno scorso  si chiude con un notevole successo per la comunità vitorchianese. Il giovane direttivo guidato dal presidente Giuseppe Santini, ha lavorato nella direzione giusta e lo dimostrano i numeri. Incrementando in maniera costante la quantità delle donazioni e dei donatori negli ultimi 3 anni. Un successo oltre ogni aspettativa di cui i cittadini di Vitorchiano sono i veri fautori. Grazie al senso comune di solidarietà e altruismo che contraddistingue la popolazione vitorchianese nei confronti di chi sta male. Questo risultato ha permesso alla Sezione AVIS di Vitorchiano di far ottenere al territorio comunale l’autosufficienza per le esigenze legate alle trasfusioni di sangue ed emoderivati. Il motore di tale successo è rappresentato dai numerosi nuovi donatori che si sono aggiunti in questi anni ai donatori storici, i quali hanno permesso alla sezione AVIS di Vitorchiano di ottenere un primato di eccellenza nell’intera provincia. Un lavoro di squadra, caratterizzato dall’impegno non solo del direttivo ma anche dei collaboratori di vecchia data e dell’Amministrazioni Comunali che si sono succedute in questi anni. L’obiettivo è quello di mantenere sempre elevato il quantitativo di donazioni effettuate nell’anno solare. Per questo che è stata calendarizzata un’ulteriore data per le donazioni, al fine di gestire al meglio l’elevato numero di donatori. A tal proposito si ricorda che le donazioni presso il centro fisso di Vitorchiano saranno sei (anziché cinque come negli anni passati): domenica 7 febbraio, domenica 3 aprile, sabato 28 maggio, sabato 9 luglio, domenica 11 settembre, sabato 17 dicembre.

Montalto di Castro, in tutte le case arriva “Il bilancio del cittadino 2015”

bilancio del cittadino 2015Anche quest’anno nell’ottica della trasparenza l’amministrazione comunale di Montalto di Castro mette fuori i suoi conti, fornendo ai cittadini uno strumento semplice e di chiara lettura: “Il bilancio del cittadino 2015”. Il libretto verrà consegnato nei prossimi giorni nelle case dei montaltesi che potranno consultarlo per essere a conoscenza della situazione contabile e degli investimenti messi in atto dal Comune nell’anno appena trascorso. Grazie alla professionalità dell’assessore al Bilancio, Tito Mezzetti, tutti i cittadini potranno rendersi conto di quali e quante sono le spese dell’ente e le somme che rimangono a disposizione. Diverse le opere pubbliche realizzate nel 2015 e quelle che verranno eseguite per l’anno 2016 a Montalto di Castro e Pescia Romana. Dal cantiere in corso del nuovo Lungomare Harmine, al rifacimento delle strade e dell’arredo urbano su tutto il territorio. “Questo libretto – afferma il sindaco Sergio Caci – rappresenta la nostra precisa volontà di spiegare ai cittadini come vengono utilizzati i soldi del comune. Pone fine a fraintendimenti che possono nascere proprio dalla non conoscenza e, tra le sue peculiarità, a quella di essere divenuto uno strumento utilissimo ai fini della presa di coscienza di ciò che avviene. Molto è stato fatto in questi tre anni e lo si può scoprire mettendo a confronto le tre uscite di questa pubblicazione. Dobbiamo e vogliamo fare ancora di più e, grazie al vostro aiuto ed alle vostre segnalazioni, riusciremo a rendere Montalto e Pescia ancora più interessanti, accoglienti e belle realtà dove vivere grazie alla poca tassazione”. “Nonostante un taglio al Fondo di Solidarietà di ben 1.564.708,81 euro – aggiunge l’assessore al Bilancio Tito Mezzetti – siamo riusciti a redigere il bilancio 2015 in pareggio, garantendo, ed anzi in molti casi aumentando l’offerta dei servizi alla cittadinanza. A tre anni dal nostro insediamento possiamo dire con orgoglio che il bilancio 2015, sottoposto all’esame del Consiglio comunale, si presenta come uno dei migliori biglietti da visita di questa amministrazione sia dal punto di vista contabile che da quello dell’assoluta trasparenza e pubblicità”.

San Lorenzo Nuovo, il grazie di tutti i cittadini alla Procivsagra gnocchi san lorenzo nuovo

Nel corso di un incontro pubblico il presidente del Gruppo di Protezione Civile di San Lorenzo Nuovo, Antonio Bisti, ha tracciato il resoconto delle attività operative condotte nel 2015; un anno, quello appena concluso, che ha visto ancora una volta gli oltre 20 volontari del Gruppo in azione su più fronti. Nel corso del 2015 sono stati infatti garantiti 10 servizi per condizioni meteo avverse, 2 in ausilio alle Forze dell’Ordine, 23 in ausilio alla Polizia locale, 5 servizi di trasporto con ambulanza; il servizio di vigilanza antincendi da giugno a settembre (tutti i giorni dalle 14 aòle 20) a cui hanno fatto seguito 4 interventi su incendi boschivi. Una parte dei volontari inoltre ricopre la qualifica di “ausiliario di vigilanza” ed in tale veste il Gruppo ha garantito 10 servizi di controllo e regolamentazione del traffico per funerali, 2 servizi di ausilio alle Forze dell’Ordine e 30 di ausilio alla polizia locale per processioni, manifestazioni varie e Sagra degli Gnocchi. “Il lavoro svolto da questi ragazzi – sottolinea il sindaco Massimo Bambini – è encomiabile e di estrema importanza perché è finalizzato a tutelare l’ambiente ed a contrastare gli effetti drammatici delle calamità, dai terremoti, alle alluvioni, dalle forti nevicate agli incendi boschivi, traendo in salvo vite umane e supportando le persone ed i nuclei familiari in difficoltà. Inoltre quale ausiliari di vigilanza forniscono al Comune un supporto fondamentale, senza il quale tante attività istituzionali non potrebbero esser condotte; infine bisogna ricordare il  trasporto con ambulanza che rappresenta un servizio essenziale per le persone bisognose. A nome di tutta l’Amministrazione e più in generale della popolazione esprimo quindi il mio sentito ringraziamento al presidente Antonio Bisti ed a tutti i volontari della ProCiv per il loro incondizionato impegno a favore della collettività e con l’occasione lancio un appello ai miei compaesani affinché si avvicinino al Gruppo per condividerne valori ed esperienze ed eventualmente entrarne a far parte in pianta attiva”.

EVENTI

Maltempo, rinviato il Presepe vivente di tarquinia

A causa del maltempo la rappresentazione del Presepe Vivente di Tarquinia è stata rimandata a domenica, a partire dalle 16. Il programma della manifestazione rimane invariato.

Bolsena, boom di presenze per il Presepe vivente

bolsena 2Ancora un boom di presenze a Bolsena per  la seconda edizione del Presepe Vivente. Il successo della prima rappresentazione, la bellezza dei luoghi e delle scenografie hanno attirato anche questa volta un numero elevato di visitatori, incantati dallo scenario del quartiere medievale “Castello”, cornice naturale per la rappresentazione della natività di Cristo. Più  di cento figuranti, animali, tecnici del suono e delle luci,  hanno dato nuovamente vita ad una rappresentazione del Presepe Vivente di stupefacente bellezza e suggestione, tra mercati, mendicanti, sacerdoti e accampamento romano. Attraverso piazzette, vicoli e cantine, i visitatori sono stati piacevolmente accompagnati sino alla capanna della Natività, allestita ai piedi della Rocca Monaldeschi, tra animali, pastori, angeli con tanto di neve artificiale caduta soffice sopra la culla del Bambinello, avvolto tra le braccia di Maria e Giuseppe. Ancora una volta i ringraziamenti d’obbligo vanno a tutti gli organizzatori, alla Pro Loco e a tutti i volontari che, sfidando il freddo e la pioggia caduta fino a poche ore prima, hanno lavorato strenuamente per allestire la rappresentazione. Un gruppo eccezionale di persone che, con grande sacrificio e tanta passione, ha regalato alla Città di Bolsena uno spettacolo senza pari, non solo per i cittadini ma anche per le centinaia di turisti che hanno affollato Bolsena nel periodo natalizio. Un ringraziamento particolare va anche a tutti coloro che in vari modi hanno contribuito a rendere possibile la rappresentazione del Presepe Vivente, con offerte e prestazione di  servigi vari, necessari per la riuscita dell’evento e a tutti i figuranti che con grande partecipazione  hanno interpretato i ruoli loro assegnati.

 

 

MUSICA

Stagione concertistica dell’Unitus, il concerto di Matteo Biscettimatteo biscetti

Dopo l’interruzione per le Festività natalizie, riprende il percorso della Stagione concertistica dell’Università della Tuscia che si concluderà alla fine di aprile. Il primo concerto del 2016 è in programma sabato alle 18. Protagonista il pianista Matteo Biscetti (nella foto), giovane di spiccato talento che si è affermato in vari concorsi nazionali e internazionali. Il programma proposto, molto interessante e godibile, prevede pagine di autori celeberrimi, classici e moderni, come Brahms, Beethoven Prokof’ev e Casella. Biglietti: intero 9 euro, ridotto 5 euro (personale docente e non docente delle Università, studenti delle Università, dei Conservatori e delle Scuole secondarie); la biglietteria è aperta dalle 16; l’accesso è da Via Sabotino 20 (ampio parcheggio interno) Info: Francesco Della Rosa. Tel. 0761.357.937; 348.793.1782. E-mail: delrosa@unitus.it

Jazz di qualità alla Fattorie delle Due Rose

jazzFattoriaIl Circolo polivalente per il turismo rurale Fattoria delle Due rose avvia il 2016 in note, proponendo una serata che affonda nelle radici della tradizione degli schiavi afroamericani: il jazz. L’ambiente del saloon perfettamente si sposa in quello che era il suono che accompagnava le lunghe giornate di lavoro, trasformatosi nel tempo e diventato una corrente musicale amatissima soprattutto in Europa. Con il suo suond che sembra senza regole, pieno di improvvisazioni e apostrofi musicali personalizzati, il jazz arriva nella struttura vetrallese con tre nomi d’eccezione, già conosciuti nel territorio della Tuscia: sabato sarà protagonista il trio composto da Michele Villetti, Daniele Raimondi e Leonardo Corradi.

Michele Villetti, miglior batterista italiano al Roland National 2013, vanta collaborazioni con i migliori musicisti internazionali; Daniele Raimondi, trombettista vincitore del Jimmie Wood Award – Tuscia in Jazz 2010, dove attualmente collabora come assistente docente di Flavio Boltro, e vincitore di una borsa di studio per la Berklee school of Boston; Leonardo Corradi, considerato miglior talento dell’organo Hammond in Italia, collabora in tour mondiali ed ha già inciso due dischi. Tre grandissimi artisti che potranno perfettamente donare l’atmosfera del “Jazz in fattoria”, mentre dalle cucine uscirà la consueta cena gustosa e particolare, per un incontro tra musica e buon cibo (prenotazione obbligatoria al 348.0510850; costo 25 euro). La tessera del circolo è gratuita e basterà richiederla in Fattoria, usufruendo anche successivamente delle serate e delle giornate organizzate. La Fattoria delle Due rose si trova in strada dogane a Vetralla (a poche centinaia di metri dell’uscita Cinelli della E45).

Le sorelle Sabatini incantano gli ospiti di Villa RosaDuo Sabatini 2

Grande successo del “Concerto per un Anno di Misericordia” che le note sorelle musiciste e Terziarie francescane Daniela e Raffaella Sabatini, rispettivamente pianista e violinista, hanno tenuto a Viterbo nell’ambito del loro Festival internazionale “Iubilaeum Misericordiae in Musica” per gli ospiti della Casa di Cura “Villa Rosa”.  Il concerto rientrava inoltre nella serie di Concerti Spirituali che le sorelle Sabatini, reduci dal loro “Tour mondiale per la Pace” nelle più importanti capitali, hanno tenuto fin dal novembre scorso in occasione di significativi momenti di questo Giubileo Straordinario della Misericordia. Grazie al loro virtuosismo ed arte interpretativa oltre che alla loro perfetta simbiosi artistica ed unione spirituale, le sorelle Sabatini hanno offerto un indimenticabile evento musicale di sollievo spirituale e di gioia che costituisce il fulcro stesso della loro vocazione e del loro impegno di missionarie della musica.  L’ intero concerto, svoltosi nella Sala “Giovanni Paolo II il Grande” e che ha raggiunto il suo momento culminante e più toccante con la spontanea unione del canto corale degli ospiti di “Villa Rosa” all’ esecuzione musicale delle sorelle Sabatini, è stato lungamente e calorosamente applaudito da tutti i presenti, che hanno ammirato inoltre i bellissimi brani in programma, comprendente accanto a prime esecuzioni mondiali del compositore e gesuita Domenico Zipoli nel 290° anniversario della scomparsa, anche numerose composizioni della pianista Daniela Sabatini, quali “L’ Inno alla Misericordia”, “Beati i Misericordiosi – Le 14 Opere di Misericordia”, “La leggenda di S. Rosa da Viterbo” e la “Fantasia di canti natalizi”.

ECONOMIA

La Cna chiede modifiche al Sistri

“Non è sufficiente la proroga del Sistri. Si sospendano anche gli obblighi relativi al versamento del contributo”. E’ l’appello rivolto dalla CNA al Parlamento, che nelle prossime settimane sarà chiamato a convertire in legge il Milleproroghe approvato dal Consiglio dei ministri prima di Natale. Nel decreto del governo, vengono sospese per un altro anno, esattamente come nel 2015, le sanzioni concernenti l’operatività del Sistri, ma restano gli obblighi di iscrizione e pagamento del contributo; per il 2016 si applicano, ovviamente, gli adempimenti cartacei (si pensi, ad esempio, al Registro di carico/scarico, al Mud o al Formulario di trasporto dei rifiuti) e le relative sanzioni. Il Milleproroghe, essendo un decreto legge, è immediatamente in vigore a partire dal giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, quindi dallo scorso 30 dicembre. Entro due mesi da questa data, deve giungere a conclusione l’iter parlamentare di conversione in legge. “Svilupperemo tutte le azioni necessarie affinché il provvedimento dell’esecutivo venga modificato – è l’impegno della CNA -. Nostro obiettivo rimane la sospensione del versamento del contributo, la cui scadenza è fissata al 30 aprile”.

SPORT

La sezione Aia di Viterbo ospita l’arbitro Damato

aia damatoLa sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri si prepara ad ospitare l’arbitro internazionale Antonio Damato (nella foto), della sezione di Barletta. L’importante riunione è in programma lunedì, alle 19.30, presso il Balletti Park Hotel di San Martino al Cimino. Antonio Damato, di professione avvocato, classe 1972, ha ricevuto nel luglio scorso il premio “Giovanni Mauro”, come miglior arbitro della Serie A per la stagione agonistica 2014/15. “Siamo felicissimi di poter ospitare il collega Damato – dichiara Luigi Gasbarri, presidente della sezione di Viterbo dell’Aia – è un arbitro di altissimo livello e di notevole preparazione. La sua presenza servirà da stimolo ed esempio per i colleghi più giovani”. Alla riunione partecipano il componente del comitato nazionale dell’Aia Umberto Carbonari e il presidente del comitato regionale arbitri del Lazio Luca Palanca.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da