20022020Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, musica, economia e altro ancora...

CRONACA

Le previsioni meteo fino al 31 gennaio

Previsioni-MeteoFreddo e gelo e un po’ di neve sulle Alpi e sull’Appennino, mari agitati e poi, da domenica il ritorno dell’altra pressione africana. Abbiamo assaggiato l’inverno, anche se al nord le precipitazioni non sono state all’altezza delle previsioni, mentre sono state abbondanti tra l’Abruzzo, il Molise fino al Gargano. Sicuramente questo freddo pungente ha sterminato qualche colonia resistente di insetti nocivi all’uomo e alla vegetazione. Ora però si teme il ritorno della anomala situazione che aveva caratterizzato il mese di dicembre. Vediamo allora cosa ci dobbiamo aspettare per i prossimi giorni.

PREVISIONI dal 24 al 31 gennaio 2016

Ritornano, più agguerrite che mai, le legioni dell’alta pressione africana a riconquistare gran parte del bacino del Mediterraneo. Quindi per la settimana risalgono le temperature, cessano le nevicate, tornano le nebbie e gli inquinamenti da particolato nelle grandi città. I mari si placano quasi ovunque e si preannunciano altri massicci sbarchi di migranti. Insomma tutto da rifare, torniamo alla situazione del mese di dicembre. Tuttavia è possibile che il cuneo di alta pressione africana non riesca a conquistare le regioni del Mar Ionio e allora solo li potrebbero restare situazioni meteo invernali con mari un po’ più mossi rispetto a tutti gli altri.

Lunedì Cieli da poco nuvolosi a sereni soprattutto sul versante Tirrenico. Ancora a tratti coperti o velati sul versante Adriatico. Un po’ di pioggia al primo mattino sulle regioni nord occidentali e sul basso versante Adriatico. Temperature ancora rigide al primo mattino, ma in rialzo notevole durante il giorno. Le prime nebbie su valli e pianure del centro nord. I mari ancora mossi al largo, ma con tendenza a poco mossi.

Domani L’alta pressione finisce di conquistare l’Italia anche se una certa variabilità con qualche leggera pioggia potrà interessare ancora parte del Piemonte e della Lombardia fino all’Emilia Romagna. Il sole comunque splenderà su gran parte delle Alpi e dell’Appennino settentrionale. Nebbia diffusa su tutta la Valle Padana. Ancora gelate all’alba sulle strade di fondo valle, ma le temperature cominceranno a salire quasi ovunque. I mari generalmente poco mossi, leggermente più mossi quelli del basso Tirreno e dello Ionio.

Mercoledì Le regioni nord occidentali oppongono una coraggiosa resistenza alle falangi africane dell’alta pressione, infatti sono previste leggere piogge su Liguria e basso Piemonte. Qualche pioggia anche tra la Toscana e le Marche, tuttavia prevarrà ovunque il variabile-sereno. Le nebbie purtroppo  insisteranno lungo valli e pianure del centro e del nord. Le prime avvisaglie su Milano, Torino e Bologna per l’aumento del PM10 e PM 2,5. I mari sempre da poco mossi a localmente calmi.

Giovedì L’alta pressione africana non molla, tuttavia i nuclei di resistenza al nord ancora vendono cara la pelle, infatti continuano fenomeni di piogge, anche se leggere, tra la Liguria, il Basso Piemonte, parte della Lombardia, dell’Emilia fino all’Alta Toscana. Altrove invece domina il Sole. Le nebbie sempre più intense soprattutto sulla Valle Padana. Temperature in risalita anche sulle minime.

ATTENDIBILITA’ AL 70%

Venerdì Cedono le resistenze all’alta pressione africana al Nord e così quasi ovunque prevale il variabile e il sereno. Temperature leggermente superiori alla media stagionale. Nebbie sempre presenti. L’inquinamento dell’aria delle grandi città obbligherà le autorità a ridurre la circolazione dei mezzi a combustione interna. I mari da poco mossi a calmi a parte qualche fenomeno locale di mari mossi sul mare Ionio.

Week end L’alta pressione africana si è stabilizzata su gran parte del bacino del Mediterraneo e su parte dell’Europa continentale. Quindi cambia poco da noi rispetto ai giorni precedenti. Le temperature saranno ancora leggermente superiori alla media stagionale e le nebbie permarranno su valli e pianure anche dell’Italia meridionale. Variabile e sereno quasi ovunque. Poco o niente neve sui rilievi.

Ambiente, incontro sulla situazione della cava di SorianoIl sindaco Mauro Mazzola

“Sulle questioni ambientali del territorio provinciale, insieme al consigliere regionale on. Enrico Panunzi, abbiamo deciso di cambiare passo. La società autorizzata al recupero ambientale della cava di Soriano nel Cimino, in località La Crocetta, mi ha chiesto un incontro per proporre eventuali soluzioni di bonifica, rispetto alle problematiche che si stanno evidenziando in quella zona. Ricordo che si tratta di un recupero eseguito con un riempimento di 2/3 di terra ed 1/3 di fanghi di cartiera R10”. Ad intervenire è il presidente della Provincia Mauro Mazzola (nella foto) che aggiunge: “Sulla questione abbiamo ritenuto opportuno convocare una riunione a Palazzo Gentili, per mercoledì, alle 12. All’incontro parteciperanno rappresentanti della Regione Lazio, dell’Arpa e della ASL, alla presenza di una delegazione dei comitati civici. Con l’on. Panunzi abbiamo preso a cuore i problemi lamentati da chi vive in quell’area. Abbiamo voluto modificare le strategie, decidendo di dare spazio e lasciare la parola anche ai cittadini. In materia ambientale si è già provveduto a facilitare l’accesso agli atti. Quando si parla di problemi ambientali, non bastano solo riunioni a porte chiuse ma servono anche confronti aperti, dove i cittadini possono partecipare e dire la loro”.

Vitorchiano, tanti interventi per la vivibilità dei cittadini

vitorchianoProseguono a Vitorchiano le attività con cui l’amministrazione Olivieri, grazie alla collaborazione del corpo di polizia locale, sta attuando una serie organica di interventi e iniziative volti a favorire il controllo del territorio e la sicurezza stradale. Deliberate e autorizzate, nonché in alcuni casi già iniziate, le installazioni dei semafori pedonali (come quello davanti la scuola primaria), dei rilevatori di velocità e della cartellonistica a tutela dei pedoni. Verranno inoltre realizzate le aree di sosta rosa, riservate alle donne in dolce attesa o con bambini piccoli, e rifatti tratti importanti di segnaletica orizzontale, in particolare in corrispondenza di attraversamenti pedonali e incroci a raso. Tutte attività, queste, a cui è sempre stata data la necessaria importanza, così come più volte ribadito nel tempo e documentato con tutte le azioni messe in campo sin dall’insediamento, nonostante i fardelli che la precedente amministrazioni aveva lasciato in eredità (basti pensare ai debiti fuori bilancio e alle grandi spese in sospeso, come il dearsenificatore ordinato e non pagato per un totale superiore a 1,4 milioni di euro). “Non senza difficoltà – rilevano dal Comune – l’amministrazione Olivieri ha comunque superato quelle problematiche, con un lungo e forse troppo silenzioso lavoro: oggi possiamo infatti raccontare con piacere dell’avvenuta esecuzione di molti interventi come il rifacimento quasi totale della segnaletica orizzontale, l’integrazione della segnaletica verticale, anche con cartellonistica luminosa, e il potenziamento (con oltre 60 nuovi sopporti) dell’illuminazione stradale notturna (ricordiamo, tra le tante, le attività in tal senso svolte nell’intero centro storico, in via degli Ulivi, in strada Sodarella, in Via della Stazione, in via Bachelet, in strada Sodarella, in via dei Biancospini, in via Etna, in via Marmolada, in via Gran Sasso). Tali zone sono state anche oggetto del taglio straordinario di alcune piante pericolanti, interventi che peraltro verranno presto ancor più implementati con nuovi punti luce, con la riattivazione dei semafori pedonali (prevista anche per quello davanti la scuola dell’infanzia al Pallone, che sarà spostato e reinstallato non appena la provincia formalizzerà il suo assenso) e la sistemazione del marciapiede lungo la Teverina per accedere al parcheggio cosiddetto del ponte”. Agli interventi citati si aggiunge l’avvenuto completo rifacimento dell’illuminazione notturna del centro storico. “Un’illuminazione, quella trovata nel 2011 – continuano – fuori norma e cromaticamente incoerente con un centro storico che si rispetti. Un intervento, quello eseguito nel 2013 all’interno delle mura castellane, in grado di far cambiare volto al paese nel pieno rispetto della normativa sull’inquinamento luminoso ed in grado di valorizzarne la storia e la sua bellezza”. Inoltre, per far fronte inoltre alle specifiche richieste dei residenti e alle mutevoli necessità che nel tempo si presentano, sono state create zone ed aree di sosta riservate ai residenti, specificatamente nelle vie limitrofe al CineTuscia Village e al parcheggio La Cella a servizio del centro storico; in particolare, relativamente al centro storico, nel confermare la zona a traffico limitato all’interno delle mura castellane, i l cui accesso rimane, per necessità collegate al carico e scarico, riservato ai residenti, ai possessori di immobili ed alle attività ivi operanti, il Comune preannuncia che sarà installato un varco elettronico, così come già condiviso durante i diversi incontri tenuti con i residenti.

Tarquinia, al Cardarelli l’alternanza scuola-lavoro è una realtàcardarelli tarquinia

Dalla teoria al mondo del lavoro digitale. E’ il principio alla base dell’accordo di alternanza scuola – lavoro, iniziato lo scorso novembre e che continuerà fino a maggio, tra l’Istituto Cardarelli e  MyloveItaly, una cooperativa specializzata in marketing territoriale e valorizzazione del territorio attraverso la realizzazione, gestione e vendita di servizi e pacchetti turistici di incoming e servizi innovativi per la promozione e la valorizzazione territoriale. Grazie a questo accordo,  gli studenti del corso amministrazione, finanza e marketing del Cardarelli possono mettere in pratica le conoscenze teoriche maturate nel corso degli studi affiancando gli operatori e i collaboratori della cooperativa nelle attività a carattere turistico direttamente presso l’ufficio IAT di Tarquinia. Agli studenti che partecipano a questo progetto di alternanza scuola – lavoro viene offerta, in pratica, la possibilità di svolgere la mansione di operatore di agenzia incoming, una figura esperta nella creazione e realizzazione di offerte, pacchetti e prodotti turistici. In particolare ai ragazzi viene chiesto di curare le attività  di data entry APP turistica, le attività aggiornamento dei dati portale web, oltre ad un insieme di attività che si svolgono non alla presenza del pubblico in cui si analizzano le informazioni, i dati, le richieste, e in cui si realizzano le attività di risposta e le attività progettuali e di sviluppo. “Sono molto soddisfatto di questa iniziativa promossa dall’Istituto Cardarelli – dichiara il presidente della cooperativa Andrea Trincanato – perché ci consente di testare direttamente in contesto lavorativo i ragazzi e dare loro dei feed back concreti e reali sulle dinamiche del mondo lavorativo di oggi. Inoltre ho apprezzato lo sforzo intrapreso dalla scuola di accorciare le distanze che spesso la separano dal mondo lavorativo e questo progetto va proprio in questa direzione”. “E’ un progetto di alternanza scuola lavoro che unisce gli studenti del Cardarelli al territorio – conclude la dirigente scolastica Laura Piroli – e sono molto soddisfatta della possibilità che noi e Myloveitaly diamo ai ragazzi di entrare gradualmente nel mondo lavorativo. Sono certa che gli studenti saranno in grado di fare una proficua esperienza e chissà magari trovare la propria strada”.

EVENTI

Giornata della Memoria, al Cosmonauta “Non ti scordar di me Una storia vera”

LocandinaMemorytour2016CosmonautaPer le celebrazioni della Giornata della Memoria,  Informa giovani 8+, in collaborazione con il Comitato provinciale Anpi organizza la tappa del Memory tour 2016 con la presentazione del fumetto “Non ti scordar di me Una storia vera” disegnato da Corrado Bianchetti (nella foto sotto). Appuntamento venerdì alle 18,presso lo spazio Arci Il Cosmonauta a Viterbo in via dei Giardini, 11. Corrado Bianchetti

La storia del prozio dell’autore, Aldo Porta, partigiano in Val Luserna, fucilato il 7 aprile 1944 a Caluso, nel Canavese, provincia di Torino. Una storia vera, per narrare dal vivo ai lettori, soprattutto a quelli più giovani, la Resistenza, basata sulle testimonianze dirette di coloro che sono stati sulle montagne con Aldo Porta o che hanno partecipato alla Lotta partigiana nelle valli alpine del Torinese, tra la Valle Po e la Val Pellice, anticamente nota come Valle di Luserna. A fare da cornice a questo scenario, la storia dell’amore per una ragazza, Rosa, conosciuta casualmente durante il Servizio militare tra gli ulivi di Diano Gorleri, frazione di Diano Marina, nel verde ligure di Capo Berta.  A seguire, cena sociale e improvvisazione teatrale. Info: http://www.ig8plus.eu/

MUSICA

La Musicastrocca al Cosmonauta

musicastroccaOggi alle 17,15 presso il Cosmonauta, via dei Giardini 11 a Viterbo, Gruppo Cicala ed Ecococcole presentano per la gioia dei suoi fan piccoli e grandi, Massimiliano Maiucchi. Un allegro tardo pomeriggio da passare insieme con canti, balli e mimi tra le rime e le note dei suoi libri. Ingresso libero e per chi vuole possibilità di acquistare i libri dell’artista. Possibilità di rimanere a cena al Cosmonauta, per info: 0761220206 – 3391347023. Massimiliano Maiucchi, in arte Jully, animatore, clown, giocoliere, ludotecario, attore e cantastorie, da oltre 20 anni propone i suoi spettacoli nelle scuole, nei festival, nelle biblioteche e nelle piazze: giocando e raccontando, con le sue filastrocche il mondo delle emozioni, delle fantasie e del sapere, per parlare con i bambini tra le righe e le rime. Nei suoi spettacoli la drammatizzazione delle filastrocche è accompagnata da libroni pop – up, guanti animati, oggetti e pupazzi e intervallata da giocolerie, magie comiche, favole e canzoni da mimare formando un repertorio applicabile in qualsiasi situazione: piazza, scuola o teatro che sia.

CULTURA

Torna a Vasanelli il Premio Poggio del Lagopremio poggio del lago

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni alla settima edizione del Premio Amerino, concorso letterario nazionale dedicato al racconto breve, organizzato dall’associazione culturale Poggio del Lago con il patrocinio del Comune di Vasanello, Regione Lazio, Provincia di Viterbo, Università della Tuscia e Gruppo Editoriale Albatros-Il Filo. Il concorso, riservato ad un racconto inedito a tema libero, consentirà agli autori selezionati tra i primi 10 di vedere pubblicate le proprie opere. La giuria sceglierà tra i testi pervenuti i 10 racconti finalisti e, tra questi, le 3 opere vincitrici che saranno premiate a Vasanello domenica 30 ottobre 2016 presso la Biblioteca Comunale. Grazie al Gruppo Editoriale Albatros-Il Filo, i dieci finalisti potranno usufruire di un’importante vetrina poiché andranno a comporre la settima edizione dell’antologia del Premio: “Quaderni Amerini n° 7”. Una pubblicazione che, oltre ad essere distribuita fin dal giorno della cerimonia di premiazione, sarà poi presente nelle maggiori fiere internazionali di settore (Francoforte, Londra, Torino, Book Expo America etc.) e diffusa in 500 librerie italiane. La raccolta sarà inoltre inviata alle biblioteche nazionali di Roma e Firenze. L’elenco dei 10 finalisti, i componenti della Giuria e il programma dettagliato della cerimonia di premiazione saranno contestualmente resi noti entro settembre 2016 tramite il sito www.poggiodellago.com (dove, oltre a prendere visione del regolamento, è possibile visionare il percorso delle precedenti edizioni) e nel profilo Facebook “Premio Amerino”. Le iscrizioni si chiudono il 21 agosto.

ECONOMIA

Gestione rifiuti per i centri acconciatura: norme più snelle

acconciatoriBurocrazia più leggera per i centri di acconciatura, estetica e tatuaggio e per le altre piccole imprese “a ridotto impatto ambientale” dell’area benessere. A comunicarlo, è CNA Benessere e Sanità di Viterbo e Civitavecchia. Una norma contenuta nel “Collegato ambiente” pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, sfoltisce gli adempimenti connessi alla gestione dei rifiuti speciali pericolosi prodotti da queste attività. Fino a ieri, vigeva l’obbligo della compilazione e della conservazione di ben tre registri: uno per il carico e lo scarico, un altro per la comunicazione al Catasto tramite il Mud, in più il formulario di trasporto dei rifiuti per la consegna al trasportatore che li avvia ai soggetti autorizzati allo smaltimento. Via i primi due, resta solo il formulario di trasporto. Invariata la possibilità di “tracciare il rifiuto”. Insomma, una bella potatura delle scartoffie. “A dire il vero, questa semplificazione era già prevista, però solamente per i rifiuti classificati come ‘taglienti monouso a rischio infettivo’ (vedi aghi e lamette).  L’azienda che ne beneficiava -spiega Luca Fanelli, responsabile territoriale di CNA Benessere e Sanità- era comunque costretta, per tutti gli altri rifiuti, alla tenuta dei tre registri. Finalmente, si cambia pagina. Le imprese appartenenti al settore benessere hanno vita più facile nella gestione burocratica dei rifiuti. Sono altresì escluse dal Sistri, indipendentemente dal numero degli addetti”. La notizia, neanche a dirlo, è stata accolta con soddisfazione dagli operatori. “Consideriamo questo risultato – evidenzia Fanelli – frutto del nostro impegno. Il Parlamento ha recepito, infatti, la richiesta di semplificazione presentata dalla CNA, facendo prevalere il buon senso. Non era davvero tollerabile che le micro e piccole imprese fossero soggette agli stessi adempimenti previsti per attività economiche di medie/grandi dimensioni e a più elevato impatto ambientale”.

SPORT

Parte il corso allenatori Uefa Ballenare

Da oggi, per sette settimane alternate, si svolge a Viterbo il oorso allenatori Uefa B. Ecco l’elenco degli ammessi: Barbato Antonio, Boninsegna Daniel, Bucci Fabio, Burla Marco, Camilli Mirco, Canzi Gabriel, Capocecera Massimiliano, Caprini Matteo, Cauli Mauro, Damiani Giacomo, De Paolis David, Delle Monache Antonio, Feriozzi Marco, Filippi Lorenzo, Fraticello Francesco, Germani Cristiano, Goretti Fabio, Iacomini Giuseppe, Lattanzi Daniele, Lucarini Stefano, Lupidi Mauro, Marzi Massimo, Medori Federico, Mencio Leonardo, Merangoli Roberto, Monticelli Alessandro, Orazi Walter, Perazzi Massimo, Perugini Walter, Proietti Stella Carlo, Provinciali Simone, Ricci Maurizio, Salvitti Stelio, Salvitti Matteo, Secondino Fabio, Spositi Leonardo, Squarcia Federico, Stefani Fabio, Tizi Luigi, Valeri Roberto, Zappi Piergiorgio.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da