30112022Headline:

Marini avvisa Bacocco: “Ci ripensi”

"Il coordinamento provinciale di Forza Italia? E' un atto illegittimo"

Per Giulio Marini è illegittima la nomina del coordinamento provinciale di Forza Italia

Per Giulio Marini è illegittima la nomina del coordinamento provinciale di Forza Italia

Consigliere Giulio Marini, ha saputo delle novità in Forza Italia?

“Quali novità?”

E’ stato nominato il coordinamento provinciale…

“Da chi?”.

Dal commissario Dario Bacocco.

“Appunto”.

Che significa?

“Che è un atto illegittimo: semplicemente non lo poteva fare”.

Quindi?

“Invito caldamente il commissario a riflettere e a ripensarci”.

Formula abbastanza soft.

“Lo ripeto: è meglio se ci ripensa”.

Altrimenti?

“Ho già dato mandato ad un legale di iniziare la class action. Bacocco è ancora in tempo per fermarsi”.

E se non lo fa?

“Inizio a raccogliere le firme dei militanti e parte il ricorso”.

Siamo alle carte bollate, ormai…

“E’ l’estrema ratio, purtroppo. Ma confido ancora nel senso di responsabilità delle persone”.

Ma non dovevano esserci i congressi?

“Così era stato stabilito. Il coordinatore regionale Fazzone, in mia presenza, ha detto a Bacocco che andavano fatti. Non me lo hanno riferito: ero presente”.

E invece?

“Niente. Quella pressante sollecitazione, anzi proprio una disposizione, non ha avuto seguito”.

Secondo lei, perché?

“Non lo so. Posso immaginarlo, però…”.

Immagini ad alta voce, allora.

“Magari per evitare di contarsi, ma cosa c’è di più democratico di un congresso?”.

E quindi che succede?

“Intanto hanno fatto passare la data del 31 gennaio, limite entro il quale valeva il tesseramento dello scorso anno”.

Non ha ancora risposto, però.

“Lo faccio subito: hanno detto che i congressi si faranno a maggio”.

Ma non si vota più o meno nello stesso periodo?

“Infatti. E questa sarà una scusa per rinviarli ancora”.

Sintesi: niente congressi e nuovo coordinamento. 

“Il nuovo coordinamento è illegittimo: lo ripeto. Evidentemente il commissario Bacocco, nominato e non eletto (lo sottolineo), è stato mal consigliato”.

Dario Bacocco, commissario provinciale di Forza Italia

Dario Bacocco, commissario provinciale di Forza Italia

Pensa a Battistoni?

“Io non ho fatto nomi”.

Però è un fatto che tutti i membri di quell’organismo siano piuttosto targati…

“Ma che razza di commissario è uno che divide, invece di unire?”.

La conclusione, consigliere Marini?

“Se pensano di prendermi per stanchezza, si sbagliano di grosso. Non mollo di un millimetro: Bacocco ci ripensi e lo faccia anche presto. Certe immotivate e inutili fughe in avanti possono avere conseguenze gravi”.

Una minaccia?

“Non appartiene al mio modo di fare. Difendo soltanto Forza Italia e tutti i suoi militanti”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da