30112022Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi e altro ancora...

Le previsioni meteo fino al 7 febbraio

Previsioni-MeteoDopo un po’ di pioggia e qualche nevicata di due settimane fa si è tornati alla situazione anomala di dicembre: poche o niente precipitazioni, assenza di vento e temperature fuori stagione, quasi primaverili. Nuovamente smog nelle grandi città. La speranza è che la settimana entrante faccia entrare finalmente l’inverno.

PREVISIONI dal 31 gennaio al 7 febbraio

Continua l’alta pressione ad interessare gran parte del bacino del Mediterraneo e di conseguenza tutta l’Italia. Quindi ancora temperature sopra la media stagionale, poche precipitazioni a parte che sul settore nord orientale, nebbia e smog nelle grandi città. Qualcosa cambia verso mercoledì sera quando aria più fredda entrerà nel Mediterraneo proveniente dalla Francia a bloccare l’aumento delle temperature, ma questo evento durerà poco infatti già da venerdì è previsto sole quasi ovunque e il ritorno di nebbie e temperature “primaverili”. Da sabato, forse, l’alta pressione ci lascerà e così finalmente potrebbe entrare l’inverno. Vediamo ora la situazione nel dettaglio.

Lunedì Variabile sereno quasi ovunque, cieli velati e nebbie sulla Valle Padana e al Centro tra la Toscana e il Lazio. Qualche leggera pioggia nelle zono più interne del centro sud. Temperature sopra la media stagionale e mari poco mossi.

DomanFotocopia o quasi del giorno prima.

Mercoledì  Cambia qualcosa, peggiora il tempo sul settore nord orientale e sulle regioni dell’Alto Adriatico. Possibili nevicate sopra i 1000 metri sulle Alpi orientali. Altrove ancora  tempo variabile e a tratti soleggiato. Problema serio per la presenza di PM 10 e PM 2,5  in molte città del centro nord. I mari da poco mossi a calmi. In tarda serata però dovrebbe arrivare la Tramontana.

Giovedì Venti freddi di tramontana abbassano le temperature quasi ovunque e puliscono l’aria delle città. Mari da poco mossi a mossi al largo soprattutto quelli Ligure e Tirreno. Qualche nevicata sull’arco alpino e sulla dorsale appenninica centro nord a partire da 700 metri.

ATTENDIBILITA AL 70%

Venerdì Cala il vento, torna il variabile sereno e le temperature sui valori massimi tornano a salire. Restano da poco mossi a mossi tutti i mari.

Week end Lo spostamento dell’alta pressione verso altre latitudini dovrebbe consentire alle perturbazioni atlantiche d’entrare nel Mediterraneo. Pertanto a partire da sabato e fino al successivo lunedì finalmente un po’ di pioggia e nevicate sui rilievi a partire da 700 metri.  Mari ancora da poco mossi a molto mossi localmente e temperature stazionarie.

Fare Verde: “Plastica e polistirolo invadono le spiagge italiane” il mare d'inverno 2016

Sono la plastica e il polistirolo i principali rifiuti che aggrediscono l’ambiente marino. A dirlo è l’associazione ambientalista Fare Verde, che ha organizzato in tutta Italia la manifestazione “Il mare d’inverno”, la tradizionale pulizia delle spiagge giunta alla XXV edizione. “Le spiagge italiane sono aggredite dai rifiuti – dichiara il presidente nazionale di Fare Verde, Francesco Greco – i nostri volontari, aiutati dai cittadini e da altre associazioni, hanno raccolto una grande quantità di plastica, vetro e oggetti vari che invadono l’arenile e il mare, inquinano l’ambiente e danneggiano gravemente la fauna marina. In particolare, il polistirolo e la plastica si presentavano in pezzi, spesso piccolissimi questo ci ha creato non pochi problemi per raccogliere questo tipo di rifiuti”.

fare verde e bandiera italianaI volontari di Fare Verde hanno raccolto 800 sacchi d’immondizia, portando via dalle spiagge 5000 bottiglie di plastica e mille contenitori in vetro. Inoltre, sugli arenili hanno trovato gli oggetti più disparati: copertoni per autovettura, scarpe, siringhe, un cane morto, fuochi d’artificio, bombole di gas domestico, profilattici, un paraurti per autovettura, un termosifone, bossoli di cartucce da caccia.

Ronciglione, a Enzo Salvi  il premio “Maschera del Carnevale 2016 Costanzo Mascagna”img_1136_Enzo Salvi

Durante lo spettacolo del comico Enzo Salvi, detto “er cipolla” (nella foto), e di Mariano D’Angelo svoltosi al Teatro Ettore Petrolini di Ronciglione organizzato da Mauro Scialanca, l’Associazione Città di Ronciglione ha consegnato ad Enzo Salvi il premio “Maschera del Carnevale 2016 Costanzo Mascagna” .

premio maschera del carnevale 2016Il trofeo disegnato da Stefano Cianti, realizzato da Pietro Perelli e dipinto da Massimo Ficociello, è stato assegnato da un’apposita giuria a chi rappresenta nel modo migliore il Carnevale di Ronciglione con costumi particolari, esecuzione di “macchiette caratteristiche” interpretando personaggi e situazioni di oggi e del passato in modo allegorico e scanzonato cosi come deve essere lo spirito del carnevale.

Festival di Sanremo, Tarquinia tifa per Alessio Bernabei e i Dear JackAlessio-Bernabei

“Qualunque siano state le ragioni alla base della divisione tra Alessio Bernabei (nella foto) e i Dear Jack, di cui fa parte Francesco Pierozzi, non ci devono interessare. Dobbiamo essere solo orgogliosi di quello che stanno facendo e della loro partecipazione al Festival di Sanremo”. Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola, augurando “in bocca al lupo” ai due musicisti tarquiniesi, che saranno sul palco del Teatro Ariston, dal 9 al 13 febbraio. “Faremo il tifo per entrambi, con lo stesso identico entusiasmo. – prosegue il primo cittadino – Saremo incollati ai televisori per vedere le loro esibizioni. La nostra città deve essere fiera di due ragazzi che hanno saputo raggiungere i vertici della discografia italiana, grazie al talento, alla passione e all’impegno che hanno messo. Per il secondo anno consecutivo saranno al festival di San Remo e saranno ascoltati da milioni di persone. Ad Alessio e Francesco, rivolgo il più grande bocca in lupo, a nome mio e a quello dell’amministrazione comunale, per questa nuova straordinaria esperienza artistica”.

“L’incanto del cibo”, al via i corsi di cucina amatoriale per grandi e piccoli

l'incanto del ciboAl via i corsi di cucina amatoriale per adulti e bambini de “L’incanto del cibo” proposti dall’Associazione culturale Linkantho. L’iniziativa è stata inaugurata  con un’ospite d’eccezione Velia De Angelis, chef e protagonista della trasmissione televisiva di La7 “Chef per un giorno”, la quale insieme alla food blogger e scrittrice Stefania Capati davanti a oltre 150 persone hanno preparato in diretta dei finger food veloci realizzati utilizzando il lievito madre. Nel corso dell’incontro sono stati presentati anche i prossimi corsi: “Cake design e modelling di San Valentino” con Stefania Capati (6 febbraio);  “Come preparare e lavorare il lievito madre” con Velia De Angelis (20 febbraio); “Genitori e bambini: pasta frolla e pasta fatta in casa” con la nutrizionista Claudia Storcè (5 marzo); “La cucina vegana” con la chef Clara Calabretto (12 marzo); “Le tradizioni del territorio: il dolce” con Stefania Capati (19 marzo). I corsi si svolgono tutti di sabato pomeriggio dalle 16,30 alle 19,30, presso lo showroom Alucompany Ltd, in via Polidori 45 a Viterbo. Ogni partecipante, massimo dieci, dispone di una postazione di lavoro.l'incanto del cibo 3

“Il nostro scopo – spiega Stefania Capati, direttrice dei corsi – è quello di stimolare attraverso la cucina la conoscenza e la valorizzazione delle tematiche legate al cibo e alle tradizioni enogastronomiche del territorio. Una iniziativa resa possibile dalla preziosa collaborazione con appassionati di cucina, chef, food blogger, nutrizionisti, educatori e cultori del buon cibo”. Per ulteriori informazioni sui corsi e rimanere aggiornati: tel. 339.5334969 – 342.1436165 / lincantodelcibo@gmail.com – Facebook L’INCANTO DEL CIBO.

Pietro Benedettti brigante alla Fattoria delle due rose

Fattoria_Brigante1Dopo l’incursione estiva, Fioravanti è tornato al circolo polivalente per il turismo rurale Fattoria delle due rose, riportando il saloon alle atmosfere del XIX Secolo, grazie alla straordinaria serata di “Teatro Gastronomia” messa in scena da Pietro Benedetti che ha raccontato ancora una volta il mito di Domenico Tiburzi, il Robin Hood della Maremma. Benedetti ha catalizzato l’attenzione presentando con l’arte della poesia a braccio i racconti della Maremma più belli e affascinanti fino al ricordo intimo e a tratti deluso, per una fine diversa da quanto sognato, proposto nelle vesti del garibaldino Pietro Rossi, l’unico viterbese tra i Mille. Tanti frammenti di storia che non finisce mai di solleticare l’immaginario e di affascinare pubblico di ogni età: “A cena con il brigante” ha permesso ancora una volta di parlare di vite vissute nella Tuscia Ottocentesca, tra applausi e approvazione dei soci del circolo.

POLITICA

Civita Castellana, Fratelli d’Italia contro il ripristino delle strisce blucivita-castellana-piazza matteotti (1)

Notizia amara per i commercianti e residenti del centro storico che lo scorso dicembre chiesero al sindaco Angelelli di ripristinare i parcheggi in Piazza Matteotti ai lati della fontana, sia per una questione di sicurezza sia per sopperire all’allontanamento della clientela dalle singole attività. La risposta del primo cittadino è “finalmente” arrivata, in una nota infatti il sindaco dichiara che sistemerà il tutto dopo carnevale con il ritorno delle strisce blu non solo nel centro storico ma in tutta Civita Castellana. Soluzione semplice quella adottata dalla Giunta comunale, peccato che ancora una volta vede come principali vittime proprio i civitonici. “Far pagare ai cittadini la vostra mancanza di alternative è diventato ormai un vizio cronico – commentano i militanti di Fratelli d’Italia – Non basta più accendere un mutuo un giorno sì e l’altro pure, adesso è tempo di far cassa con le strisce blu e quale migliore escamotage se non quello di riempire la nostra amata cittadina con parcheggi a pagamento? Ringraziamo il sindaco Angelelli, il vice Contessa (inutile ex assessore al centro storico) e l’assessore alla viabilità Zezza oltre alla non pervenuta consigliera delegata al centro storico Nicoletta Lelli per aver dimostrato ancora una volta la loro incompetenza. In sostanza tutto cambia perché nulla cambi, tranne le tasche dei cittadini e commercianti”.

EVENTI

Tosca, successo a Cosenza firmato anche da SbobtvSbobTv_Cosenza_01
Ritorno in grande stile per il gruppo di SbobTv all’attesa prima dell’opera “Tosca” del Teatro Rendano di Cosenza. I due viterbesi Daniele Ercolani e Michelangelo Gregori conquistano la città calabrese con il loro videodesign. In un imponente impianto scenografico realizzato dallo scenografo Rocco Pugliese Eerola, le proiezioni dei due artisti fanno il pieno di stupore e applausi, in questo nuovo allestimento dell’opera di Puccini firmato da Antonello Palombi. Dopo gli ottimi successi del “Rigoletto” e della “Turandot”, che girò mezza Europa, Ercolani e Gregori riprendono il loro posto nella grande cultura italiana dell’opera. Non sono mancati i momenti di ilarità durante il duro lavoro, ma su SbobTv sono apparsi divertenti video del backstage, con la piacevole spontanità che contraddistingue da sempre il team viterbese.SbobTv_Cosenza_02

Complessivamente lo spettacolo, che ha registrato due sold-out, è stato uno strepitoso successo di critica e pubblico, laddove è sempre difficile intervenire con le nuove tecnologie, ma con un risultato finale invidiabile e meritato. Sui giornali locali complimenti a profusione, anche dai critici più “spietati” che hanno definito l’aspetto video come un felicissimo incontro tra il melodramma e la lanterna magica. Info: www.sbobtv.comwww.facebook.com/sbobtv

SPORT

Basket, femminile, Defensor super sogna i play off

federica orchi defensorUna partita incredibile, cui non sono bastati quaranta minuti per designare un vincitore, premia alla fine la Defensor che piega Ariano Irpino e vola a quota 18 punti in classifica, riscattando il ko della settimana precedente contro Bologna. Partenza al rallentatore per entrambi i quintetti, con il tabellone che segna 2-2 dopo tre minuti di gioco. Viterbo in particolare sbaglia conclusioni facili in terzo tempo e deve subire la buona vena realizzativa della lettone Celmine che tiene avanti le ospiti. La Defensor reagisce bene con Romagnoli e Orchi che tengono in perfetto equilibrio il match e ci vuole una magia di Yordanova sulla sirena per dare il +3 alle gialloblù (19-16).

Il secondo periodo comincia bene per Ariano Irpino che, con la solita Celmine e Maggi, mette la freccia e sorpassa, salendo fino al 23-27. Viterbo sembra in difficoltà e così si affida alla sua giocatrice di maggiore esperienza, Yordanova, che realizza la tripla del -1 ridando fiducia ed entusiasmo al quintetto di casa. La gara procede sui binari dell’equilibrio con Valerio da una parte e Riccobono dall’altra un bella evidenza: ancora una volta il finale di quarto premia la Defensor con il libero di Cutrupi che sancisce il +1 interno.

Le due difese diventano protagoniste nel terzo periodo, aiutate da due attacchi che perdono palloni in rapida sequenza; Viterbo è meno imprecisa delle rivali e con una conclusione in contropiede di Spirito e un bel jump di Ciavarella sale al massimo vantaggio sul +7 (40-33) costringendo Ferazzoli al timeout. L’effetto si vede perché Zanetti e una tripla di Valerio riportano Ariano Irpino sul -2 (40-38) prima che Celmine, con due liberi a bersaglio, completi la rimonta sul 40-40 con meno di tre minuti da giocare. Zanetti è ispirata e confeziona cinque punti filati per il 42-45 esterno e sulla sirena sono le ospiti questa volta a trovare la conclusione pesante di Guerri che lancia Ariano Irpino sul 42-48 e chiude un parziale decisamente dai due volti ma, alla fine, decisamente favorevole alle campane.

L’ultimo periodo si apre come si era chiuso il terzo, cioè con una tripla di Ariano Irpino, stavolta di Valerio aiutata dal tabellone. Sull’ennesima decisione contestata della coppia arbitrale arriva un tecnico alla panchina di Viterbo, Le Farine Magiche sono sul +11 (42-53) contro una Defensor totalmente bloccata in attacco e ne approfittano ancora con due liberi a bersaglio di Celmine che fanno volare le irpine al +13 (42-55) con soli 5 minuti da giocare e con un parziale favorevole allungatosi addirittura a 22-2 dal 40-33 interno. Una prima scossa arriva da Flauret e Ciavarella, poi due triple consecutive di Yordanova e Flauret riaprono incredibilmente il match (54-59) con quasi tre minuti ancora sul cronometro. Il terzo canestro pesante è di Filoni che riavvicina la Defensor al -2, gli arbitri fischiano un altro tecnico per proteste alla panchina viterbese che stava esultando per un pallone recuperato ma Ariano non ne approfitta e Ciavarella, con due liberi, sigla l’incredibile parità sul 59-59 a 29” dalla fine. Le ospiti possono gestire un possesso quasi pieno ma perdono palla, la stessa cosa fa la Defensor e così il verdetto viene rimandato al supplementare.

Maggi e Ciavarella si scambiano i primi canestri poi sono due magie di Yordanova a scatenare il pubblico di casa che vede le sue giocatrici scappare sul 67-61. Maggi sbaglia due liberi, Ciavarella invece non perdona e segna dalla media distanza il canestro del +8 (69-61) a un minuto dalla fine. Il sigillo alla vittoria Defensor sono i liberi di Spirito e Riccobono che consegnano alla squadra di casa un successo fondamentale per continuare a sognare i playoff.

Defensor: Orchi 2, Filoni 3, Yordanova 22, Riccobono 8, Ciavarella 15, Romagnoli 6, Bassani ne, Flauret 10, Porcu ne, Cutrupi 1, Ndiaye ne, Spirito 5. All. Scaramuccia

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da