03122021Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, economia, archeologia e altro ancora...

CRONACA

Carnevale Civitonico, si potrà anche con l’app “In Comune”

carnevale civitonico 2Una piccola rivoluzione è in arrivo per il Carnevale Civitonico. In via sperimentale quest’anno sarà possibile votare il proprio carro preferito direttamente dal telefonino. Con il nuovo regolamento del Carnevale di Civita Castellana è stata infatti istituita la Giuria Popolare Online, i cui voti daranno vita ad un premio speciale. La votazione online potrà essere effettuata soltanto l’ultima sfilata, martedì grasso. Le votazioni saranno aperte dalle 13 alle 20 e si potrà votare dai dispositivi mobili smartphone e tablet sia Android che Ios. Al voto si potrà partecipare scaricando l’applicazione “In Comune”. Ogni cittadino potrà votare una sola volta. Si potrà esprimere il proprio giudizio sul Miglior Carro, Miglior Gruppo e Migliore Maschera. Ai vincitori che saranno decretati attraverso la giuria online verranno assegnati premi speciali. “Da quest’anno abbiamo voluto introdurre una nuova modalità di voto, per dare modo finalmente a tutti i cittadini di esprimersi sul loro carnevale – spiega l’assessore allo Spettacolo di Civita Castellana, Letizia Gasperini –  l’App In Comune ci consentirà di far votare chiunque abbia uno smartphone o un tablet. Così tutti avranno voce in capitolo sulla scelta dei vincitori del Carnevale e potremo vedere quanto questa scelta popolare sarà in linea o differente rispetto a quella della giuria tecnica. Per quest’anno, in via sperimentale, i vincitori decretati dal voto online riceveranno premi speciali, dal prossimo anno potremo inserire questa modalità di voto nel computo per decretare i vincitori assoluti”.

Viterbo, domande per gli asili nido entro il 29 febbraioasilo-nido

Per gli asili nido di Viterbo, le domande per l’iscrizione all’anno 2016/2017 potranno essere presentate fino al prossimo 29 febbraio. Lo comunica l’assessore ai servizi sociali Alessandra Troncarelli. Tutta la documentazione (modulo per la domanda, informazioni su tempi e modalità per la presentazione delle domande, tariffe, orari, eccetera) potrà essere scaricata dal sito istituzionale www.comune.viterbo.it – sezione servizi online, avvisi pubblici, V settore  (http://www.comune.viterbo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7661), oppure potrà essere ritirata presso il settore servizi sociali, via del Ginnasio 1, il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 10 alle 12, il martedì e il giovedì dalle 15 alle 16,30. Le domande dovranno essere presentate con una delle seguenti modalità: consegna a mano al protocollo generale del Comune di Viterbo (via Ascenzi 1, secondo piano – dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12, il martedì e il giovedì anche dalle 16 alle 17 -, spedizione postale all’indirizzo Comune di Viterbo – V Settore – Servizio Asili nido – via Ascenzi 1 – 01100 Viterbo, oppure tramite pec all’indirizzo asilonido@pec.comuneviterbo.it , in formato pdf. Possono presentare domanda di iscrizione al servizio nido i genitori dei bambini di età compresa nella fascia 0-3 anni, residenti nel comune di Viterbo. Possono inoltrare domanda anche le gestanti con data presunta del parto non oltre il 30 giugno 2016.

Blera, consiglio comunale straordinario sull’arrivo di profughi a Civitella Cesi

blera 3“Un consiglio comunale straordinario aperto agli interventi dei cittadini per discutere insieme del presunto arrivo di 20 profughi presso una struttura privata a Civitella Cesi. Il consiglio è stato convocato per l’8 febbraio alle ore 21 e si svolgerà per la prima volta direttamente a Civitella Cesi presso le ex scuole”. A dichiararlo è il sindaco di Blera, Elena Tolomei, nel corso di un’assemblea pubblica svoltasi presso la frazione del comune di Blera. “L’obiettivo del Consiglio straordinario – spiega la Tolomei – è quello di arrivare alla redazione e all’approvazione di un documento condiviso con tutto il Consiglio e i cittadini da inviare al Prefetto di Viterbo per esprimere tutte le nostre perplessità in merito ad un’ipotesi che il territorio di Blera, e in particolar modo quello di Civitella Cesi, non avrebbero le capacità logistiche di poter gestire. Ad oggi, tuttavia, le domande presentate dalle cooperative e dalle associazioni devono  ancora essere sottoposte al vaglio della commissione di gara”. “Civitella Cesi – sottolinea la Tolomei – è infatti un piccolo centro abitato di circa 200 persone, lontano da ogni via di comunicazione e collegato al paese principale solamente da una strada di 8 Km. Quindi l’accoglienza di 20 profughi potrebbe portare a un numero di richiedenti asilo troppo elevato se rapportato a quello degli abitanti di Civitella Cesi. Si tratta inoltre di una frazione non servita dalla Cotral e priva di un presidio medico. Anche per quanto riguarda le comunicazioni, le difficoltà sono notevoli: quasi totalmente assente il segnale di telefonia mobile così come quello di connessione internet. La stessa caserma dei Carabinieri è già chiamata a monitorare un territorio molto grande. Infine, la quasi totale assenza di centri di aggregazione in paese, dove è presente solo un bar, renderebbe difficile l’inserimento dei rifugiati che tra l’altro, date le scarse possibilità di comunicazione internet, rimarrebbero isolati con l’esterno”.”Il mio obiettivo – conclude Elena Tolomei – è tutelare gli interessi della popolazione a fronte di una ipotesi che il territorio non avrebbe la possibilità di gestire. Un obiettivo che puntiamo a raggiungere con il coinvolgimento e la mobilitazione diretta di tutti i cittadini”.

Orte, al via i lavori di ampliamento del Bestaistituto besta orte

Avviati i lavori di ampliamento dell’istituto Fabio Besta di Orte alla presenza del dirigente scolastico Fiorella Crocoli e della ditta appaltatrice. L’intervento è stato possibile grazie ad un mutuo contratto dalla Provincia con la cassa di depositi e prestiti. Il fine è quello di accorpare in un unico edificio il liceo scientifico e l’istituto tecnico commerciale, da anni dislocati in due sedi diverse. L’auspicio è quello di inaugurare la nuova sede per il prossimo anno scolastico. Grazie alla sensibilità dell’amministrazione provinciale riguardo alla gestione e valorizzazione degli edifici scolastici di propria competenza, sarà possibile riqualificare l’istituto con lo scopo di rilanciarlo non solo dal lato dell’offerta formativa, ma anche a livello strutturale e logistico. I precedenti vecchi locali, di proprietà del comune, sono stati riconsegnati con un notevole risparmio per l’ente e per i cittadini stessi. Il nuovo edificio è di fatto di proprietà dell’ente e non ci saranno pertanto canoni di affitto da pagare. I soldi risparmiati serviranno invece a pagare il mutuo, a vantaggio dell’intero plesso scolastico. La scelta rientra in una strategia volta ad implementare con una programmazione a medio e lungo termine, la qualità della vita dei nostri studenti e delle persone che vi lavorano.

Gran successo per l’open day alla Vanni

scuola vanniSpente le luci sulla giornata dell’open day, dopo le fatiche della grande performance, gli attori tornano al lavoro quotidiano, ma i riflessi positivi scaturiti dall’esperienza rimarranno a lungo. Sensazioni e atmosfere di altri tempi, dal sapore antico, ma anche proiettate verso il futuro: ciò si è vissuto nei tre ordini di scuola dell’Istituto Pietro Vanni, nella sede centrale di via Cattaneo, alla primaria del Volta, all’Infanzia del Murialdo. Con grande orgoglio e soddisfazione, tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita della manifestazione, custodiscono l’immagine emersa, anche raccogliendo i commenti di quelli che erano in visita e che hanno trascorso qualche ora serena e costruttiva. L’immagine trasmessa ai visitatori dell’open day è quella di studenti consapevoli, interessati, felici di appartenere alla loro scuola, partecipi e frizzanti. Studenti che hanno voglia di partecipare ai giochi matematici, piacere di esprimersi nella creatività del laboratorio di ceramica, della musica, piacere di sperimentare le novità dei progetti, esuberanza nell’attività in palestra, desiderio di realizzarsi come persone, piacere di relazionarsi con i loro docenti. Docenti intraprendenti, aggiornati, propositivi, innovativi, di una scuola che integra, include, accoglie, ascolta, progetta e innova. “Desidero ringraziare – dice il dirigente Laura Bonelli – ogni membro dell’istituto per aver dato il suo contributo, affinché questo evento si potesse realizzare nel miglior modo possibile. Ringrazio gli studenti, diventati per l’occasione preziose guide, consapevoli informatori, protagonisti ineccepibili per i genitori e per i ragazzi che saranno in ingresso alla scuola Vanni”.

CINEMA

Est Film Festival, aperti i bandi di iscrizioneEFF Piazzale Frigo

Dal 24 al 31 luglio 2016 Montefiascone ospiterà la decima edizione di Est Film Festival, prodotta, organizzata e diretta dalla Società Arcopublic (www.arcopublic.it) e dall’Associazione Culturale Factotum (www.associazionefactotum.it). Est Film Festival 2016 offrirà un programma ampio e completamente ad ingresso gratuito. Le tre sezioni competitive: Lungometraggi, Documentari e Cortometraggi, saranno affiancate da numerosi eventi Extra, dagli Incontri Speciali con registi e attori e dalla sezione AperiCinema. Gli eventi saranno ospitati nella splendida Rocca dei Papi, a Piazzale Frigo e a Largo Plebiscito. La Direzione artistica del Festival informa che dal 25 gennaio sono ufficialmente aperti i Bandi d’iscrizione per inviare le proprie opere e partecipare alle selezioni della nona edizione. Le sezioni competitive sono riservate esclusivamente a opere italiane: Lungometraggi (alla sezione sono ammessi lungometraggi di finzione realizzati dopo il 1° gennaio 2014, di durata non inferiore a 60’); Documentari (alla sezione sono ammessi documentari realizzati dopo il 1° gennaio 2014, di durata non inferiore a 45); Cortometraggi (alla sezione sono ammessi cortometraggi realizzati dopo il 1° gennaio 2015, di durata non superiore a 25’). Le opere, selezionate dalla Direzione artistica, non saranno soggette a limiti di genere e tema. Le tre Giurie ufficiali assegneranno i seguenti Premi: Arco d’Oro e 5.000 euro al vincitore della sezione Lungometraggi; Arco d’Argento e 1.000 euro al vincitore della sezione Documentari; Arco d’Argento e 1.000 euro al vincitore della sezione Cortometraggi. Anche gli spettatori saranno chiamati a decretare il miglior film presentato nella sezione Lungometraggi con l’assegnazione del Premio del Pubblico (Arco d’Argento e 1.000 euro). Inoltre i lungometraggi parteciperanno all’assegnazione del Premio per la Miglior Colonna Sonora Originale (500 euro). Le iscrizioni sono gratuite e scadranno il 16 maggio 2016. Per ulteriori informazioni sul regolamento e le modalità di adesione www.estfilmfestival.it

EVENTI

La Shoa nei ricordi di Piero Terracina

terracinaDomani, alle 10, presso l’Aula Magna del San Carlo Piero Terracina, ebreo romano sopravvissuto al lager nazista di Auschwitz, incontra gli studenti viterbesi  delle scuole e dell’Università della Tuscia e testimonia la sua storia, nell’incontro a cura del Dipartimento di studi linguistico-letterari, storico-filosofici e giuridici (DISTU) dell’Università degli Studi della Tuscia. Nato a Roma nel 1928 da una famiglia ebraica, Piero Terracina fu deportato ad Auschwitz il 16 maggio 1944. Espulso dalla scuola con le leggi razziali del 1938, scampò al rastrellamento degli ebrei di Roma del 16 ottobre 1943 e visse in clandestinità fino al 7 aprile 1944, quando fu arrestato insieme ai genitori, ai due fratelli, alla sorella e allo zio e al nonno paterni. I Terracina furono dapprima detenuti nel carcere romano di Regina Coeli; poi furono trasferiti nel campo di transito di Fossoli e il 16  maggio 1944 furono deportati ad Auschwitz. Il giorno della liberazione del Lager, il 27 gennaio 1945, Piero Terracina era l’unico superstite della sua famiglia. Ridotto in drammatiche condizioni di salute, fu trasferito in vari ospedali dell’Europa dell’Est e in Unione Sovietica. Riuscì a tornare in Italia solamente alla fine del dicembre 1945: a quasi un anno dalla liberazione di Auschwitz. Dagli anni Novanta, Piero Terracina svolge un’attività instancabile di testimonianza, rivolgendosi soprattutto alle nuove generazioni, affinché l’orrore non si ripeta: da oltre vent’anni, è ospite in scuole, università, carceri, istituzioni militari e trasmissioni radiofoniche e televisive. Partecipa ogni anno ai viaggi della memoria, accompagnando ad Auschwitz migliaia di studenti.

POLITICA

Incontro del Movimento 5Stelle sulla situazione delle banchesilvia_blasi

Domani, presso l’ex tribunale di piazza Fontana Grande alle18, si terrà un incontro con i parlamentari del M5S dal titolo “Il salva-risparmiatori (in contrapposizione al governo del salva-banche che truffa le famiglie) perché il MoVimento vuole il risarcimento dei risparmiatori rovinati dalle banche.  Il M5S ha pronte soluzioni alternative e una riforma radicale del credito e della vigilanza sulle banche, che tutelerebbe il risparmio come sancito dall’art. 47 della Costituzione. Si parlerà tra l’altro di Fondo interbancario a tutela dei depositi; Risarcimento ai risparmiatori con i dividendi Bankitalia; Rimborsi tramite la “Bad Bank”; Banche e come vigilare su di esse. Intervengono i parlamentari  Daniele Pesco e Alessandro Di Battista e i consiglieri regionali Silvia Blasi (nella foto) e Silvana Denicolò.

ARCHEOLOGIA

Fabrica di Roma, grandi scoperte nell’area della Vallecchia

fabrica di roma fontana anticaNell’ambito del progetto “Fontana Antica” per il recupero e valorizzazione del patrimonio archeologico, dal mese di novembre è in corso a Fabrica di Roma, la prima campagna di scavo presso la Necropoli falisca in Località Vallecchia. L’iniziativa, fortemente voluta e patrocinata dal sindaco Mario Scarnati e prontamente accolta e sostenuta dalla SoprintendenteAlfonsina Russo, è stata sancita da un protocollo d’intesa e collaborazione quinquennale fra il Comune di Fabrica di Roma, la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale e l’Università degli Studi della Tuscia. L’indagine scientifica, condotta da Marina Micozzi, docente di Etruscologia presso l’Università degli Studi della Tuscia, e coordinata da Rossella Zaccagnini della Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria Meridionale, interessa lo studio e il recupero di un particolare monumento rupestre sito in un’area ricca di testimonianze archeologiche, individuata nel 2012 da Beatrice Fochetti, direttrice del cantiere archeologico e ideatrice del più vasto programma di tutela e valorizzazione dell’area, “Fontana Antica”.vallecchia 2

Il recupero del monumento, condotto con l’ausilio di un gruppo di studenti del corso triennale in Scienze dei Beni culturali e di quello magistrale in Archeologia  (Antonella De Maria, Alessandra De Nardo, Giada Pedica e Daniele Valentini), in questa prima fase, in cui si segnale la spontanea disponibilità e collaborazione del proprietario del fondo agricolo, il sig. Attilio Proietti, ha svelato un’imponete camera funebre sotterranea sormontata da un monumentale portico: una sepoltura probabilmente già violata in passato. I risultati della prima campagna di scavo verranno presentati nella prossima primavera, in concomitanza con l’inaugurazione dell’Info – Point  comunale, a testimonianza del impegno dell’ Amministrazione Comunale, fortemente coinvolta nella valorizzazione del territorio e del comprensorio falisco nel quale Fabrica di Roma s’inserisce. L’ impegno comune restituirà al pubblico la possibilità di ammirare l’antica necropoli falisca, avvalorando ulteriormente i percorsi naturalistici già esistenti a Fabrica di Roma ed il patrimonio culturale nazionale e  locale.

ECONOMIA

Campagna per una corretta revisione delle auto

revisione_auto_-_locandina_tag2“La sicurezza stradale non è uno scherzo. La revisione auto è un obbligo che può salvarti la vita”. Scatta anche nella Tuscia e nell’area di Civitavecchia la campagna di informazione promossa dai centri di revisione di qualità associati a CNA Autoriparazione, con l’affissione di un manifesto nelle officine, a ricordare l’importanza della revisione, obbligatoria per legge, ma soprattutto garanzia di sicurezza dei veicoli, quindi degli automobilisti e di tutti i cittadini. In contemporanea, CNA lancia una petizione online tra le imprese del settore. I centri di revisione devono rispettare precise disposizioni normative, avere personale qualificato e costantemente formato, garantire attrezzature e tecnologie aggiornate. Negli ultimi anni, inoltre, hanno dovuto sostenere costi rilevanti per adeguarsi ai canoni di sicurezza imposti dal nuovo protocollo informatico della Motorizzazione. Investimenti necessari, che però ora devono ricevere il giusto riconoscimento. La petizione chiede, per questo, un immediato adeguamento della tariffa di revisione. Ma non solo. La concorrenza sleale da parte di soggetti irregolari rischia di compromettere la sopravvivenza delle officine che operano a tutela della sicurezza dei cittadini. CNA Autoriparazioni sollecita dunque alle istituzioni, attraverso la petizione, un sistema di controlli efficiente. “Non possiamo più accettare di lavorare in un mercato regolamentato, dove le tariffe sono bloccate da oltre 10 anni e mancano controlli efficaci, nel rispetto delle regole e della qualità”, si legge nella petizione, che può essere firmata al link http://www.cna.it/petizione-revisioni-auto.

SPORT

La Libertas Pilastro festeggia Carnevale sui pattini e sul ghiaccio

pattingaggio Carnevale 3Week end di sport, solidarietà e divertimento per la Libertas Pilastro presso il centro sportivo Sacro Cuore, con la grande festa di carnevale in maschera aperto a tutti i bambini della città.pattingaggio Carnevale 1

Dopo alcune esibizioni di pattinaggio, via al divertimento dei circa 300 bambini intervenuti, sono stati validi animatori i Clown di corsia che con i loro giochi, musiche, balli e trucchi hanno allietato il pomeriggio, la manifestazione ha avuto anche lo scopo scuotere la sensibilità delle persone verso la leucemia, è intervenuto Andrea Ciccioni papà di Luca, un bambino che questa terribile malattia ha portato via, presidente della Onlus “Quelli che.., con Luca”, che ha illustrato l’attività svolta e i programmi futuri per debellare la leucemia, allo scopo è stata promossa una raccolta fondi per sostenere l’acquisto di macchinari per gli ospedali.

pattingaggio Carnevale 4Dalle rotelle al ghiaccio, infatti,  con un pullman messo a disposizione dalla società, atleti e genitori si sono recati a Mentana presso il palaghiaccio della Mezzaluna per provare la differenza tra le rotelle e la lama, il tempo di prendere confidenza con il nuovo attrezzo poi via veloci sulla pista provando anche salti e trottole, un po’ impacciati alcuni genitori che non hanno mai messo i pattini, divertimento assicurato da ripetere prossimamente.

 

pattinaggio ghiaccio 3 pattinaggio ghiaccio 2 Intanto sono in fase di organizzazione alcuni eventi: a fine febbraio brevetto di volo sui pattini per i più piccoli;  12-13 marzo Trofeo delle Stelline Libertas : 23-24-25 aprile 23° Meeting Libertas di Primavera.

Basket, Soriano Virus ok contro Todi
soriano virus claudio
Tutti vorrebbero vedere la propria squadra vincere esprimendo un bel gioco, variando soluzioni tattiche, eseguendo alla perfezione innovativi schemi, difendendo su ogni pallone e concludendo con spettacolari contropiedi… ma non sempre questo è possibile e quando gli ingranaggi si inceppano e il pallone a spicchi fa i capricci e non entra nel sospirato anello arancione, allora conta solo una cosa: portare a casa la vittoria. Questo è quanto. Questo è quanto accaduto tra i Soriano Virus e il Basket Todi (61-52). Partita nervosa e brutta, gomitate e proteste, palle perse e ferri messi a dura prova.  “Ogni vittoria ha la sua spiegazione – afferma raggiante l’ex presidente Costantini e ora primo tifoso Virus – e ogni vittoria ha il suo effetto: da oggi possiamo considerarci una vera squadra. Lottiamo insieme, perdiamo insieme, vinciamo insieme. Attraverseremo ancora momenti difficili, ma quello che ora è chiaro a tutti i ragazzi è che insieme è più facile superare le avversità e una volta capito questo il più è fatto”. Prossimo appuntamento lunedì contro la temibile Pro Loco Cannara per chiudere in bellezza il girone d’andata.
Basket femminile, la Defensor si gode il momento magico

defensorPoteva essere una partita decisiva per il prosieguo della stagione e forse lo sarà davvero. Di sicuro quella tra Defensor e Ariano Irpino è stata una partita incredibile, piena di improvvisi ribaltoni e mai decisa fino alla fine, tanto da aver bisogno di un supplementare. Non è la prima volta che succede quest’anno nelle partite della squadra viterbese, spesso protagonista di alti e bassi notevoli nel giro di pochi minuti.

“Siamo una squadra giovane – conferma coach Carlo Scaramuccia – ed è normale che possiamo vivere momenti di grande euforia e momenti di blackout nella stessa gara, tanto più che ci sono anche gli avversari di cui tenere conto. Il lato positivo è che, com’era accaduto già contro Salerno, la squadra non si è mai scoraggiata, nemmeno quando la sconfitta sembrava inevitabile, ed ha lottato dimostrando di star bene sia sotto il profilo fisico che mentale. Non è semplice raddrizzare una partita come quella di sabato contro Ariano Irpino”.

I due punti hanno caricato a mille tutto l’ambiente ma coach Scaramuccia mantiene la calma: “Non serve dire che una vittoria così dà grande carica ma si tratta solamente di due punti, non basta per farci sentire al sicuro da nulla. Abbiamo battuto una squadra forte, che come noi ambisce a qualificarsi per i playoff, ma la strada è ancora lunghissima a cominciare dalla trasferta di sabato ad Ancona, un parquet tradizionalmente difficile per noi e dove troveremo ad attenderci una squadra alla disperata ricerca di punti per evitare l’ultimo posto”.

Proprio la sfida di Ancona potrebbe rappresentare un altro crocevia fondamentale per la Defensor: “Una vittoria sarebbe preziosissima – conferma Scaramuccia – tanto più che dopo ci aspetta un calendario durissimo contro quasi tutte le formazioni di altissima classifica. Dietro di noi sono convinto che Civitanova Marche tornerà forte, so che stanno anche cambiando la giocatrice straniera quindi potrebbero crescere molto in questo finale di stagione regolare, in più c’è Ariano Irpino che non può essere considerata fuori dai giochi anche se deve andare pure a Civitanova per un altro scontro diretto. Diciamo che vincere ad Ancona ci consentirebbe di affrontare in modo più sereno le sfide successive e continuare ad inseguire un traguardo, i playoff, che non era così scontato in partenza. Non ho fatto pronostici ad agosto ma certo che, se mi avessero detto che ci saremmo trovati a questo punto del campionato con nove vittorie e otto sconfitte, avrei certamente firmato”.

Intanto dall’infermeria arrivano notizie allarmanti per Federica Orchi, alle prese con l’influenza che la sta costringendo a letto senza possibilità di allenarsi; si tenterà il suo recupero in extremis in vista di sabato.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da