08122021Headline:

Tutto (o quasi) quello che c’è da sapere

Cronaca, sport, eventi, arte, musica e altro ancora....

CRONACA

Il vino si gusta in musica

skylab studios 1 Successo al Vinitaly di Verona per le degustazioni sensoriali “In Vino Musica” dell’azienda Muscari Tomajoli di Tarquinia. Il connubio vino-musica-cioccolato e tecnologia ha generato interesse e fatto scoprire al grande pubblico le due etichette dell’azienda vinicola della Tuscia, alla loro prima esperienza alla più importante fiera del settore. Tra gli assaggiatori illustri anche il consigliere della Regione Lazio Riccardo Valentini che ha effettuato l’innovativa degustazione con il Nethun, il bianco della casa apprezzandone le qualità.skylab studios 2

Il progetto è stato ideato da Skylab Studios, start-up innovativa del gruppo Unindustria Giovani: grazie a un codice QR gli assaggiatori hanno potuto ascoltare le note del sassofonista Marco Guidolotti, messe a disposizione dalla casa discografica Tosky Records, durante la degustazione, arricchita dalle creazioni in cioccolato Valrhone creati ad hoc dalla pasticcera Francesca Castignani della Belle Helen, una delle migliori 15 pasticcerie italiane secondo il Gambero rosso. “In Vino musica” diventerà un prodotto in serie limitata, un packaging prestigioso per poter effettuare la degustazione sensoriale anche a casa propria o al ristorante. La prossima settimana, il packaging sarà protagonista di un video che servirà per promuovere questa innovativa soluzione enogastronomica in più lingue.

Bando per il chiosco in Largo Benedetto Croce

perà 3C’è tempo fino al prossimo 27 aprile alle 12 per presentare la richiesta di autorizzazione stagionale di pubblico esercizio di somministrazione alimenti e bevande per l’anno 2016, in largo Benedetto Croce. Lo comunica l’assessore allo sviluppo economico e alle attività produttive Sonia Perà (nella foto), che spiega: “Da ieri mattina è online sul sito del Comune di Viterbo l’avviso pubblico riguardante largo B. Croce. Quest’anno abbiamo ampliato il periodo. La concessione dell’autorizzazione andrà infatti dal 1 maggio al 30 settembre, un mese in più rispetto agli altri anni. A breve seguirà un altro avviso pubblico, già sperimentato lo scorso anno, per il rilascio di autorizzazione stagionale di pubblico esercizio di somministrazione alimenti e bevande per le zone termali Piscine Carletti e Parco del Bullicame”. Tornando a largo B. Croce, si ricorda che l’avviso riguarda l’area di 80 mq al lato della ex chiesa Almadiani che, per il periodo indicato, dovrà essere allestita a cura dei richiedenti con box-chiosco e area esterna, per ombrelloni, tavoli e sedie. La domanda (in bollo da 16 euro), inserita in busta chiusa, con all’esterno indicata la dicitura “richiesta autorizzazione stagionale di pubblico esercizio in largo B. Croce, periodo 1 maggio – 30 settembre 2016”, dovrà essere recapitata al protocollo generale del Comune di Viterbo, via Ascenzi 1, 01100 Viterbo, a mano o a mezzo raccomandata, ovvero tramite agenzia di recapito autorizzata, entro le ore 12 del prossimo 27 aprile. Nella richiesta dovrà essere dichiarato l’impegno a non effettuare intrattenimenti musicali e a chiudere l’attività entro l’una, salvo particolari eventi che richiedono comunque l’autorizzazione da parte del Comune di Viterbo. Nella stessa richiesta va inoltre dichiarato l’impegno a rendere disponibile l’area adiacente il chiosco il prossimo 4 settembre, giorno della consueta fiera di Santa Rosa. Alla scadenza del termine per la presentazione si provvederà a esaminare le richieste pervenenute e si procederà con l’assegnazione della licenza prevista. A parità di condizioni si procederà tramite estrazione a sorte. Il testo integrale dell’avviso pubblico è consultabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it alla sezione servizi online, avvisi pubblici, IV settore  (http://www.comune.viterbo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7660).

Premiati gli uffici postali della Tusciaposte

La capacità di rispondere ai bisogni dei clienti e di proporre le soluzioni più adatte alle loro necessità, la consulenza ispirata all’etica, alla competenza professionale e al rispetto del cliente, sono stati gli argomenti centrali del Meeting degli Specialisti Consulenti Finanziari di Poste Italiane. I lavori sono stati aperti da Tiziana Morandi, responsabile dell’Area Centro (Lazio, Abruzzo e Sardegna) e hanno visto la partecipazione dei vertici aziendali nazionali, dei Direttori di Filiale e dai circa 500 collaboratori provenienti dalle tre regioni coinvolte, selezionati tra i migliori Specialisti dei circa 1.700 Uffici Postali dell’intera Area Centro. La chiusura del Meeting è stata riservata alla premiazione degli uffici postali che hanno raggiunto risultati di eccellenza nell’offerta dei servizi e prodotti di Poste Italiane. Notevoli performance per gli uffici postali della Filiale di Viterbo con i primi posti degli uffici di Viterbo Centro e Viterbo 1 (piazza Dalla Chiesa) premiati, rispettivamente, per la quantità di fondi di investimento collocati e per il numero di mutui erogati. A ritirare il premio gli specialisti commerciali dei due uffici Maurizio Stefanoni e Tiziana Gemini. L’ufficio di piazza Dalla Chiesa si è inoltre classificato al terzo posto per il numero di polizze PosteVita attivate, stesso posizionamento ottenuto dall’ufficio postale di Civita Castellana per la quantità di fondi di investimento collocati. Particolare riconoscimento anche a Cristina D’Amario, premiata come migliore responsabile commerciale di Filiale di tutta l’Area Centro e coordinatrice degli specialisti commerciali di tutti gli 85 uffici postali della provincia di Viterbo.

Domenica ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti

Prima e terza domenica del mese, Viterbo Ambiente ritira gratuitamente a domicilio i rifiuti ingombranti a trenta utenze che avranno richiesto e prenotato il servizio. Il servizio è rivolto alle utenze domestiche del comune di Viterbo. Il ritiro, per un massimo di tre pezzi, va prenotato al numero verde 800 81 48 48 da telefono fisso e allo 0761.253997 da telefonia mobile, dalle 9 del giovedì antecedente la data di raccolta. Per limiti tecnico-logistici la stazione itinerante straordinaria domenicale potrà soddisfare al massimo 30 utenze domestiche. Il ritiro previsto per la terza domenica di questo mese, ovvero il 17 aprile, va richiesto ai numeri sopra riportati a partire da oggi, nei seguenti orari: il giovedì dalle 9 alle 13 e dalle 14,30 alle 17, il venerdì dalle 8,30 alle 12,30.

La Pirotecnica Poleggi di Canepina ai mondiali di fuochi d’artificio

CAN_PoleggiIl sindaco di Canepina Aldo Maria Moneta ha incontrato nella sede del Comune i rappresentanti della Pirotecnica Poleggi, fondata nel centro cimino oltre un secolo e mezzo fa. L’incontro è avvenuto prima della partenza dell’azienda per Malta dove, da domenica, si svolgerà il campionato mondiale dei fuochi d’artificio, competizione giunta alla quindicesima edizione. All’impresa canepinese, che rappresenterà l’Italia nella gara, il primo cittadino ha consegnato anche la bandiera cittadina “con la sicurezza che le sapranno rendere onore. Ogni volta che il nome di Canepina acquista risalto – spiega Moneta – è una vittoria di tutto il paese: da noi esistono molte eccellenze, e la Pirotecnica Poleggi è una di queste”. Il progetto per partecipare alla manifestazione è stato redatto da Angelo Poleggi, 27 anni, il più giovane esponente della famiglia. A contendersi il titolo saranno altre cinque aziende provenienti da Danimarca, Malta, Portogallo e Ucraina. Per partecipare sono richieste, tra l’altro, tecniche all’avanguardia che consentano di far esplodere i fuochi d’artificio a tempo di musica. “In tutta Italia – conclude Moneta – già si conosce la perizia della famiglia Poleggi: quella di Malta sarà l’occasione per mostrarla anche ad un consesso internazionale”.

Ronciglione, nominata la nuova giuntacomune_Ronciglione

Nei giorni scorsi con decreto del sindaco Alessandro Giovagnoli è stata nominata la giunta comunale di Ronciglione, nelle persone di Marco Bondini, con funzioni di Vicesindaco e delegato a Lavori Pubblici, Contenzioso, Centro Storico, Servizi Informativi, Trasparenza e Bilancio; Sesto Giovanni Aramini Vettori, delegato alla Scuola Sport, Reti Servizio Ambiente e Protezione Civile; Daniela Sangiorgi, delegata ai Servizi Sociali, Cultura, Pari Opportunità; Sergio Orlandi, delegato all’Agricoltura, Personale, Rapporti con Associazioni. “Ringrazio i componenti della giunta per aver accettato la nomina e le deleghe  assegnate. Auguro loro un buon lavoro, nella certezza di continuare con efficienza il viaggio politico intrapreso insieme in questi anni”, commenta il sindaco Giovagnoli.

A Vitorchiano boom di turisti

vitorchiano avisGrazie anche alle condizioni meteorologiche, pienamente primaverili, nell’ultimo fine settimana si è registrata una massiccia presenza di turisti a Vitorchiano, che si conferma come uno dei maggiori poli di attrazione di tutta la provincia di Viterbo. Visitatori da ogni parte d’Italia hanno ammirato il borgo medioevale con le sue chiese, gli antichi palazzi e i caratteristici vicoli, raggiungendo anche il belvedere con il Moai, dove l’amministrazione comunale ha realizzato un’attrezzata area di sosta per i camper, da cui si gode di una splendida veduta del centro storico e della rupe su cui sorge. Questo inizio di primavera fa ben sperare per la stagione turistica, soprattutto in vista degli importanti eventi in programma a Vitorchiano a partire dal prossimo mese, con i festeggiamenti del patrono San Michele Arcangelo, e costituisce sicuramente un buon viatico per tutte le attività operanti nel settore turistico e quelle ad esso collegate: ristorazione, accoglienza, vendita souvenir ecc. Un ringraziamento speciale dal Comune, per questo splendido risultato che deve essere visto come il punto di partenza, spetta alla Pro Loco e a tutte le altre associazioni il cui impegno è prezioso e fondamentale per la vita del paese e per il suo buon nome, un paese accogliente, pronto e capace di mostrare tutte le sue bellezze e potenzialità.

Gli appuntamenti della Settimana delle vocazioni

Continuano gli appuntamenti in programma in occasione della Settimana delle vocazioni. Oggi dalle 9,30 alle 16, presso la palestra della parrocchia S.M. della Verità “Sentieri di Gratitudine…per un cammino di Comunione”:  incontro con i Presbiteri, i Consacrati e le Consacrate della Diocesi. Domani, dalle 9.30 alle 14, presso ilPalazzo dei Papi e la Cattedrale S. Lorenzo, “Eucarestia: da una fragilità riconciliata ad una offerta grata”: Giubileo delle Claustrali della Diocesi; alle 21, nella Sala del Conclave, proiezione del Film “Chiamatemi Francesco” di Daniele Lucchetti a cura del Tuscia Film Festival e incontro con il regista. Sabato, “Grazie Fest” con il seguente programma: alle 17 accoglienza partecipanti Piazza del Sacrario e itinerari artistico-spirituali; alle 19, momento conviviale nel Cortile Seminario Piazza S.Lorenzo; alle 20.30 Veglia di Preghiera Piazza S. Lorenzo; alle 21.30 Festa in Piazza con Don Giosy Cento e con la testimonianza di Claudia Francardi. Domenica la 53° Giornata Mondiale di Preghiera per le Vocazioni: alle 11.00 Celebrazione Eucaristica in diretta Rai 1 dal Santuario di Santa Rosa.

EVENTI

All’Unitus conferenza sul tema “L’invenzione fascista della Romanità”andrea giardina

Oltre ai due obiettivi fondamentali della formazione e della ricerca, l’Università italiana persegue una terza, non meno rilevante missione: gli atenei del nostro Paese cooperano, infatti, a favorire l’applicazione diretta, la valorizzazione e l’impiego delle conoscenze, fornendo un contributo chiave allo sviluppo culturale ed economico della società. L’Università della Tuscia prosegue il suo impegno nell’ambito della terza missione e apre di nuovo le porte alla città con due incontri straordinari organizzati dal Dipartimento di Scienze Umanistiche, della Comunicazione e del Turismo (DISUCOM). Oggi il prof. Andrea Giardina (nella foto) terrà una lezione dal titolo: “L’invenzione fascista della Romanità”.  A tale tema l’oratore ha dedicato numerose ricerche, tra cui il fortunato volume “Il mito di Roma. Da Carlo Magno a Mussolini”, scritto a quattro mani con A. Vauchez e apparso nel 2000 in Italia e Francia. Il 4 maggio sarà la volta del maestro De Simone, che parlerà del suo recente “Satyricon a Napoli ’44” (Einaudi 2014). La conferenza sarà l’occasione per ripercorrere le tappe salienti della straordinaria carriera artistica del musicista e intellettuale napoletano, tra le figure più rilevanti della cultura musicale europea. Entrambi gli incontri alle 11,30 presso l’aula magna del complesso di S. Maria in Gradi dell’Università della Tuscia . Le due lezioni saranno introdotte dagli interventi del rettore Alessandro Ruggieri, di Elina Filippone, direttrice del DISUCOM, e di Alessandro Pagliara, docente di Storia romana presso il Dipartimento.

L’impegno di Lions e Unitus per il lavoro

Oggi alle 16, presso l’Aula Magna “Scarascia Mugnozza” al complesso di S. Maria in Gradi,è in programma il convegno “Lavoro giovani: l’esigenza di un approccio proattivo; l’impegno delle istituzioni e della società sivile”, organizzato dall’Università della Tuscia, dal Lions Club e dall’Ordine dei dottori commercialisti. Il convegno intende mostrare in modo fattivo come proporsi sul mercato del lavoro al termine (ma non necessariamente) del periodo di formazione. Per raggiungere questo risultato, occorre auto iniziativa da parte dei diretti interessati ed un impegno pieno e concreto da parte delle istituzioni. Alcuni brevi contributi di testimoni privilegiati e alcuni brevi interventi istituzionali forniranno esemplificazioni al riguardo.  Interverranno esperti del BIC Lazio, della Camera di Commercio, dell’ordine dei dottori commercialisti e dell’Università della Tuscia.

Ad Etruscans i piaceri della tavola

marchio etruscans pngGastriduloi (schiavi del ventre) e gaudenti, li considera Diodoro, mentre Posidonio di Apamea racconta che “presso gli Etruschi però due volte al giorno si apparecchiano mense sontuose, e tappeti variopinti e coppe argentee di ogni specie, ed è presente una folla di belli schiavi, adorni di vesti sontuose”. La visone tanto di Diodoro che di Posidonio, entrambi calati all’interno del I sec. a.C., relativa alle abitudini delle classi etrusche più agiate, oramai romanizzate, deriva sicuramente dalla rappresentazione antietrusca che i Greci coniarono, a partire almeno dal IV sec. a.C., non riuscendo a giustificare la diversità dei costumi che li divideva. Questa tradizione riconosceva agli Etruschi il ruolo di popolo dedito al lusso smodato e ai piaceri, compreso quello della tavola.  A queste ed altre domande cercheranno di rispondere due ospiti d’eccezione: Mariagrazia Celuzza e Sergio Grasso. Già noti al pubblico viterbese, Mariagrazia Celuzza è la direttrice del Museo Archeologico e d’Arte della Maremma di Grosseto e recentemente si è occupata dell’alimentazione al tempo degli etruschi e non solo; Sergio Grasso, antropologo alimentare e affermato giornalista e conduttore televisivo, ha appena dato alle stampe un libro dedicato alla cucina degli Etruschi.

ARTE

Nella biblioteca di Ronciglione due quadri di  Maria Luisa Gianforte

Continua la possibilità per artisti di esporre le proprie opere nella vetrina della biblioteca di Ronciglione. In aprile la protagonista è Maria Luisa Gianforte, autodidatta ronciglionese, che ha imparato da suo nonno, scultore e pittore. Ha partecipato a diverse esposizioni collettive a partire dal 1966; nel 1976 vince il Trofeo Nazionale d’Arte con l’opera “Gran Carnevale”. Nel 1981 partecipa alla collettiva presenziata dal critico e giornalista della rivista “La sponda” Corradini, dove ottiene un riconoscimento alla partecipazione. Nella vetrina si possono ammirare, per tutto il mese, due quadri: “L’estate” e “L’ulivo” entrambi realizzati con la tecnica olio su tela.

MUSICA

Gran successo a Tarquinia per la rassegna “Quartetto d’Archi”Il Quartetto di Venezia in concerto

Chiusura in bellezza per la rassegna “Quartetto d’Archi”. Con il Quartetto di Venezia, una delle più longeve e prestigiose formazioni cameristiche italiane, si è conclusa la quarta edizione della manifestazione organizzata dalla Fondazione Etruria Mater. Nella loggia di Palazzo Vitelleschi, sede del Museo Nazionale Archeologico Tarquiniense, si sono esibiti anche il Quartetto Delfico, il Quartetto Foné e il Quartetto Indaco, con performance di altissima qualità. I concerti hanno registrato il tutto esaurito, con richieste di prenotazione in costante crescita. Grandissimo merito va dato al lavoro del direttore artistico, il maestro Leandro Piccioni.

ECONOMIA

On line il bando per le Apea viterbesi

Fondi comunitari per le aree produttive ecologicamente attrezzate (Apea), online l’avviso pubblico sul sito di Palazzo dei Priori (http://www.comune.viterbo.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/7662). “Il Comune di Viterbo – spiega l’assessore all’urbanistica Raffaela Saraconi – ha avviato il progetto di rilancio e riqualificazione delle aree produttive “Poggino-Cassia e Ciprovit -Teverina”, per la loro trasformazione in Aree produttive ecologicamente attrezzate (Apea). Tra gli obiettivi principali rientrano l’agevolazione dell’ecoinnovazione, il risparmio energetico, l’utilizzo delle fonti rinnovabili, l’uso efficiente delle risorse, nell’ottica della riduzione delle emissioni inquinanti (interventi sul ciclo dei rifiuti, sulla rete delle acque, sulle infrastrutture), ma anche lo sviluppo dei servizi avanzati, tramite l’utilizzo delle tecnologie digitali. Il tutto in piena coerenza con la Strategia Europa 2020″. “La Regione Lazio – spiega ancora l’assessore Saraconi, entrando nei dettagli dell’avviso pubblico – andrà a finanziare la riconversione delle aree produttive in Apea con il Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di sviluppo Regionale (POR-FESR) 2014-2020, fondi destinati a interventi di natura energetica, integrabili con ulteriori risorse regionali per altre tipologie di interventi ambientali”. “A questo proposito – sottolinea il sindaco Leonardo Michelini, da sempre a sostegno di questo progetto di valorizzazione delle aree produttive – è interesse dell’amministrazione concludere un accordo con tutte le imprese site nelle aree di riferimento. Un accordo finalizzato alla candidatura d’accesso ai Fondi Europei. Far parte dell’Apea per le realtà imprenditoriali, diventerà anche requisito preferenziale per partecipare ai prossimi finanziamenti stanziati nel tempo, sia indiretti (Regione Lazio) che diretti”. Le aziende che intendono partecipare al piano Apea sono invitate a darne comunicazione inviando il modulo di adesione e il questionario debitamente compilati all’indirizzo e-mail emiliocapoccioni@comune.viterbo.it entro il prossimo 26 aprile. Sul sito, oltre all’avviso pubblico, sono scaricabili le linee guida della Regione Lazio, il questionario da compilare e il modulo da utilizzare per la manifestazione di interesse (il materiale è scaricabile sia attraverso il link pubblicato in home page, sia nella sezione avvisi pubblici, settore urbanistica),

TEATRO

A Vasanello “Che tocca fa pe’ campà”

ful montyLe Sarapiche sono tornate. Da oggi a domenica al cinema-teatro Albertone di Vasanello sarà in scena “Che tocca fa pe’ campà” la nuova, esilarante commedia di Laura Pieri liberamente tratta da “Full Monty”, il film del 1997 del regista inglese Peter Cattaneo. La commedia, con la regia di Adolfo Benedetti, narra la storia di un gruppo di cinquantenni in serie difficoltà economiche a causa del fallimento dell’azienda in cui lavorano. Da un giorno all’altro si ritrovano disoccupati e così, per sbarcare il lunario e porre rimedio alle complicate situazioni famigliari, sono costretti a ricorrere a tutti gli espedienti immaginabili, compreso quello di esibirsi in uno spettacolo di spogliarello. Quest’anno per le Sarapiche sarà un anno importante perché compiono gli anni. Venticinque per l’esattezza. Un traguardo impensabile quando Giancarlo Tabacchi diede il via all’impresa ma poi, grazie all’impegno e alla tenacia di Laura Pieri, che è stata attrice della prima ora e poi, anche autrice di diverse commedie il risultato è stato raggiunto con facilità. Con la freschezza e l’entusiasmo del primo giorno.

 

SPORT

Alla Smam i Ludi sportivi militari

giochi militari 1 Con la cerimonia di chiusura, presieduta dal comandante della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare e dell’Aeroporto di Viterbo, Paolo Briancesco si sono conclusi i Ludi Sportivi 2015 della Scuola Marescialli dell’Aeronautica Militare/Comando Aeroporto di Viterbo – 4° Trofeo Aviere Scelto Giulia Incisa della Rocchetta. Ai Ludi 2016, come nella tradizione della manifestazione, hanno partecipato le rappresentative dei tre corsi Allievi Marescialli dell’Aeronautica Militare presenti in sede: il 16° Corso Thunor, il 17° Corso Uriel ed il 18° Corso Normale.giochi militari 5

La vittoria è andata sul filo di lana al 17° Corso Uriel che ha ottenuto lo stesso punteggio del 16° corso Thunor ma si è aggiudicato la competizione in virtù della migliore media ottenuta nelle gare individuali obbligatorie. A livello individuale il vincitore del premio per il migliore atleta nelle due specialità obbligatorie è stato l’Allievo Maresciallo del 18° Corso Normale Vincenzo Lembo, mentre tra le donne la vittoria ha arriso al M.llo di 3^classe del 16° Corso Thunor Federica Torrico. La cerimonia di chiusura è stata introdotta dal comandante dei Corsi, Leonardo Moroni, che nel ringraziare tutti coloro che si sono impegnati per la realizzazione dell’evento si è soffermato sui valori dello sport quale coraggio, determinazione, senso di appartenenza, spirito di sacrificio, ricerca dei propri limiti; gli stessi valori che devono caratterizzare la figura e la vita del militare. Successivamente si sono tenute le premiazioni delle numerose competizioni previste dal programma, a squadre e singole.

giochi militari 3In conclusione il discorso del colonnello Briancesco che ha ricordato come “in questi giorni ciascuno di voi ha gareggiato con passione dando il meglio di se per far prevalere i colori del proprio Corso, riconoscendo nel rivale del momento, un avversario forte, coraggioso, disciplinato e leale. Queste sono infatti le qualità che sono scese in campo insieme alle competenze tecniche. E questo dualismo di etica e competenza animata dalla passione è ciò che guida ogni appartenente all’Arma Azzurra anche nell’assolvimento dei compiti istituzionali. (…..) Tra qualche giorno anche l’ultimo corso in campo suggellerà con il giuramento solenne questo impegno per la vita. La differenza tra l’evento sportivo e le attività istituzionali è che nel primo l’importante è partecipare. Nelle attività operative questo non è sufficiente. E’ fondamentale raggiungere gli obiettivi assegnati. Si deve cioè vincere”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da