25012020Headline:

A piedi scalzi per esaltare tutti e cinque i sensi

Domani apre un parco tematico, stile paesi del Nord Europa, nel cuore dei Cimini

La camminata sulle pigne

La camminata sulle pigne

Dylan Dog è convinto da sempre di avere il sesto senso e mezzo. I tipi fortunati invece, quando va bene, riescono a malapena ad averne sei. Noi comuni mortali infine, senza troppa parte e con quanto basta di arte, arriviamo fino a cinque. E ci sta bene così.
Detto ciò, e sottolineando che quanto appena affermato non c’entra nulla con quello che segue (ma fa fico citare Dylan Dog), a Viterbo apre il Parco cinque sensi a piedi scalzi. Da leggere tutto d’un fiato.
Domanda numero uno: cos’è? Un parco divertimenti, uno dei più innovativi dello Stivale. Due: dove è ubicato? Dentro un altro parco, quello dei Cimini. Il bio-resort. Tre: l’inaugurazione? È prevista per domani. Un omaggio a madre natura, quindi. Ma anche a tutte le mamme (che è la loro festa, ricordatevelo).
Togliamoci le scarpe e scendiamo dentro la notizia. Nel Parco troveremo Lo spazio “avventura” e la Fattoria delle carezze. E poi ancora, l’avvicinamento ai rapaci, i giochi giganti da fare all’aria aperta (creati dagli Artigiani dei sensi). E molte, molte altre sorprese.
“Tutti i materiali utilizzati sono totalmente naturali e ogni singola area di attività è un intenso richiamo alla terra – specificano le ideatrici Lorella Caporossi ed Enrica Muretti – alla sensibilizzazione verso uno stile di vita dimenticato”.
Ma proviamo a capire cos’altro ci sta da scoprire. Le vasche asciutte e bagnate, il sentiero sensoriale tutto da annusare, toccare e calpestare, il parco avventura sospeso tra gli alberi, le attività benessere a bordo lago e la bio piscina.

Il logo del Parco

Il logo del Parco

Sono stati inoltre programmati per il corso della bella stagione anche una serie di eventi attivi: lezioni di yoga, escursioni, tornei di giochi a sorpresa.
“Abbiamo voluto dedicare ogni singola attività pensando ai grandi parchi tematici a piedi scalzi tanto amati in tutto il nord Europa – ancora loro – mettendo al centro dei nostri pensieri la famiglia e i bambini, i gruppi di amici e chi vuole riappropriarsi di se stesso. Vogliamo esaltare il piacere di stare insieme, donare emozioni e sensazioni da portare via con sé e farne un tesoro di esperienze da non dimenticare”.
Da domani quindi il Parco è aperto. Tutti i giorni della settimana, dalle 10 di mattina e fino al tramonto. La raccomandazione, per chiudere, è una sola: che siate grandi o piccini, portatevi con voi un asciugamani per i piedi.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da