05072022Headline:

Al Cardarelli di Tarquinia il teatro è di casa

Gli studenti, coordinati dalla regista Laura Brizi, portano in scena La Mandragola

spettacolo cardarelliÈ partito il conto alla rovescia. Manca ormai pochissimo alla première dello spettacolo della compagnia teatrale dell’Istituto “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia. Sebbene il gruppo sia molto giovane – è nato nel gennaio 2015 – si è sin dall’inizio caratterizzato per l’ambizione e la voglia di mettersi alla prova. La rappresentazione di quest’anno ne è l’ennesima dimostrazione.

Dopo essersi confrontati, giusto un anno fa, con un classico della letteratura, il Decamerone di Boccaccio, opportunamente adattato per le scene dalla regista Laura Brizi, gli attori si preparano a portare sul palcoscenico una tra le commedie più famose e divertenti mai scritte, La Mandragola di Niccolò Machiavelli. E’ la storia di Nicia, attempato e ricco notaio che ha avuto praticamente tutto dalla vita: soldi, case ed una moglie bella e fedele, nonchè molto più giovane di lui. Una sola cosa gli manca per raggiungere la felicità: la nascita di un erede. Ma Nicia non è l’unico in città a struggersi per ciò che non possiede. Dalla Francia è appena giunto Callimaco, un giovane pieno di risorse e deciso a conquistare la splendida Lucrezia, di cui è perdutamente innamorato. C’è però un piccolo ostacolo da superare: Lucrezia è la moglie di Nicia e non si sognerebbe mai e poi mai di essere infedele al consorte. Riuscirà Callimaco, con l’aiuto di Liguria, Sostrata e Frate Timoteo, a coronare il suo sogno d’amore?

Gli attori (Emma, Pablo, Federico&Federico, Claudia, Marika, Francesca Romana, Veronica, Lucrezia, Lidia, Elisabetta e Sara) stanno lavorando sodo al fine di mettere in scena uno show di alta qualità. Certamente l’improvvisazione è una dote di cui un artista non può fare a meno, ma non ci sarà posto per incertezze e dubbi la sera del grande evento. Lo sa bene la regista, che dall’inizio di ottobre sta collaborando con l’Istituto Cardarelli per tirar fuori da studenti più o meno timidi ed impacciati, attori spigliati e sicuri di sé. Settimana dopo settimana, i ragazzi si sono esercitati per imparare ad utilizzare la voce e lo sguardo, a muoversi a proprio agio sul palco e ad interagire con i loro compagni d’avventura. Molta enfasi, infatti, è stata data, sia da Laura Brizi sia dalle docenti referenti del progetto, Tiziana Civitelli e Maria Silvia Elisei, alla creazione di un gruppo coeso ed accogliente, all’interno del quale nessuno si sentisse giudicato.mandraGOLA

Il risultato di tutto questo lungo lavoro, che è stato senza dubbio impegnativo e rigoroso, ma anche spassoso e appassionante, troverà il suo compimento nelle serate di giovedì e venerdì, alle 21,30, nella graziosa cornice di San Pancrazio, dove lo spettacolo verrà finalmente messo in scena. L’invito è a non mancare, non soltanto per godere di un classico ben realizzato, ma anche per testimoniare quanto i nostri ragazzi possano essere capaci, audaci e talentuosi.

Le informazioni e le ultimissime novità circa il laboratorio teatrale, lo spettacolo e tutte le altre iniziative dell’Istituto “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia possono essere seguite attraverso il sito web della scuola (www.isistarquinia.it), la sua pagina Facebook ed il blog d’Istituto (articolodeterminativo.wordpress.com). ì

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da