04072022Headline:

Edilizia sanitaria, oltre 10 milioni per la Tuscia

Siglato accordo tra Zingaretti e il ministro Lorenzin. Nel Viterbese previsti 6 interventi

L'ospedale Belcolle

L’ospedale Belcolle

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il ministro della Salute Beatrice Lorenzin hanno presentato il Piano per l’Edilizia sanitaria del Lazio. Per l’avvio dei lavori del completamento tecnologico e della messa a norma delle Aziende Sanitarie e Ospedaliere del Lazio è previsto uno stanziamento complessivo di oltre 264 milioni di euro tra fondi statali e fondi regionali. Un ingente investimento nell’organizzazione territoriale delle infrastrutture edilizie e tecnologiche per migliorare l’efficienza e la funzionalità della rete della salute del Lazio. La cifra complessiva di oltre 264 milioni di euro del Piano per l’Edilizia sanitaria del Lazio è così ripartita: 99.665.911,53  per le Aziende ospedaliere (S. Giovanni Addolorata, S. Camillo – Forlanini, Policlinico Umberto I, Policlinico Tor Vergata, INMI, S. Andrea e Ifo); 123.114.988,19 per tutte le Asl di Roma e provincia; 41.660.190,00 per le Asl delle province del Lazio (Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo).

In particolare per la Asl di Viterbo sono previsti 6 interventi per un vaklore complessivo di 10,7 milioni di euro. Le opere riguardano ammodernamento tecnologico dei Presidi dell’Azienda (2,4 milioni), messa a norma Ospedale di Belcolle (4,1 milioni), messa a norma Presidio ospedaliero di Civita Castellana (798mila euro), messa a norma Casa della salute di Ronciglione (1 milione), nuovo assetto della rete perinatale (1 milione), messa a norma antincendio Presidi Aziendali di proprietà (1,2 milioni).

Gli interventi per l’edilizia sanitaria sono finalizzati alla riorganizzazione e ammodernamento tecnologico, alla manutenzione straordinaria, all’adeguamento e messa a norma, all’implementazione delle attività dei reparti e dei servizi delle Asl di Roma e provincia, delle Asl delle province del Lazio, e delle Aziende ospedaliere del territorio regionale. Un importante investimento, quasi 30 milioni di euro, è destinato alla ristrutturazione delle rete perinatale. In particolare, i lavori previsti riguarderanno ostetricia, nido, i reparti di terapia intensiva neonatale e pediatria, i consultori, il blocco parto. Lo stanziamento per la rete neonatologica sarà integrato dagli interventi di adeguamento e messa a norma di tutte le Aziende ospedaliere. “Tutto questo – si legge in una nota della Regione – rappresenta uno dei passi che la Regione Lazio sta percorrendo per il raggiungimento degli obiettivi connessi alla riorganizzazione della rete regionale dell’assistenza ospedaliera e post ospedaliera, di qualificazione dell’assistenza specialistica, di connessione fra la realtà sanitaria ospedaliera e quella territoriale e alla messa a norma degli spazi destinati alla salute. La Regione Lazio intende procedere ad una operazione di ristrutturazione dell’offerta sanitaria nel senso più ampio del termine: degli involucri, delle tecnologie e delle prestazioni erogate”. Da ricordare infine che per la sanità di Viterbo la Giunta Zingaretti ha già avviato dal 2013 a maggio 2016 l’assunzione di personale in deroga: 55 di cui 35 nell’ultimo anno.

Il direttore generale della Asl Daniela Donetti

Il direttore generale della Asl Daniela Donetti

“Siamo di fronte a un ulteriore segnale di attenzione verso la nostra provincia e alla dimostrazione che è in atto una grande riorganizzazione della sanità nel territorio – commenta Enrico Panunzi, presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio – . Si tratta di un preciso impegno che la Regione aveva preso e che sta portando avanti nonostante siamo ancora in fase di commissariamento. Il Piano prevede un investimento complessivo di 264 milioni di euro tra fondi statali e regionali, che serviranno per l’avvio dei lavori, il completamento tecnologico e la messa a norma delle Asl nel Lazio. Tutti atti che contribuiranno a rendere la sanità ancora più vicina ai cittadini. Se a tutto ciò aggiungiamo l’assunzione di personale in deroga (35 unità nel Viterbese solo nell’ultimo anno) si ha la dimostrazione che il vento è davvero cambiato. Di tutto ciò ringrazio la giunta Zingaretti e la cabina di regia sulla sanità”. “Sin dal 2013 – interviene Riccardo Valentini, consigliere regionale del Pd e vice presidente della Commissione agricoltura della Regione Lazio – l’impegno dell’attuale maggioranza è stato quello di far ritornare la fiducia dei cittadini verso l’ente Regione. Il primo passo obbligato doveva essere la sanità. Ed è, come è normale che sia, proprio in questo settore che c’è stato l’impegno più importante. Ora si è arrivati al finanziamento di ben 87 interventi in tutto il territorio regionale. Si tratta di una serie di interventi che mirano non solo a fornire, nell’immediato, maggiori e migliori servizi ma anche, nel lungo periodo, a garantire una buona razionalizzazione dei costi. Una Regione delle buone pratiche e della buona amministrazione”.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da