25022020Headline:

”Le pale eoliche? Il territorio è sacro”

Sgarbi: ''Capitale della cultura, il progetto condiviso con Orvieto e Chiusi può essere vincente''

Vittorio Sgarbi con lassessore Giacomo Barfelli

Vittorio Sgarbi con l’assessore Giacomo Barelli

Con Vittorio Sgarbi non si può e non si deve parlare soltanto di arte in senso stretto del termine – anche se ascoltarlo mentre ne discetta è qualcosa di sublime – ma anche di altro. Negli ultimi tempi il critico ferrarese si è occupato pubblicamente di un paio di temi: la candidatura di Viterbo a capitale italiana della cultura per il 2018 (argomento affrontato proprio su queste colonne) e poi il progetto di realizzare un parco eolico tra Tuscania e Tarquinia.

Un’attenzione al territorio, alle sue ambizioni ma anche alle sue esigenze, che non può essere giustificato soltanto dal fatto che Sgarbi possegga una casa nel capoluogo, alle pendici della Palanzana. Viterbonews24 ha approfittato dell’incontro a margine della sua visita ieri alla mostra Tra Forma e Segno per chiedergli proprio ulteriori aggiornamenti sulle due questioni.

CONTINUA SU WWW.VITERBONEWS24.IT

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da