20022020Headline:

Oggi o mai più: dobbiamo salvare la Bisentina

Scade stasera il progetto del Governo, manda una mail per ridar vita all'isola

L'isola vista dal lago

L’isola vista dal lago

È l’ultimo giorno buono. Già che non c’è due senza tre, approfittiamo per ribadire il concetto (sì, ancora una volta).
Perciò, per favore, mandate questa benedetta mail. Scrivete al Governo e ditegli che tocca di salvare l’isola Bisentina. Che è tanto bella quanto decadente. Che va tutelata e rimessa in sesto per le generazioni che verranno. Che magari saranno più lungimiranti e meno disfacitrici di quelle che le hanno precedute.
Termina così la campagna social-interattiva (tristissima ma di funzionale attualità) dedicata all’argomento in questione. Con una sorta di petizione su Facebook, nella quale ogni singolo taggatore ha tentato di invitare il più alto numero di “amici” a segnalare l’isola maggiore sul bacino di Bolsena. La mail, aridanghete, è bellezza@governo.it. Mentre il sito da consultare per approfondimenti vari (oltre che cercarli su Viterbopost, che fa sempre bene) è http://www.governo.it/approfondimento/bellezzagovernoit/4793. Un presentazione del progetto, infine, si trova su http://osservatoriodellagodibolsena.blogspot.it/2016/05/salviamo-lisola-bisentina.html.
Nell’ultimo dì era inoltre opportuno omaggiare coloro i quali si sono fatti avanti. Coloro i quali poi si battono quotidianamente per tale causa. Il coordinamento cittadino “Salviamo l’isola Bisentina”. Che ci ha scritto, anche se noi a dirla tutta di loro avevamo già scritto. E che riportiamo con piacere.

Uno scorcio del lago di Bolsena

Uno scorcio del lago di Bolsena

“Sono ormai lontani i tempi in cui si poteva studiare musica classica e godere di concerti di qualità immersi in quell’angolo di paradiso – dicono – l’isola è infatti chiusa al pubblico da tempo e i beni monumentali al suo interno necessitano di urgenti opere di ristrutturazione. È doloroso per le popolazioni limitrofe vedere tali monumenti abbandonati al degrado, quando potrebbero essere un’importante risorsa per il turismo e la cultura locali”.
Ecco perciò l’occasione giusta. In fin dei conti 150milioni di euro sono un bel gruzzoletto (anche se poi va spartito tra i vari pretendenti).
“Per chi ha poco tempo – chiudono – c’è anche un esempio. Nell’oggetto va scritto ‘Isola Bisentina, Capodimonte (VT), Lazio’. Nel corpo invece ‘Aderisco all’iniziativa bellezza@governo.it segnalando l’Isola Bisentina, Capodimonte (Lazio, VT), affinché le opere architettoniche e artistiche al suo interno possano ricevere l’attenzione necessaria alla loro salvaguardia e possano un giorno tornare ad essere pubblicamente fruibili'”.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da