30062022Headline:

A Orte un pieno di musica classica

Intenso itinerario musicale fra chiese e monumenti storici della cittadina

giornata della musica orteLa musica è dappertutto: in macchina, nei negozi, nelle cuffie troppo alte di quel ragazzino che ci siede accanto, nelle pubblicità televisive, nei momenti di attesa telefonica. Insomma è una realtà di cui nessuno può fare a meno, ne siamo circondati. Tra le canzoncine pop che siamo abituati ad ascoltare ogni giorno (prepariamoci a essere tartassati da quelle spagnole tipiche dell’estate), c’è però anche un genere musicale dalla storia importante e dall’alta qualità artistica: la musica classica. Ad essa Orte ha deciso di dedicare la prima edizione della Giornata della Musica. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione culturale Incontri Mediterranei in collaborazione con inConnection ed è inserita nel cartellone della XV edizione del Festival Internazionale di Organo e Strumenti Antichi.

Il centro storico di Orte, per l’intera giornata di oggi, sarà lo scenario in cui si snoderà un itinerario musicale che animerà le vie con le note della musica classica, sotto la direzione artistica di Evangelina Mascardi, liutista di fama internazionale.

Il primo appuntamento è nella chiesa di San Biagio alle 11 con il concerto “Matinée dans les airs. Arie di Corte del Re Sole”, a cura dell’Ensemble Fleur de lys: Claire Duri, traversiere barocco, Roberta Ciapica, canto, Teresa Peruzzi, viola da gamba, Evangelina Mascardi, liuto. Nei locali del Palazzo Roberteschi, in via Vittorio Emanuele, si potrà ascoltare, alle 12, l’esibizione di Lincoln Almada “Un solo cammino. Suoni del Sudamerica”. Il pomeriggio si apre con Angelo Bruzzese che in “Musiche dell’Ottocento italiano”, alle 15, suonerà l’organo storico della cattedrale di Santa Maria Assunta.

Ci si sposta al Palazzo Vescovile alle 16 per ascoltare “I fiati del primo barocco” del gruppo Esemble Nova Alta: David Brutti cornetto, bombarde, flauti, Stefano Bellucci trombone, tromba da tirarsi, Andrea Angeloni trombone, Danilo Tamburo trombone, serpentone, Matteo Magna percussioni, salterio.

“L’Orfeo di C. Monteverdi Atto I”, tenuto dall’Ensemble Ottaviano Alberti, diretto da Evangelina Mascardi, con Ensemble Nova Alta è il gran concerto di chiusura, alle 17.30. I musicisti che saliranno sul palco sono degli esecutori magnifici e ottimi professionisti: Baltazar Zuñiga nel ruolo di “Orfeo”, Maria Chiara Friselli “La Musica” e “Ninfa”, Miriam Trevisan “Euridice”, Roberto Mattioni “Pastore”Serenella Fanelli “Pastore”, Riccardo Celentani “Pastore”, Annalisa Cancellieri “Pastore”, Silvia Valenti, Mirangela Rosetti, Heesun Ahn, Fabio Ferrari canto. Cornetti, tromboni e percussione di Cindy Lopez, violino di Marco Scorticati, Silvia Palmieri, Francesco D’Urbano e Angelo Chardonnet flauti, Margherita Galasso e Betsy Lahaussois viola da gamba, Eros Cucchiaro arciliuto, Felice Capalbo clavicembalo.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da