20012022Headline:

Balson: la vita tra verità e fiction

Lo scrittore statunitense ospite di Caffeina per la presentazione del suo secondo romanzo

Lo scrittore statunitense Ronald Balson ospite del Circolo di Caffeina

Lo scrittore statunitense Ronald Balson ospite del Circolo di Caffeina

Ronald Balson, ospite del primo appuntamento di Caffeina presso la sala della biblioteca del Circolo Cittadino, ha presentato ai lettori viterbesi il suo secondo romanzo dal titolo “Ogni cosa è per te” (edito da Garzanti, pagine 467). Lo scrittore di Chicago, avvocato in attività, docente universitario e nuovo fenomeno letterario anche nel nostro paese, ha risposto con garbo e pacatezza alle numerose domande poste da Giogio Nisini. Era presente la traduttrice del libro, Roberta Scarabelli che si è prestata a fare da interprete.

“Un libro dovrebbe avere sempre qualcosa in più di una semplice storia narrata – risponde Balson – le mie storie nascono da due elementi fondamentali: verità storica e la fiction. Costruisco una ambientazione reale nella quale inserire personaggi immaginari. Facendo questo credo di contribuire ed aiutare il lettore non solo nell’appassionarsi alla lettura, ma di fissare nella mente fatti importanti della nostra esistenza umana che altrimenti andrebbero persi, un esercizio che, poi, costringe ad una riflessione, a parlarne, ad aprire un dibattito”.

La verità, dunque, di questo scrittore mite, sincero, minuto ma determinato a scrivere un quinto romanzo (il terzo sta per uscire negli Usa, sul quarto sta già lavorando), esordiente autodidatta in tarda età ed ora sotto contratto con le più grandi major editoriali statunitensi, sta tutta qui: autore di romanzi storici.

“Ogni cosa è per te” porta nel titolo la risposta ad una bella domanda di Nisini su dicotomia tra bene e male: “Devo ringraziare l’editore – risponde lo scrittore -che ha voluto cambiare il titolo originale in questo attuale per il mercato italiano, poiché per vincere il male, senza essere costretti ad aggiungerne altro, bisogna concentrare ogni sforzo per salvare l’oggetto del nostro bene, come nel caso di questa storia dove un padre (che è anche un avvocato ebreo americano) vuole a tutti i costi riprendersi la figlia tenuta ostaggio dal nonno palestinese, padre della defunta moglie, nella città di Ebron. Sullo sfondo il conflitto arabo-israeliano, il terrore, la divisione, il lutto, la speranza. Credo che i romanzi storici siano preziosi”.

Ronald Balson con la traduttrice Roberta Scarabelli

Ronald Balson con la traduttrice Roberta Scarabelli

Un romanzo quello di Balson da leggere con la consapevolezza di ricevere anche uno choc come si augura lo stesso autore. Un lavoro pensato e frutto di ricerche pazienti, di viaggi ed interviste, un metodo di lavoro che Balson cerca di conciliare con l’attività non meno impegnativa di avvocato. Questo uomo colto e sensibile, che ama la storia e la legge, l’arte e la vita vuole, col suo lavoro, educare chi legge ai valori assoluti e tutto sommato semplici della coesistenza pacifica, dell’amore e del rispetto, incuriosendoci con nozioni di geografia e avvenimenti, fiction con la sua buona dose di suspence  e pericolo.

Balson non si sottrae alle domande dell’intervistatore parlando di sé e del suo lavoro, dei progetti futuri e delle sue vaste ricerche e letture, tutte cose che fanno parte di un piano, e che rimanda alla citazione del pugile Mike Tyson da lui stesso inserita nel libro: “Ognuno ha un suo piano fino a quando qualcuno non ti dà un pugno in faccia”. Ora sappiamo che Balson è un abile schivatore di pugni ed un ottimo inventore di piani immaginari.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da