09082022Headline:

Gli Skylab studios si uniscono per l’impresa

L'azienda tarquiniese premiata per una app innovativa in collaborazione con la Valni

Il momento della premiazione

Il momento della premiazione

Quanto segue sarà un tantino tecnico e fin troppo gonfio di anglicismi. Ce ne scusiamo anticipatamente, giurando che si comprende tutto (o quasi). In pratica ci sta un premio, che si chiama “Unirsi per l’impresa”. Una competizione creata ad hoc per favorire l’incontro tra le start up e le eccellenze del territorio. In un’ottica di sviluppo di potenziali partnership industriali, commerciali, finanziarie.
Se siete arrivati fino a qui con la lettura, senza svenire o sbattere la testa contro il primo spigolo a disposizione, si può proseguire. Quest’anno il suddetto riconoscimento è andato all’azienda Skylab studioso di Tarquinia.
Ma prima facciamo un altro passo indietro. L’iniziativa si svolge nell’ambito di Unirete, il grande workshop organizzato da Unindustria a Palazzo dei Congressi di Roma (si è appena concluso). Detto ciò, veniamo alle cose serie e semplici: l’impresa ha beccato 10mila euro. Che di questi tempi sono un gruzzoletto da non poco.
Il progetto è nato in collaborazione con un’altra realtà, denominata Valni. E propone uno strumento (logico) innovativo. Una sorta di supporto per la candidatura di Roma ai giochi Olimpici del 2024.

Lo Skylab recording studio

Lo Skylab recording studio

Andiamo a capire come funge. “Si tratta di un app che consente di vedere animate le più note opere d’arte italiane conservate all’estero – spiegano i vertici – che così si fanno ambasciatrici per la candidatura di Roma ad ospitare i Giochi. Un esempio tra tutti la Monna Lisa di Leonardo, che da Parigi (città che sfiderà Roma per la candidatura) si anima e sostiene la causa”. Fico. Della serie: affossiamoli dall’interno.
Skylab studios fa capo a Leonardo Tosoni, Alfonso Giacchetti e Marco Piastra. Siamo felicissimi – apre il trittico – Con Valni abbiamo unito due mondi, quello appunto dell’innovazione e quello della manifattura. L’idea è stata subito sposata dal Comitato stesso, che appena l’ha vista ci ha invitato a dare forma al pacchetto”.
Tra le aziende partecipanti ad Unirete, oltre a Skylab, Ipa-Latte di Nepi, Gajarda, le aziende associate ad Ance Viterbo e quelle del distretto ceramico di Civita Castellana Catalano, Flaminia, Globo, Simas, Saturnia e Tecla.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da