30062022Headline:

Il fascino senza tempo del lago di Vico

Il consorzio degli operatori rilancia la meta turistica dei nostri antenati

Una "cartolina" del lago di Vico

Una “cartolina” del lago di Vico

Dal presidente della Repubblica fino al Papa, nei secoli in tanti hanno amato ed apprezzato il paesaggio suggestivo del lago di Vico. Passeggiare sulle rive calme dell’azzurro specchio d’acqua garantisce un rilassamento profondo di corpo e mente. Ben lo sapevano i nostri antenati, che amavano trascorrere i periodi di vacanza proprio al lago di Vico. Della storia del luogo, e dei tanti personaggi famosi che hanno trascorso sulle sponde di Vico vacanze più o meno lunghe, se ne è parlato nell’ultimo incontro degli operatori del consorzio del lago. Un confronto costante, tra coloro che ogni giorno lavorano e si impegnano per promuovere il territorio, permette di individuare strategie e tattiche per pianificare nuovi eventi ed attività.

“Stupisce, a volte, constatare come noi contemporanei teniamo in minore considerazione  luoghi  che in passato hanno avuto invece un tale rilievo – fanno sapere gli operatori – tanto da essere scelti come destinazioni di residenza e luoghi di svago. Ed ecco, ad esempio, che la storia ci dice come questo territorio unico sia stato scelto da papa Paolo III e dal Gran Cardinale, tanto che i comuni di Caprarola e Ronciglione divennero il centro del loro Ducato. Da non dimenticare, inoltre, che la residenza del Palazzo Farnese, dopo secoli, è divenuta dotazione del Presidente della Repubblica e proprio lì presidenti come Luigi Einaudi hanno trascorso momenti di serenità”. “Per l’allora cardinale Montini (poi Papa Paolo VI) – aggiungono – questo territorio, per le sue bellezze naturalistiche e per la pace che gli trasmetteva, era considerata una piccola Svizzera dove trascorrere le vacanze; a due passi da lì il segretario di Stato Vaticano Domenico Tardini viveva sul lago un periodo di sosta dal lavoro, così come era solito fare il professor Cesare Cosciani, ideatore dell’imposta sulle società che poi divenne l’Irpeg”.

La presidente del Consorzio Lavinia Girelli, durante l’ultima riunione, ha ricordato anche “che non dovrebbero essere dimenticate le numerose ambientazioni , proprio in questi luoghi, di film come ‘Il marchese del Grillo‘, a testimoniare come l’ambiente ricco di tanto valore storico e la riserva del lago di Vico rappresentino una nicchia di serenità e bellezza da riportare all’attenzione di tutti”.

Gli operatori del consorzio, che ben conoscono ogni angolo del territorio, sanno quali sono i punti di forza su cui poter contare per far colpo su nuovi turisti. “Certamente qui non si avvertiranno i rumori del turismo di massa (e forse proprio per questo potrà essere un luogo ambìto) – commentano – ma si potrà incontrare il pellegrino che percorre la via Francigena e colui che sa ammirare, nella cornice del monte Venere, l’ora blu dopo il tramonto”.

In occasione dell’ultimo incontro gli operatori del consorzio hanno rivolto una sorta di comune “atto di amore” per il loro territorio, un incontro in cui si è potuto condividere l’idea che il valore culturale di una bellezza naturale viene prima dei singoli interessi. Di qui la scelta di conseguenti interventi comuni, relativi al target da scegliere, e a tutte quelle iniziative che possano meglio valorizzare il territorio, attraverso una comunicazione condivisa ed un chiaro rapporto con le istituzioni: “un rapporto che non sarà più del singolo, – concludono – ma di tutti gli operatori che vedono, scelgono e chiedono che si guardi con maggiore, rispettosa attenzione a ‘quel gioiello’ del lago di Vico”.

 

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da