01102022Headline:

La Fondazione Oltre Noi ora ci spera

"Ci sono le premesse per aprire entro l'anno la struttura di Monterazzano"

OLTRENOI_COL_BR “In una panorama di notizie non certo positive per il mondo della disabilità che si sono susseguite negli ultimi giorni, finalmente ne arriva una positiva”. A prendere carta e penna è la Fondazione Oltre Noi ONLUS a proposito delle scelte effettuate dalla Commissione d’ambito che ha approvato la graduatoria, mettendo al primo posto la proposta progettuale di “abitare autonomo” da realizzare presso l’ex Agrinido di Monterazzano, elaborata dalla stessa Fondazione sulla base dell’avviso rivolto a realtà del Terzo Settore emesso dal Distretto Socio Sanitario VT3. Ne aveva parlato qualche giorno fa su queste colonne l’assessore ai servizi sociali del Comune di Viterbo, Alessandra Troncarelli che si era anche mostrata “fiduciosa” in una sollecita e positiva ratifica da parte della Regione che dovrà esprimere l’ok definitivo al progetto.

“La notizia – commenta la Fondazione Oltre Noi ONLUS  – è molto positiva per vari motivi: il progetto che potrebbe essere realizzato, pur se parzialissimo (riguarderà solo sei utenti), rappresenta il primo importante segnale di discontinuità in un territorio, come quello della città di Viterbo, dove risposte in tal senso sono quasi totalmente assenti. Può rappresentare inoltre un primo piccolo passo verso quel ‘dopo di noi’ che tanto angoscia le famiglie che assistono persone in difficoltà. E rappresenta, infine, il primo importante progetto della nostra Fondazione, di cui fanno parte tredici associazioni di volontariato che, nel territorio della Tuscia, si interessano di disabilità fisica, psichica e sensoriale e, più in generale, di disagio sociale”.

Maurizio Casciani, presidente di "Oltre noi"

Maurizio Casciani, presidente di “Oltre noi”

Va ricordato che la nascita ufficiale della Fondazione Oltre Noi è di appena qualche mese fa e che tra i  suoi valori fondamentali, da sempre al primo posto c’è l’obiettivo di una inclusione sociale e del raggiungimento di un maggiore livello di autonomia delle persone con disabilità e il superamento del concetto di istituzionalizzazione. “Certo la strada da fare per arrivare al fatidico taglio del nastro – aggiunge ancora la Fondazione –  è ancora lunga, ma siamo sicuri che il cauto ottimismo dell’assessore possa portare, come da lei stesso dichiarato,  entro la fine dell’anno alla piena attivazione della struttura”.

Nel frattempo la Fondazione Oltre Noi, dopo il riconoscimento come ONLUS ed in attesa del riconoscimento giuridico, ha definito il Piano strategico triennale ed il Piano annuale della attività. In tal senso si stanno definendo anche ad altri progetti che potranno aumentare e diversificare l’offerta integrativa sia nel campo lavorativo, sia in quello ricreativo piuttosto che in quello dell’autonomia abitativa delle persone con disabilità fisica, psichica e sensoriale. Per ulteriori informazioni sull’attività della Fondazione è disponibile l’indirizzo mail progetto.fondazione@libero.it, la pagina Facebook Fondazione Oltre Noi ONLUS mentre è in costruzione il sito istituzionale www.fondazioneoltrenoi.it.

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da