05072022Headline:

Lezione all’Università? No, in azienda

Parte un'innovativa esperienza formativa che coinvolge Unitus e Gruppo Vetrya

Luca Tomassini, presidente del Gruppo Vetrya, con il rettore Alessandro Ruggieri

Luca Tomassini, presidente del Gruppo Vetrya, con il rettore Alessandro Ruggieri (a destra)

“Ho lezione, ma non all’Università”. Come sarebbe a dire? “Oggi si fa lezione in azienda”. Ma sei impazzito… “No, mamma. Vado in ateneo, passa il bus navetta e ci porta ad Orvieto. Ci vediamo stasera”. Dialogo immaginario oggi, ma che diventerà concreto e reale a partire da settembre quando una trentina di studenti del corso di studi in Marketing e Qualità svolgeranno parte delle lezioni presso il Vetrya corporate campus di Orvieto. Pratica affiancata alla teoria, dunque, attraverso un approccio che sarà non solo concettuale ma anche applicato, sviluppando contestualmente alle lezioni dei project work su prodotti e servizi di interesse dell’impresa. Saranno coinvolti i ragazzi che frequenteranno il primo semestre del secondo anno. In particolare, dopo alcune lezioni frontali in aula da parte dei docenti di Marketing internazionale, Qualità e relazioni con il cliente e Organizzazione dei sistemi informativi aziendali, gli studenti completeranno la loro formazione direttamente in azienda.

“Non mi risulta – sottolinea con soddisfazione il rettore dell’Università della Tuscia, Alessandro Ruggieri – che in Italia siano tante le esperienze di questo genere. Anzi, a dire il vero possono affermare che il nostro ateneo si pone all’avanguardia con questo tipo di preparazione. Il tutto a costo zero perché la nostra spesa è soltanto quella del pullmino per trasportare gli studenti ad Orvieto”. “E noi della Vetrya – interviene il presidente del gruppo Luca Tomassini, che è anche consigliere di amministrazione dell’Università viterbese – siamo ben felici di accogliere gli studenti. Già oggi operiamo a livello internazionale con iniziative in Sud America, Spagna, Portogallo, Germania, Sud Africa, Egitto, ma ci sono tante idee da sviluppare e portare avanti. Saremmo ben lieti, ove se ne presentasse l’opportunità, di poter integrare nei nostri organici tutti i ragazzi che verranno a fare esperienza da noi. Tutto quello che non ci manca sono i progetti: ci servono risorse umane competenti e qualificate. Contiamo di formarle noi stessi con questa proposta innovativa”.

L'intervento di Luca Tomassini

La presentazione di “Semestre in azienda”

L’iniziativa è stata denominata “Semestre in azienda”: all’interno del Vetrya corporate campus gli studenti seguiranno lezioni frontali, ma soprattutto svolgeranno lavori di gruppo che avranno come obiettivo lo sviluppo di piani di marketing e di indagini di mercato per servizi forniti e/o da fornire da parte di Vetrya sul mercato nazionale ed internazionale. Questi project work saranno valutati al termine dei lavori sia dall’impresa ospitante sia dai docenti direttamente coinvolti, sostenendo poi regolarmente, ma con modalità diverse, l’esame dell’insegnamento. Vetrya è un gruppo italiano leader riconosciuto nello sviluppo di servizi digital, applicazioni e soluzioni broadband. Tra i progetti su cui si sta lavorando in queste settimane, la connessione con la rete delle auto elettriche. “Far emergere i nostri studenti nelle realtà imprenditoriali – conclude la professoressa Barbara Aquilani, presidente del corso di studi e docente di Marketing internazionale – mentre sono ancora all’interno dell’università è fondamentale e ci permette di arrivare ad una preparazione molto più completa: i nostri ragazzi, insomma, saranno dei giovani ma già capaci consulenti”.

 

Policy per la pubblicazione dei commenti

Per pubblicare il commenti bisogna registrarsi al portale. La registrazione può avvenire attraverso i tuoi account social, senza dover quindi inserire ogni volta login e password o attraverso il sistema di commenti Disqus.
Se incontrate problemi nella registrazione scriveteci webmaster@viterbopost.it

Pubblica un commento

Per commentare gli articoli, effettua il login attraverso uno dei tuoi profili social
Portale realizzato da